Erotici Racconti

Voglie

Scritto da , il 2016-08-27, genere poesie

Vorrei vederti fare la civetta maliziosa, truccata e acchitata come sai che piace me.

Vorrei catturare lo sguardo bramoso posarsi sul bordo delle calze autoreggenti che s'intravede tra le tue gambe accavallate.

Vorrei rabbrividire al tuo chinarti con quella gonna corta che per un attimo mette in mostra le mutandine di pizzo nere, dopo il bianco delle cosce scoperte.

Vorrei spiare la mano furtiva che fruga le tue gambe socchiuse fino alle mutandine bagnate, e le sue dita che s'insinuano tra le labbra tumide.

Vorrei sentirti gemere sotto i colpi possenti di quella mazza formidabile che la tua bocca rosso fuoco ha fatto diventare come marmo e le tue dita smaltate stentavano a stringere.

Vorrei scoparti appena scopata ancora ansimante per l'orgasmo che quella verga potente ti ha dato.

Vorrei sentire il mio membro scivolare tra gli umori mischiati nella tua fica schiusa al piacere.

Vorrei venirti dentro fino a far travasare la sborra sulle chiappe mentre ti bacio con la lingua avvinghiata alla tua, sentendoti godere per l'ennesima volta.

Questo racconto di è stato letto 1 7 3 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.