Erotici Racconti

Cooperativa estiva raccolta nei campi

Scritto da , il 2018-07-11, genere tradimenti

Ho accettato di lavorare in coperativa a incassettare ortaggi per poter andare al mare ad agosto .Ho 35 anni mora , magra , ma con uno stipendio di mio marito non arriviamo a fine mese , una mia amica mi ha detto che cercavano personale in capannone a incassettare.Ci sono tante donne ,e anche molti exstracomunitari , che servono per i lavori pesanti , le donne fanno battutine e parlano di dimensione chi piu' e chi meno ....... Mi hanno messo alle pulizie degli uffici e dei reparti dove sostano operai . Stavo pulendo quando mi hanno chiamata per andare a pulire la saletta dove il medico veniva a visitare chi si fosse sentito male . ho un grembiule ,e un vestitino leggero ,sotto porto solo slip fa tanto caldo sotto il tetto fatto di teli .Ero piegata a pecorina per togliere delle macchie , che mi sono sentita afferrare i fianchi , solbazzo e urlo ma una mano mi tappa la bocca , due grosse mani mi tengono ferma e zitta , una voce all' orecchio mi dice , se tu non gridi , io non faccio male ..... Mi calmo e sento la presa che si alleggeriva , mi giro e vedo il ragazzo di colore che portava le cassette . mi sorride e mi stampa un bacio ho le labbra serrate , ma poi le sue mani sul mio corpo ,e il suo pene duro sulla mia pancia , mi fanno desistere e mi lascio andare , la sua lingua dentro la mia bocca , lo abbraccio mi struscio come una gatta in calore , le sue mani sotto che mi toccano il culo la fica , le sue grandi dita che cercano di entrare dentro e riscaldarmi ,mi appoggia sul lettino e mi tira su poi apre le mie coscie e mi strappa lo slip , io gli tengo i capelli tra le mie dita e lo spingo a leccarmi la fregna , sento la sua lunga lingua che mi tormenta e morde e succhia e lecca ,spingo il bacino verso di lui mi strapazza i seni e i capezzoli ,sto impazzendo . Si alza e slaccia il pantalone e caccia un cazzo da paura , grosso , me lo porta alla bocca e io cerco di leccare e succhiare ma ne entra la metà , mi soffoca ,e mi sditalina facendomi avere un orgasmo .mi gira e poggiata sul lettino appoggia il cazzo e spinge nella mia fica , e in quel momento vedo un ombra mi tiene ferma e sento un cazzo appoggiato alla mia faccia , e un suo amico di colore , anche lui ha bel cazzo ,e cosi uno mi scopa ,e altro in bocca , a turno ,poi gettano il materassino per terra , uno sotto, io in mezzo altro nel culo , mi manca il respiro ,le loro mani sul mio corpo che mi strizzano e mi sculacciano vengo per la seconda volta e sento la sborra calda nella mia bocca e altro che mi affoga la fica ,mi lasciano li e scappano , mi alzo le gambe mi tremano e sono tutta bagnata di sudore e sborra , vado in bagno a darmi una rassettata .... Appena in tempo che qualcuno si affaccia e poise ne va , tremo e sono terribilmente rilassata , credo che rimarro per tutta estate .....

Questo racconto di è stato letto 6 7 8 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.