Succhiare bene il cazzo è un arte! Non è da tutte!

Scritto da , il 2022-11-23, genere tradimenti

Non lo sostengo solo io o lei, che può sembrare che siamo interessati.
Lo affermano tutti i porci che ha conosciuto e sono molte centinaia. E lo affermano spontaneamente, senza essere sollecitati e se ciascuno dice la medesima cosa senza essere influenzato da altri significa che è vera: è la più brava pompinara!
La migliore di bocca e non solo perché beve la sborra come se fosse vino pregiato ma perché sa lavorare l’uccello come nessuna.
Lei troia che è un’arma a doppio taglio in quanto può capitare che il porco (soprattutto se è al primo incontro) rimanga talmente estasiato che non si decida a scoparla, tanto che abbiamo parecchi video in cui è la zoccola a dire “adesso fammelo provare” oppure “adesso dammelo “fino ad arrivare “adesso scopami!!”
Per capire quanto le piaccia succhiare è sufficiente vedere i video in cui sono presenti più di un porco. Lei ne ha sempre uno in bocca!! Che sia a cavallo, o faccia su o alla pecorina non cambia! Uno in figa o in culo ma anche sempre uno in bocca. E talvolta due se la gang è più numerosa.
Quali sono le doppie penetrazioni che la troia ricorda con più eccitazione? Non può essere un caso che sono quelle in cui ha anche un cazzo in bocca e in qualche caso anche due davanti da alternare.
Non può essere infatti un caso in cui (oltretutto in una doppietta memorabile in cui ha goduto come una cagna in calore) quando il porco che era sotto di lei le chiese se le mancasse qualcosa e la risposta ansimante della troia fu:” Un cazzo in bocca! Un cazzo in bocca “. Quindi il maiale le offrì due dita da succhiare cosa che lei fece con tale trasporto che pareva volesse staccargliele dalla mano. Mentre ovviamente aveva un cazzo in figa e uno in culo!
Non è inconsueto che qualche toro singolo che la conosce bene mentre se la scopa le dia da succhiare le dita. Come ho già avuto modo di raccontare, ad esempio, nel racconto “Sei un cervo! Uno stambecco! Un cornuto!”.
La realtà è che alla semplice vista del cazzo la troia non resiste. Fin da ragazza, se il ragazzo non le piaceva non si faceva scopare, ma era sufficiente per qualsiasi maschio (non dico ragazzo perché si faceva scopare anche da maschi già sposati) fosse un poco intraprendente e farle tastare il cazzo che lei si precipitava a succhiarlo.
È capitato (anche in tempi recenti) che andassimo in un privé e non trovasse nessuno di suo gradimento, ma non è mai uscita senza avere succhiato (non lo ripeto più, e ovviamente bevuto sborra!) qualche cazzo. A costo di chiudersi nel glory hole e fiondarsi su qualunque cazzo spuntasse dai buchi.
In una villa del comasco ebbe modo di sedersi sul bordo di un letto e spompinare tutti gli uccelli che le capitarono davanti. Nessuno escluso!!
Arrivarono a gruppi di cinque, anche sei e oltre. Ricordo ancora oggi il rumore delle cinture dei pantaloni che si abbassarono e la testa della vacca che si spostava da un lato all' altro per non perdere il nettare che le veniva offerto.
Lo fece davanti a me. Come se niente fosse!!!
Oltre venticinque pompini con relativo ingoio!! Avete idea di quanto sperma può uscire da oltre venticinque orgasmi??
Tutto bevuto!! L'unico suo rimpianto? Non avere avuto il tempo per pulirli come le sarebbe piaciuto!!!
Capite perché ora una stima di cinquecento cazzi diversi succhiati, nella sua vita da vacca, alla fine non può apparire esagerata???
Se non erro era estate 2017 e andammo al mare. Accettammo invito di un gruppo con troppa leggerezza, cosa per noi inconsueta. Quando arrivammo trovammo un gruppo di quattro porci di cui solo uno aveva un aspetto gradevole. I rimanenti tre erano grassi e di viso non un granché.
Io sottovoce consigliai alla troia di simulare un improvviso mal di testa, poi ci avrei pensato io. La puttana, invece, mi disse che si sarebbe bendata, come se fossero solo cazzi da succhiare e lo avrebbe fatto fino a farsi sborrare in bocca. Riuscì nell’intento con tre dei quattro porci e quando si tolse la benda capì che era stata fortunata, perché rimaneva da farsi scopare dal più carino del gruppo!
È sufficiente guardare qualche video per capire quanto le piaccia succhiare cazzi!!
Non si limita a prenderlo in bocca come fanno la maggioranza delle troie. La Regina dell’ ingoio li divora, li lecca lentamente, li succhia con tale avidità che le compaiono le fossette sul viso.
È anche maestra nel capire come il porco ama finire. Certo la maggioranza dei porci si mette a faccia su e si gode il lavoro della troia fino alla sborrata. Ma anche in quel caso la vacca capisce se deve anche leccargli le palle, se deve tenerle in bocca oppure altro.
Qualcuno gradisce di essere segato dalla puttana e lei lo fa volentieri concentrando lo sguardo sul maiale e leccandosi le labbra per poi sussurrare: “Dai sborra…sborra”.
Qualcun altro invece preferisce finire segandosi da solo e anche in quel caso la puttana usa comunque le mani per stuzzicargli i capezzoli accompagnando sempre con le parole invito a sborrare. Anche quando è in ginocchio e il toro di turno è davanti a sé si notano stili diversi di pompino.
A chi si è limitata ad avere in bocca la cappella mentre segava con furia il resto del cazzo o anche le mani a coppa sulle palle e la bocca spalancata davanti al cazzo in attesa di chiuderla al primo fiotto di sborra fino alla pompa tradizionale in cui il cazzo scompare totalmente e letteralmente nella sua bocca per ricomparire pulito come se non avesse sborrato.
D’altronde una che già a tredici anni aveva la nomina di Regina dell’ingoio cosa ci può aspettare???

Questo racconto di è stato letto 2 4 1 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.