Erotici Racconti

Pompino a tradimento

Scritto da , il 2018-07-11, genere etero

Erano le tre del mattino Roberto aveva bevuto troppo e quando tutti si erano accinti ad andare a casa Laura aveva deciso di portarlo a casa sua in quelle condizioni Roberto non poteva guidare 20 km per andare a casa .
Laura e Roberto erano gli unici single del gruppo e in 5 minuti arrivarono
Laura aveva una casa grande e non essere sola per una notte le faceva piacere, poi aveva una cotta per lui dai tempi del liceo.
Abbracciati arrivarono fino alla camera degli ospiti dove crollo
Sul letto, Laura iniziò a toglierli le scarpe poi i calzini , i pantaloni,alla fine era completamente nudo , faceva caldo e lo lascio’ sopra le coperte
Andò in bagno , si struccò una rapida doccia per togliere quel velo di sudore, poi nuda girò per casa come faceva sempre, prima di andare a letto andò a vedere Roberto
Nella lama di luce che arrivava dal corridoio lo vedeva ancora in forma nonostante i 40 anni , due spalle possenti da nuotatore è un uccello di notevoli dimensioni era la prima volta che lo vedeva, anche moscio era una “bella bestia”
Entrò e iniziò a baciarlo sul petto, sui capezzoli poi scese sulle cosce,quante volte lo aveva visto in costume quando andava a vederlo giocare a pallanuoto, ora lo aveva li a sua disposizione.
Ci penso un attimo poi prese in mano il cazzo e lo valutò, lo scappello e lui russava piano
Un bacio sulla cappella poi la lingua iniziò a leccargli la cappella, l’asta giù giù fino alle palle era tutto depilato come piacevano a lei gli uomini , una leccatina sul perineo lo fece sussultare, si lascio andare e prese a spompinarlo fortemente
Mentre lo aveva tutto in bocca 1 2 3 schizzi forti la fecero quasi ingozzare , tossi’ , alzo’ lo sguardo e vide Roberto che la guardava
Si spaventò quasi poi Rise e si baciarono , aveva la bocca piena di sperma ma la lingua di Roberto era già attorcigliata alla sua .
Ho dovuto aspettare fino a 40 anni e fingermi ubriaco per oltrepassare la tua timidezza ma ora che è fatta non voglio lasciarti più, se sei d’accordo
Laura emise un urlo di giubilo e disse , dobbiamo recuperare tutti questi anni e gli si butto addosso, il culo lo avevo tenuto da parte per un uomo speciale e mettendosi a pecora gli disse forza datti da fare

Questo racconto di è stato letto 5 7 5 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.