Il mio papà 15 - Preparo mia figlia a diventare donna per il clan.

Scritto da , il 2022-08-02, genere incesti

Dopo gli accordi con mia madre e la telefonata con mio zio al quale avevo comunicato il cambiamento di programma, avevo aspettato il rientro di mia figlia dall'università.

Certo! Proprio dall'università alla quale si era iscritta al primo anno di filosofia con un anno di anticipo rispetto alla norma.

Il padre non aveva preso bene quel cambiamento di programma in quanto già da tempo gustava quel momento minuziosamente preparato con la sapiente regia della nonna la quale, sin da piccola quando andavano a fare visita allo zio "zoppo" aveva abituato la nipotina a vederlo nudo ed a volte assistere anche alle sue effusioni amorose.

Per la bambina e poi adolescente dunque, non vi era nulla di scandaloso nel fatto che la zia e suo fratello si scambiassero baci e carezze talvolta assai intime.

Li aveva anche visti fare l'amore e spesso, quando si fermava a studiare o dormire da loro, sentiva i gemiti del loro piacere incestuoso.

Tutto questo io lo sapevo anche se non ne avevo mai parlato con Alice (questo il nome della mia bambina) e dunque, il mio compito era in parte facilitato.

Quel giorno fortunatamente era uno di quelli in cui mio marito era fuori per lavoro.

Mio figlio Luca trascorreva il week and a casa di certi suoi amici e mia madre si era presa cura dei due bambini ben felici di trascorrere il pomeriggio e la sera in compagnia della nonna che li viziava.

Dunque, avevo avuto tutta la tranquillità necessaria per spiegare a mia figlia i segreti della famiglia di cui lei non era ancora a conoscenza.

Le avevo così raccontato dei miei rapporti incestuosi con mio padre e del meraviglioso marito che la sorte mi aveva fatto incontrare che forse a conoscenza di quell'anomalo e perverso rapporto, mi aveva accettata senza cercare mai di intervenire a modificare le mie più intime e segrete realtà esistenziali: Mi amava! Mi amava senza condizioni!

Le avevo così spiegato che suo fratello Luca era il frutto del mio amore per mio padre e che lei stessa era figlia di una trasgressione frutto di una promessa che mia madre aveva fatto a suo fratello.

-Ma mamma!

Mi stai dicendo che io non sono figlia di papà ma che mi hai avuta con lo zio Dario?-

-Si amore di mamma!

Ti sto proprio dicendo che lo zio Dario non è tuo zio ma è il tuo padre genetico.-

-Ma allora papà?-

Aveva ribattuto la figlia:

-Non so cosa sappia esattamente tuo padre, dicerto, come ti ho già spiegato, il suo amore è tale che gli impedisce di immaginare cose diverse dalle sue aspettative.

Certo, c'è molta ipocrisia nel mio comportamento che però compenso dandogli moltissime delle cose che lui si aspetta da me.-

-Tuo nonno (Padre di tuo fratello e mio amente da sempre) è perfettamente al corrente di tutto e lui stesso quando aveva conosciuto la promessa che la nonna aveva fatto a suo fratello senza essere poi in grado di mantenerla, aveva acconsentito che fossi io a regalargli il figlio tanto desiderato.

Comunque, come anche tu hai potuto verificare in tutti questi anni, tuo padre (Mio marito intendo.. colui che ti ha cresciuta ed educata insieme a me ed ai tuoi nonni) non ti ha mai fatto mancare il suo amore così come ha fatto con tuo fratello ed i tuoi fratellini avuti davvero con lui con l'amore e la complicità che ci lega.-

-Ma mamma.. mi stai rivelando qualcosa di inimmaginabile.. per certi versi sconvolgente!-

-Ascolta Alice, che la situazione della tua famiglia sia fuori da ogni regola ed ogni conformismo e non rispetti nessuna convenzione ipocrita o religiosa, è un fatto certo ma, è altrettanto certo come tu stessa hai potuto verificare sino ad oggi, che nella tua famiglia vige un'intesa ed un amore perfetto che va ben oltre ciò che si vede in altre famiglie.

Io sono sicuramente la donna più felice del mondo e condivido la mia gioia con un marito meraviglioso e dei figli intelligenti, belli, sereni e a loro volta, pieni di vita e gioia di vivere.-

-E' vero mamma, io sono molto felice e lo stesso vale per Luca mio fratello ed gli altri cuccioli sicuramente più felici dei loro amichetti.

E poi, è vero, ho visto tante volte la nonna fare l'amore con suo fratello (Mio padre wow!) senza mai provarne scandalo anzi, vedevo in loro l'essenza stessa dell'amore.-

-Ecco! Così mi piaci Alice.

Mi piace il tuo modo di ripercorrere il tuo passato senza pregiudizi e senza giudicare negativamente le cose che ti sembravano del tutto normali viste con occhi privi di stupidi taboo!

Vi vedevamo sai Alice io, il papà e tua nonna quando da adolescenti tu e Luca giocavate al dottore godendo dei vostri corpi senza tuttavia mai andare oltre ciò che ritenevate di reciproco rispetto.

Ecco Valentina.. amore di mamma.. da questo momento sei libera di scegliere se fare parte integrante della vita della tua famiglia o scegliere una vita più sobria, sicuramente più noiosa e carica di incognite.-

-Voglio essere dei vostri mamma.. voglio vivere la tua stessa vita all'interno della mia famiglia!-

-Che meraviglia amore di mamma ascoltare le tue parole attenta però, non è certo che tu riesca a trovare un marito meraviglioso come il mio, in quel caso devi sapere che tutto si svilupperà all'interno di questo accogliente nido.-

-Che m'importa mamma "Carpe diem" il mio momento è questo e se la fortuna mi assiste, anch'io vivrò una vita come la tua altrimenti avrò sempre il tuo amore, quello dei miei due papà, quello della nonna, di Luca e dei due diavoletti che già immagino bramosi del mio amore e, spero, del mio corpo.-

Entrambe commosse da quelle rivelazioni, io e mia figlia, con gli occhi lucidi ci eravamo abbracciate e come per magia le nostre labbra si era cercate per dischiudersi in un bacio carico d'amore e di voluttà in cui le lingue si intrecciavano danzando imperiose.

Una via luminosa si era aperta davanti alla vita di mia figlia che già dal giorno dopo l'avrebbe portata tra le braccia del padre che l'avrebbe resa donna preparandola e tutte le gioie che la sua famiglia era in grado di regalarle.

segue

Questo racconto di è stato letto 4 1 7 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.