Lucia!! Migliore amica di mia moglie.

Scritto da , il 2021-11-04, genere tradimenti


Buona sera,
Ho scoperto questo sito dal mio migliore amico, il quale mi ha invitato a scrivere le mie avventure di cui lui è a conoscenza. Siate gentili è il mio primo racconto, anticipo che le storie sono tutte vere, cambierò i nomi e le città per privacy e per non essere scoperto.

Mi chiamo Angelo ho 34 anni, vivo ale porte di Roma , sono del sud Italia e come tale di carnagione olivastra, fisico palestrato ma non fissato, alto 1.88 cm.. e sono sposato..
Oggi vi racconto di una storia avvenuta 3 anni fa..
Una sera di autunno in mezzo alla settimana, come consuetudine fare, ci vediamo per cena con mia moglie( Cristina 35 anni, alta 1 e 75 più o meno, biondissima 3' di seno, e fisico top dato che va 4 volte a settimana in palestra) mio cugino Salvatore e la sua relativa fidanzata Lucia ( non che amica di mia moglie).
Di solito ceniamo un po' a casa nostra a volte usciamo fuori a cena e un po' da Lucia , dato che vive da sola e sta pensando di andare a convivere con Salvatore dopo i 2 anni di fidanzamento.
Quel mercoledì si erano organizzate di cucinare a casa nostra mia moglie e Lucia visto che entrambe finivano presto di lavorare e sarebbero andati prima a fare dello shopping.
Alle 16 però ricevo un messaggio da parte di mia moglie " scusa caro, sono incasinata a lavoro, tornerò per le 20, passa a prendere te Lucia a lavoro e ci vediamo a casa, ordinate le pizze perché non faccio in tempo a fare da mangiare"
.
Io subito penso, che palle ogni volta ce ne una e sempre io mi devo sbattere, però poi penso a Lucia ( gran gnocca) e dico almeno ho una bella compagnia..premetto che Lucia è un po' più alta di mia moglie, fisico da modella si può dire e un culetto niente male.. ho sempre fantasitacato su di lei, e non vi nego che qualche occhiata strana c'è la siamo sempre scambiata, ma essendo una delle migliori amiche di mia moglie, non ho mai approfondito la cosa.
Chiamo Lucia al volo, e gli dico che sarei passato io in ufficio a prenderla appena avrei finito di lavorare.
Alle 18 passo a prendere sotto l'ufficio Lucia , cazzo se è figa, indossa degli stivaletti blu e un impermeabile color corda molto corto, avrà sicuramente un vestitino abbastanza corto sotto. ci salutiamo e gli dico " cazzo che segretaria figa" e lei scoppia a ridere e dice " hahaha, bhe devo avere un aspetto curato a lavoro" ed io " certo, ma così Salvatore non è geloso?? A proposito arriverà sempre verso le 8 o finisce prima anche lui? " E lei " Salvatore lo conosci, non esce mai prima, è fissato con il lavoro lavoro lavoro, e cmq perché dovrebbe esser geloso? Io sono brava!!", accennando ad un sorrisino malizioso .. durante il tragitto becchiamo un un po' di traffico, così iniziamo a parlare del più e del meno, fino ad arrivare al discorso della convivenza che stava per nascere tra lei e mio cugino, ma ho visto in lei un po' di freddezza, allora ho voluto approfondire il discorso e lei ha iniziato a confidarsi dicendomi che tra loro ultimamente non andava benissimo per via del lavoro di Salvatore e che era sempre con la testa lí e non gli dedicava le stesse attenzioni di prima. Io gli dico " magari è il periodo del lavoro inteso, dato le scadenze di fine anno" ma lei continua " capisco tutto ma noi donne abbiamo bisogno di attenzioni e molto altro " sempre con aria maliziosa. Allora inizio a pensare che quelle frecciatine e sguardi che avevo notato più di una volta anche in compagnia di mia moglie non erano frutto di una mia fantasia. Così decido di giocate anch'io e vedere la sua reazione, e dico " certo che avete bisogno di tanto altro, ( sorridento) ma qualche sera dopo una giornata di lavoro ci sta essere stanchi e fare meno i teneroni " e lei " senti non prendiamoci in giro, noi non ci vediamo tutte le sere e quelle poche volte non dico che vorrei essere presa e sbattuta al muro, ma quanto meno desiderata" io sobbalzo a quella frase e non riesco a rispondere che continua " tua moglie non si è mai lamentata di questo di te, anzi", io incredulo penso chissà cosa gli avrà mai detto; comunque rispondo dicendo "bhe in effetti non può lamentarsi ", e sorridiamo entrambi.. nel frattempo in macchina sará il fatto che ho l'aria accesa o sarà il fatto dei discorsi un po' così piccanti lei si sbottona l'impermeabile e vedo che indossa il vestitino che gli aveva regalato mia moglie per la festa del suo compleanno, blu molto corto penso 2 dita al di sotto delle natiche e scollato al punto giusto da nn diventare volgare. Così per battuta gli faccio " bello quel vestito ma non era per il tuo compleanno ?? " E lei " sì ma non solo per quella sera , ho pensato di indossarlo dato che rivedo Salvatore e chissà se gli passa la stanchezza sta sera" , la situazione iniziava ad eccitarmi, dato che il vestitino essendo corto stava salendo abbastanza.. arrivati sotto casa gli apro la portiera e nello scendere non so se l'ha fatto a posta ma le ho visto il colore delle mutandine nere, il mio pacco inziava a pulsare e visto che erano le 19 le propongo di bere un aperitivo sotto casa, ma lei rifiuta dicendo " dai andiamo su così scegliamo le pizze e iniziamo ad apparecchiare, al massimo lo facciamo su " così arrivati a casa gli dico di mettersi comoda mentre faccio una doccia e mi metto abiti più comodi. Così mi faccio la doccia e metto dei pantaloncini di una tuta e una polo, arrivo in sala e trovo Lucia sul divano che parlava con Salvatore per la pizza allora colgo l'occasione per sentire mia moglie e vedere a che punto era. Lucia mi fa " Salvatore vuole una salsiccia piccante e funghi ed arriva per le 8 e 10/15, Cristina a che ora sara a casa? Prende sempre la solita Margherita integrale per la sua linea?" Ed io " certo, arrivera per le 8 su per giù", così chiamo ed ordino le pizze per le 8 e 30 per star tranquilli e mi siedo vicino Lucia sul divano e lei con aria sempre provocante dice:
" ammazza non hai freddo in pantaloncini? " Ed io " mha va la, senti chi parla sei mezza nuda"
Lei " hahaha sarò anche mezza nuda ma almeno non mi si vede tutto haha"
Io " bhe non sono d'accordo, indossi dell'intimo nero, sei ogni 2 per 3 ad abbassarti il vestito, fai prima a stare in intimo ahahaha"
Lei si alza e tira giù il vestito e dice " adiamo ad apparecchiare valá".
Mi impietrisco e penso che questa volta ho esagerato perché Lucia aveva cambiato atteggiamento, spero non dica niente di tutto ciò a mia moglie.
Andiamo di la ed iniziamo ad apparecchiare e mentre posiziono le posate, me ne cade una a terra, e lei sì piega a prenderla mettendosi davanti ai miei occhi a 90 gradi trovandomi dinnanzi ad una patata esagerata mi scappa " eh la Madonna Lucia così no " allora lei si tira su e dice "angelo è da quando sono salito in macchina che hai l'uccello in tiro, ed io sono bagnatissima; tua moglie dice che lo usi bene e non finge mai un orgasmo con te, che ore sono?"
Io " sono le 8"
Lei " abbiamo 10 minuti!!! Fammi venire " e viene verso di me.
Le rispondo " te sei pazza"
ma mentre glielo sussurro nell'orecchio lei ha già in mano il mio cazzo e dice
" sbrigati".
Così ci prendiamo con veemenza e iniziamo a baciarci, le lingue si intrecciano, gemiamo entrambi di piacere, chissà da quando entrambi volevamo tutto questo.
Lei mi tira giù i pantaloni e si china prendendomi in cazzo in tiro in bocca, ci sa fare!!! Inizia a leccarmi la cappella piano piano fino ad arrivare ai testicoli, io le prendo la testa e la tengo ferma muovendomi con il bacino lentamente facendogli entrare ed uscire il membro dalla bocca.
Le sussurro frasi erotiche tipo " non sapevo ti piacesse così tanto" oppure " che maialona che sei ".
Lei dopo avermi sponpinato un po' mi dice " non farmi fare tutto a me, prendimi ", così la faccio alzare le tiro giù il mini perizoma e la sollevo facendola sedere sulla cucina , le divarico le gambe e un brivido mi pervade il corpo così inizio a leccargliela con veemenza, con tutta la mia forza muovo velocemente la lingua a 360 gradi, poi su e giù e destra e sinistra, infilandogliela tutta dentro e facendola uscire ,succhiando il clitoride, lei inizia a gemere sento solo i suoi umori colare nella mia gola , continuo ancora un po' mentre mi eccito sempre di più a sentire lei" ahhhh ahuuuu sei davvero un gran porco, tua moglie diceva che eri bravo ma non pensavo così tanto".
Io continuo sempre con dolcezza ma allo stesso tempo veemenza data la mia eccitazione.. mentre ero intento e immerso tra le sue gambe sento suonare il telefono, mi stacco immediatamente e corro a rispondere, è Cristina " amo avete ordinato le pizze? Hai apparecchiato? Passami un attimo Lucia " ed io " si amore fatto tutto tra quando arrivi ?? Abbiamo fame sghignazzando ". Così passo il telefono a Lucia che si stava ricomponendo per paura di essere beccata , ma quando sentí dire da Cristina " scusami tesoro, il mio capo mi ha fissato una riunione e non potevo saltare, spero mi perdonerai.. arrivo tra 10 min ancora perché mi sono fermato a prendere 2 dolcetti alla tua pasticceria preferita, per scusarmi, a tra poco " si ritirò giù le mutandine e mi fece segno di scoparla, così la buttai sul divano e mentre finiva di parlare con mia moglie io iniziai piano piano a masturbarla , lei soffriva ma non gemenva , chiudeva gli occhi e con l'altra mano mi tirava il cazzo verso di lei; appena mise giù la telefonata con un colpo deciso la penetrai , e lei urlo di piacere.
Lei : su muoviti hai 10 minuti, anche meno fammi venire perché seno sta sera ti faccio separare "
Io affondavo colpo su colpo muovendo il bacino per fargli sentire tutto il mio membro.

" Ti piace essere scopata dal marito della tua migliore amica eh? Troia ??

" E lei " mi ha sempre detto che scopi bene così ho voluto provare!! Dai siii mettiti sotto così ti cavalcò un pò",

così mi giro e la faccio salire su di me, inizia a fare su e giú, davanti e dietro, i suoi movimenti si facevano sempre più veloci, sentivo che stava per venire, allora assecondo i suoi movimenti e " ahhhhhh aaaaahhhh maledetto porco che sei aahaaa uhhh " e sento il mio membro inondato di umori così la sollevò e le succhio la patata piena di umori, lei mi guarda e mi dice

" ora tocca a te suuu che è tardi",

allora la prendo la riporto in cucina e la sdraio con il corpo sulla cucina ed a pecorina le sollevò la gamba da terra ed inizio a trapanarla di nuovo, i suoi gemiti mi eccitano così aumento il ritmo e gli dico

" dove ti vengo in faccia o in bocca? "

E lei " ti prego sborrami nelle mie mutandine così le tengo tutta la sera su e ogni volta che mi muovo sulla sedia sento caldo e freddo e penso a te !! "

Allora lo esco, lei prende le mutandine da terra e le vengo sulle mutande, però il primo fiotto lo faccio sulla sua figa depilata ,bella rossa e sfondata.

Lei " che maiale che sei ti do una ripulita"

mi riprende il membro in bocca e poi ci baciamo appassionatamente. Ci ricomboniamo , le faccio lavare i denti con il mio spazzolino e ci rivestiamo.. ci mettiamo sul divano e mi dice :
" mi raccomando fai il bravo "

dopo 10 minuti suonano alla porta è Salvatore che appena entra la bacia con al lingua e gli dice "woow che bambola" mi saluta , e dopo poco arriva mia moglie... Continua ...

Questo racconto di è stato letto 7 6 1 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.