Erotici Racconti

Voglia animalsca contagiosa

Scritto da , il 2016-07-27, genere zoofilia

Ho deciso che per comodità mi chiamerò con un nome falso ovvero Vittoria, vittoria come quella di Furia su di me, ma non è di lui che voglio parlarvi oggi, ma delle mie voglie, ora mai il pene umano mi attira poco, si qualche spompinamento qua e la ma la cosa non mi stuzzica più di tanto. Ora mai sono passata cosí giovane e balla dal lato animalesco. L'altro giorno una mia amica "sapendo di me e furia" mi ha rivelato di essersi comprata un cane enorme, e con tono scherzoso mi ha domandato,se avrei voluto farmi montare da lui... bhe... come tirarmi indietro, ho accettato, lei totalmente scioccata si affretto a concordare il giorno della monta ovvero ieri. Mi sono presentata a casa sua verso le 5 di pomeriggio vestita... diciamo vestita un po da troia, la casa era deserta, solo io lei e il cane. Lo vidi era bellissimo , lo accarezzai e gli feci annusare la mia fregna, dopo pochi minuti di masturbazione al cane eravamo entrambi pronti per la scopata, questa volta avevo anche un publico che mi diede il consiglio di fasciare le zampe del cane per evitare lesioni, fatto,ció mi misi a pecora, sentivo il cane avvicinarsi, mi girava attorno ma dopo pochi minuti trovo la retta via... o meglio la via del retto, e con il suo cazzo rosso lava inizió a penetrarmi il culo, iniziai a godere poco, ma un minomo c'era, il cane venne poco dopo, io ero normale, ma la mia amica era euforica e voleva fare anche lei un giro sopra l'arnese del cane, aspettammo 10 minuti per far riprendere il cane e la misi in posizione, guidai il cazzo del cane nel culo della mia amica, ancora vergine il suo culo, e il cane inizio a muoversi lentamente , lei iniziava a gridare forte, mentre io le mettevo due dita dentro la fregna, iniziava a godere come una maiala. Intanto il cane accelerava la sua spinta e gli urli di lei aumentavano, iniziai a penetrarla sempre più forte con la mano fino a quando lei non venne e bagno tutto per terra, era un lago, poco dopo anche il cane veni lasciando il culo non più vergine della mia amica traboccante di sborra canina.

La storia finisce qua ma non perdetevi le mie altre numerose e future avvdnture con gli animali.

Questo racconto di è stato letto 1 8 1 8 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.