Papà ti faccio cornuto ancora

di
genere
incesti

Ero titubante su quello che poteva avvenire al ritorno di mio padre, anche se onestamente pensavo che se avesse voluto fare scenate l'avrebbe fatto subito ed infatti non mi sbagliavo però notai che era molto più scontroso del solito nei miei confronti ed era sempre tra le palle non lasciando mai mia madre sola con me.
Per alcuni giorni non riuscì ad approcciarmi con mia madre visto che la spesa giornaliera mandava me a farla oppure si portava dietro mia madre,la situazione in casa era tesa perché penso che anche Teresa avesse fatto due più due.
Una mattina che rimanemmo da soli cerco un pretesto per farmi storie e nel frangente si lasciò sfuggire un : sei senza spina dorsale eppoi ultimamente hai superato ogni limite devi tornartene a casa tua qui non ti vogliamo più!....sapevo che sotto la cenere covava il fuoco e all'ennesima offesa esplosi: ma non mi rompere i coglioni guarda che ti ho visto che ci spiavi,se proprio vuoi saperlo sono rimasto in salotto proprio per farti vedere meglio.....provo a a darmi uno schiaffo ma lo bloccai...e continuai: hai visto e sentito bene tutto vero? Dimmi un po' tua moglie hai sentito bene cosa diceva?...era scioccato mi disse che l'avevo obbligata...ridendo nervosamente gli ricordai cosa diceva sua moglie: be' non mi sembra che una donna che urla di piacere sfaccim d cazz Ca tin ! A più riprese e che continua con oooh siiiii animale dammelo tutto sfondami! mi sembra una donna non consenziente .....prima che torno su al nord la chiavo davanti a te ,questo te lo prometto cornuto che non sei altro!...lo lasciai lì e andai in camera mia.
In casa si creò una guerra fredda tra me e lui appena usciva lasciandoci soli , velocemente scattavano sveltine pazzesche altro che obbligare era lei che subito voleva essere sfondata... le prime volte faceva tutto lei me lo tirava fuori e si impalava da sola 10-15-20 minuti,a seconda di dove andava,di sesso sfrenato selvaggio, l'unico problema era che poi lui se ne accorgeva era palese che Teresa ne risentisse delle mie dimensioni..... problemini a sedersi fessa slabbrata cose che lui notava la notte, provava a farla godere ma ormai non lo sentiva neanche...mia madre poi divenne sempre più porca vestiva in casa in maniera supersexy e questo aumentava la tensione.
Poi bum si prende il COVID! Anche in maniera piuttosto seria,dovemmo chiamare un infermiere perché fece una settimana con le bombole di ossigeno, la situazione cmq era sempre stata sotto controllo solo che dovette isolarsi nella mia stanza ,fino a negativizzarsi, e li perse definitivamente la guerra!
La prima notte fu come la luna di miele lei mise apposto il cornuto e poi cenetta e spettacolo incredibile in stanza da letto! Solo il rumore della spalliera del letto che urtava il muro in maniera forsennata tutta la notte penso che già fosse bastato ! Le urla di Teresa che urlava quanto stesse godendo li sentivano anche per strada! La mattina mia madre non riusciva ad alzarsi era sfinita.
Il bello arrivo quando si negativizzo, ormai sapevamo tutto tutti e tre....per festeggiare preparammo una grande cena con un bel regalo alla fine, mia madre che cenava con un tailleur bianco e sotto la gonna autoreggenti penso che gli avranno fatto venire una mezza idea su quello che sarebbe successo.....era nervoso disse che eravamo diventati tutti matti in questa famiglia, però il cazzo duro gli era venuto a vedere la sua donna incredibilmente sexy! Si sciolse un po' bevve un po' di vino e si disinibi!arrivo la fine della cena e mia madre ci fece andare sul divano entrambi, accese la TV e spense tutte le luci chiuse le tende e poi si inginocchio tra le gambe di mio padre lo stuzzico e lo fece crollare: ...siete pazzi! Ma ormai rimane tutto qui...tiro fuori il suo cazzo duro...non era neanche male anche se il problema era che la mia circonferenza e abnorme quindi dopo di me gli altri risultano inutili....poi mia madre mi fece alzare mi abbasso tutto guardando mio padre : hai capito perché sei cornuto?....avvicino i nostri cazzi imboccandoli a turno poi fece sedere mio padre e si mise a pecora poggiandosi sulle sue gambe....gli alzai la gonna strappai il perizoma ed entrai dentro di lei.
Continua....


scritto il
2024-02-12
5 . 6 K
visite
0
voti
valutazione
0
il tuo voto
Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.