La moglie del mio miglior amico

di
genere
etero

“ Mary e Roberto”, il nick name di una coppia conosciuta su un sito di incontri a cui avevo appena risposto dicendo che non ero interessato cominciò a lampeggiare per un nuovo messaggio. Lo aprii aspettandomi una bordata di insulti come al solito ma furono educati. Mi risposero con un semplice “Peccato, Ciao”. Sorrisi e continuai distratto a sfogliare i profili di gente che cercava nel sesso libertà, emozioni, bisogno di contare, di essere posseduti, voglia di lasciare i propri istinti fare da se, qualcuno voleva umiliazione, frustra sul corpo che gli porti la goduria che un cazzo o una figa non riescono a portargli. Il mondo dello scambismo mi affascina. È come un mondo da parte, considerato illegale dai valori e culti, ma non dalla legge. Eppure, ci nascondiamo tutti per un pò di piacere, che vergogna. Una singola attiro la mia attenzione. Esitai un pò prima di chiederle l’amicizia. Anche perch
scritto il
2024-04-24
2 . 7 K
visite
2
voti
valutazione
9
il tuo voto
Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.