Erotici Racconti

Sfondami

Scritto da , il 2018-03-27, genere etero

Quella mattina presi il primo volo da Roma.Ero stata li qualche giorno per motivi personali..tu eri rimasto a casa visto l impossibilità di poter venire con me per ovvi motivi. Dire che in quei giorni lontani da te avevo accumulato tantissima voglia di averti era davvero riduttivo..ma ero anche molto stanca fisicamente.atterrai in orario e via a casa..poco dopo al telefono ci siamo dati appuntamento per andare al nostro solito posto. Avevo messo le mani avanti.."sono molto stanca..e non so quanto potrò rendere"...una volta arrivati io ti saltai addosso per riassaporare il gusto sublime dei tuoi baci..della tua lingua che assaporava la mia e le mie labbra.ti chiesi di farci una doccia..era luglio e faceva caldo.
O meglio volevo essere coccolata un po' da te con schiuma e acqua..mi hai spogliata piano piano e io ho fatto lo stesso con te..che voglia del tuo cazzo. Era già teso e duro da far paura.hai denudato i miei seni..leccato i miei capezzoli..e con i denti mi hai sfilato il perizoma nero..
Io vogliosa ti ho afferrato la testa e messa sulla mia passera depilata perché troia come sono voglio sentire la tua lingua e il tuo cazzo a contatto diretto con la mia pelle senza l intralcio dei peli.mi hai leccato dolcemente succhiando il clitoride..e poi mi hai ficcato la lingua in bocca per farmi sentire il sapore dei miei umori vaginali.
Mano nella mano ci siamo spostati in bagno..è uno spettacolo vederti camminare col cazzo teso..ci siamo infilati in doccia e lì hai sommerso il mio corpo di bagnoschiuma..accarezzando ogni parte del mio corpo.che magia quelle tue dita viscide che penetrano la mia vagina..e piano piano il mio ano ancora poco sfondato.anche io ho riempito il tuo corpo di bagnoschiuma..minando a dovere il tuo cazzo teso e pronto ad esplodere..
Ma oggi io ho voglia di scopare comoda sul letto.
Espresso questo mio desiderio allora ti affretti a sciacquarmi e mi blocchi in cabina doccia dicendomi.." aspetta qui. Arrivo subito". Che bel culo che hai..culo e cazzo da far invidia. Modestamente! Ho gusti nobili.
Mi urli di chiudere gli occhi. Lo faccio ..mi prendi per mano e sento che mi metti una benda sugli occhi.vaiiiiii..mi accosti al muro vicino il porta asciugamani..mi alzi le braccia e mi leghi alle due estremità..il tutto naturalmente senza farmi male..ed inizia una piacevole tortura..sono tutta tua..impossibilitata ad usare le mani..mi lecchi cominciando dalle orecchie..il collo..accarezzi i miei seni..stringi i.miei capezzoli.mi lecchi nel mezzo dei seni e con la lingua arrivi fin sotto l ombelico. Allarghi dolcemente le grandi labbra..e mi strofini il cazzo duro..inizio ad ansimare..il mio cuore batte e trema..mi sussurri all orecchio SEI LA MIA TROIA..GODI COME UNA PORCA FAMMI SENTIRE CHE TI PIACE TUTTO QUELLO CHE FACCIO..sii muovo le braccia ma sono bloccata..avrei voglia di afferrargli il cazzo e ficcarmelo dentro la patata bollente che ho..lui continua a giocare col mio clitoride..le mie piccole labbra si gonfiano..sono lubrificate al punto giusto per essere ficcate..Ficcami ti prego! Urlo...sento un rumore a me familiare...il vibratore..mmmmmmm me lo appoggia sul clitoride..io mi dimeno..sento i brividi dietro la schiena..godo come una puttana..me lo ficca dentro..a velocità massima..faccio un balzo..siiii siiii..me lo lascia dentro..e sento che lui si sta minando quel cazzo duro che io voglio dentro la mia vagina e perché no dentro il mio culo..mi libera polsi e occhi..mi toglie vibratore e mi dice SEI STUPENDA QUANDO GODI..ORA PERÒ VOGLIO SODDISFARE IL TUO DESIDERIO. Mi ha preso in braccio e via sul letto.
Finalmente il suo cazzo dentro di me..mi ha ficcato con forza..lo sentivo fino in gola..Io a gambe spalancate per lui solo per lui e il suo cazzo..godo COME una cagna in calore e urlo..orgasmo raggiunto tu esci il cazzo e mi sborri sui seni..
Bello vederlo sborrare..davanti i miei occhi..mi hai riempito..attingo con le mie dita e la tua sborra la porto in bocca..ti chiedo di avvicinarti e mettermelo in bocca perché voglio riassaporare il tuo sperma dalla fonte fino all ultima goccia..spettacolo puro..un po di riposo ci vuole..ma c e ancora una cosa da fare..voglio il tuo cazzo in culo.non sono molto allenata e quindi bisogna lavorarci un po..
Mi metto alla pecorina e tu mi inumidisci l ano con della vaselina..mi inviti a rilassarmi..e piano piano inizi ad allargare le mie chiappe..ti dico fammi sentire TROIA PIÙ CHE MAI..mi fai distrarre un po ..messa alla pecorina..mi ficchi il cazzo in vagina..colpi ben decisi..mi sculacci ed io inizio comunque a rilassarmi..metti il tuo cazzo tra le mie chiappe e stringendolo li te lo meni..io mi sento tua.la tua troia ma...
Finalmente sento la punta del tuo pene prendere confidenza con il mio piccino..il.buco del mio culo..lo sento entrare..lui cosi enorme stretto tra quelle pareti..GODI MIA TROIA..mi dici..sento un po di dolore ma mi abbandono anche perché la vaselina aiuta molto..sento il tuo cazzo stantuffare nel mio culo..e il rumore del tuo godimento mi fa impazzire..SFONDAMI PORCO BASTARDO..urlo...il mio buco non è più piccino..lo sento bagnato e io godo..SBORRAMI DENTRO SBORRAMI..ed ecco.. sentire il tuo liquido nel mio culo mi inorgoglisce e mi fa sentire TROIA MOLTO TROIA...LA TUA!

Questo racconto di è stato letto 4 0 0 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.