Sono sempre troia

Scritto da , il 2010-02-25, genere etero

Al cazzo non so resistere, non ci sono mai riuscita: mi piace troppo, soprattutto quando è talmente grosso da aprirmi completamente e ogni volta ho sempre la possibilità di farmi montare da dei veri tori scatenati…

Oggi pomeriggio è venuto alle 15 Michele, l’amico di mio figlio e io, memore del suo cazzone (28*12) lo desideravo ardentemente e dato che eravamo soli…

Alle 15 ha citofonato e io l’ho fatto entrare(in tutti i sensi)…

Ci siamo abbracciati e ci siamo scambiati un casto bacio sulle labbra, ben sapendo che quello non era quello che volevamo, io volevo il suo cazzone, lui mi voleva possedere ancora una volta così, mi ha messo la lingua in bocca e io l’ho succhiata per un paio di minuti, ma poi in un orecchio gli ho sussurrato:”voglio succhiarti il cazzo, voglio che me lo sbatti fino in gola!” e così mi sono abbassata, gli ho slacciato i pantaloni e finalmente l’ho rivisto: quel cazzo che tanto mi ha fatto godere!

L’ho subito preso in bocca e l’ho fatto scendere fino in gola con molta difficoltà per la sua smisurata larghezza, l’ho succhiato per un pò e poi ho cominciato a giocare con quei coglioni carichi di sperma, ingoiandoli uno per volta, segandolo con le mani e riprendendolo in bocca sino a sentire un carico di sperma esplodermi in bocca!

Con un paio di risucchi l’ho ingoiato tutto, ma visto che non si era ancora mosciato gli ho detto:”andiamo a scopare...Vuoi fottermi nel mio letto o nel letto di mio figlio?” e lui mi ha detto:”nel tuo, ti lavorerò la fica, brutta troia mangiacazzi e in quello di tuo figlio ti aprirò il culo, ok brutta bocchinara?” io ho acconsentito.

Siamo andati nella mia camera e sotto le lenzuola ci siamo sdraiati in un classico missionario con lui che con foga mi ha penetrato; poi gli ho fatto uno smorzacandela da urlo e poi mi ha voluto penetrare alla pecorina e dopo quasi 45min mi ha allagato la fica di sperma inondando anche il letto!

Poi siamo andati in camera da mio figlio e qui, dato che gli si era mosciato l’ho preso tra le mie tette e l’ho fatto drizzare ancora: ero pronta a farmi impalare il culo e così il suo cazzone mi ha penetrato senza colpo ferire e io ho goduto da troia quale sono per oltre 30 min e quando stava per venire gli ho detto di farmi ingoiare, ma lui mi ha risposto: ”dopo ti farò ingoiare, ora ti sborro ancora in fica, sei troppo troia per non sborrarti lì! e poi, se tuo marito non ti fa ingoiare la sborra sarà frocio! una come te deve sempre ingoiare tantissima sborra! ora capisco perché fotti con tutti!” e io ancora una volta ho sentito una caldissima sborrata in fica.

Poi, visto che si erano fatte le 17:50 e lui doveva andare via prima di farlo uscire, l’ho fermato, mi sono abbassata e l’ho preso ancora in bocca dicendogli: ”avevi promesso di farmi ingoiare, le promesse si mantengono!” e così, mi ha preso per la nuca e mi ha fatto succhiare tutta l’asta e dopo un paio di pompate mi ha inondato la bocca facendomi ingoiare quasi una tazza di sperma.

L’ho ringraziato per il bel pomeriggio e gli ho dato appuntamento per domattina! Lui farà sega a scuola e poi le seghe gliele faccio io, come merita quel cazzone!

Questo racconto di è stato letto 1 9 6 6 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.