Le donne e la cistite

Scritto da , il 2018-05-01, genere pissing

Piccolo episodio del primo maggio ero indeciso su quale sezione inserirlo se magari ho sbagliato qualche amministratore può spostarlo nella sezione giusta.

Primo maggio ero come al solito al lavoro nel mio bar e durante una tranquilla serata di lavoro vengono a trovarmi 2 amici che non vedevo da tempo, convenevoli del caso come stai, che si dice, ecc ecc.
Non erano soli erano insieme ad altre 2 coppie con cui avevano deciso di passare una giornata di mare per il primo maggio, al loro ingresso una delle 2 ragazze dell'altra coppia ( vestita con dei pantaloncini sportivi ,una t-shirt, scarpe da ginnastica, lei sui 30/35 anni alta 1,70m capelli lunghi color castano biondi) entra con un volto preoccupatissimo e mi fa "il bagno per favore " dopo averglielo indicato si porta subito una mano sulla figa ed accelera vistosamente i passo.
Rimane nel bagno quasi 10 minuti dove alla sua uscita gli altri gli chiedono che cosa vorrebbe da bere e lei risponde testuali parole " non posso bere niente mi sono presa la cistite" e dopo rivolta verso di me " scusami ma credo che andrò in bagno molto spesso durante la serata", io gli dico che non ci sono problemi accennando ad un sorriso.
Passano 15 minuti e questa mia amica che non vedevo da tempo va al bagno mentre la ragazza con la cistite era fuori a fumarsi una sigaretta,ed al suo rientro eccola andare spedita sempre con la mano a far da tappo verso il bagno, ma suo malgrado la brutta sorpresa, il bagno è occupato e lei fuori alla porta con le gambe strettissime la mano che preme sempre più forte sulla sua figa per non pisciarsi sotto esclama " ti prego sbrigati sono in una situazione di emergenza.......fai presto" dopo 5 minuti il bagno si libera lei si fionda dentro e quando esce dice qualcosa all'altra ragazza del gruppo, ma non riesco a sentire cosa dice.
Dopo nemmeno 10 minuti mentre era seduta sui divanetti si alza di scatto prende l'amica per il braccio (quella con cui aveva parlato prima) e gli dice "andiamo" , ennesima corsa disperata al cesso dove restano parecchio tempo, 15/20 minuti e alla loro uscita la faccia della poveretta con la cistite è sconsolata si avvicinano alla mia amica, che fortuna volle stesse parlando con me, e gli dissero "senti noi andiamo che lei non si sente bene" la mia amica gli chiede se è tutto ok e la poveretta risponde " meglio che torno a casa in queste condizioni non posso restare e poi (abbassando un po' la voce ma sono riuscito a sentire) fra l'attesa di quando stavi tu nel bagno e prima che di colpo è arrivato lo stimolo mi sono bagnata le mutande e per fortuna che non si nota, meglio che vada prima che mi bagni anche i pantaloncini " salutano e vanno via.

Io ero un misto fra l'eccitazione e lo stupore perché proprio non mi aspettavo una sorpresa del genere questa sera....speriamo che vi sia piaciuta anche a voi.

Questo racconto di è stato letto 6 0 2 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.