Ginecologo 4

Scritto da , il 2021-10-18, genere orge

“Ahhhh sei splendida sei tutta da scoprire,Maria la conosco perfettamente ma tu sei una sorpresa adesso vieni qui e vediamo cosa ti hanno insegnato i tuoi amici piglialo in mano e fammi un bel pompino,tu cara scaldala ma lascia stare la figa forza fammi vedere”
La ragazza è al settimo cielo impugna il cazzo e lo infila in gola,io le faccio aprire le gambe e inizio a solleticarle il culo e la figa.
“Non sei male vedo che ci metti tutto l’amore ma staccati che Maria ti fa vedere come si tratta un signor cazzo,vieni qui vicino e guarda”
Le dice di mettersi vicino a lui e subito le infila due dita nel culo e inizia a sbatterle la figa
“Guarda vedi come lecca l’asta e poi ingoia i coglioni e li lecca,guarda mi lecca anche il culo e poi si rimette il cazzo fino alle tonsille hai capito?”
“siiii che bello ma sono tutta bagnata sei stupendo non smettere dai infilami le dita nella figa siiiii godoooo”
“sei affamata di cazzo ma adesso voglio vedere se il culo regge il mio,li hai presi solo dai tuoi amici ma adesso provi un cazzo da grande,dai mettiti a carponi,Maria spalmale la vasellina sul culo così non la spaccherò”
“Cazzoooo dottore voglio che mi apri il culo in un colpo e poi voglio il tuo cazzone nella figa voglio che mi chiavi per un ora,voglio fare tutto eccomi mi apro le chiappe da sola cosa aspetti!!!!!!! E tu dammi la figa o le tette voglio leccare qualche cosa ahhhh lo sento che sberla dai spingi siiii sento che mi si apre il culo daiiiiii uhhhh siiii è entratoooo lo sento ahhhh mi schiaccia la vescica tanto è grosso mi viene lo stimolo di pisciare non resistooooo”
“Piscia maiala oggi ti è permesso tutto Maria mettiti sotto e lavati questa porcella deve godere anche dal culo”
“Ahhhh che bello sto godendo dal culo e dalla figa dai riempimi fammi un clistere di sborra ahhhhh godooooo”
“Zitta porcella,Maria dalle la figa o una tetta in bocca così non parla,la sborrata non te la sparo nel culo ma adesso lo tiro fuori,tu lo lecchi,devi assaporare il sapore del tuo culo e poi vi sdraiate a terra,tu troietta me lo meni fino a farmi sborrare e vi voglio riempire e poi voi due troie vi pulite a slinguate,hai capito?”
“Cazzo non ho mai provato ma deve essere bellissimo,uhhh dottore mi stai insegnando tutte le porcate che si possono fare,non ho mai sentito il sapore del mio culo, mi piace e adesso te lo meno dai sborrami addosso vieni Maria qui vicino così ci riempie tutte e due”
A vederle nude e vogliose quasi mi fanno male i coglioni ma la ragazza lo impugna e me lo mena velocemente così quasi subito inizio a sputare schizzi addosso alle due,mi svuoto i coglioni e le due subito si abbracciano e iniziano a pulirsi a colpi di lingua,è una scena che mi fa rimanere duro il cazzo tanto è eccitante.
“Ma dottore hai ancora il cazzo in tiro cosa aspetti spaccami la figa non aspetto altro”
“Calma piccola per chiavarti c’è tempo ma adesso dimmi,prima hai pisciato per terra e Maria si è bevuta il tuo getto e si è lavata le tette ma te cosa faresti se ti piscio in bocca io??”
“Non lo so non l’ho mai fatto mi sono scaricata perché mi ha premuto la vescica altrimenti non lo avrei fatto se mi dici che devo provare dai fammi provare cosa debbo fare??”
“Niente adesso ti siedi e spalanchi la bocca,anzi Maria aiutala e tienile la bocca aperta così quando ti arriverà il getto non la chiuderà,se non riesci a ingoiare lasciati andare così verrai lavata su tutto il corpo sei pronta io ho la vescica piena”
“Dai dottore non vedi che la ragazza si sta sbattendo la figa al pensiero della lavata scaricati”
Il getto si infila dritto in bocca alla ragazza che ingoia ma con fatica e molta piscia le cola sulle tette e praticamente su tutto il corpo,anche Maria viene inzuppata ma lei è abituata e accetta volentieri
“Cazzo dottore ma quanta ne avevi si sarà bevuta mezzo litro e guarda non le apro più la bocca è lei che cerca di bere il più possibile veramente è una gran troia”
“dottore non avevo mai provato ma è bellissimo quel caldo che mi lava e il sapore aspro ma buono uhhhh quando vi verrà ancora voglia di pisciare ditelo che sono pronta a fare indigestione di piscia,oggi mi avete fatto scoprire come sarò appena mi libero da mia madre,sarò una grandissima troia pronta a tutto”
“brava così mi piaci ma ricordati che oggi avrai anche un cazzo nella figa ma aspetta voglio che sia tu a impalarti dalla voglia ma adesso andate a pulirvi che io telefono per farci portare il pranzo”
Ormai siamo intime e così ritorniamo baciandoci e con le tette in mano.
Aspettiamo il pranzo e ci sediamo tutti e tre palpando e leccando tette,coglioni e cazzo mentre il dottore ci rovista culo e figa.
Io sono caldissima e di sicuro anche la ragazza che si accarezza la figa aspettando la chiavata,il cazzo del dottore è già pronto e caldo ma suonano alla porta,io mi alzo e mi sto mettendo il camice
“Ma cosa fai Maria vai a aprire come sei,certo nuda con le tue tettone in vista”
“ma dai dottore nuda davanti a uno sconosciuto”
“fidati vai così vedrai che mi ringrazierai”
“ma dottore come mai Maria non è ancora tornata? Cosa ci vuole a prendere un vassoio e tornare??”
“calma piccola è quasi sicuro che è già al controllo del cazzo del suo amico e vedrai che sarà una bella sorpresa anche per te aspetta che arrivano”
“Vieni bel cazzone di Maria ti presento una amica che rimarrà scioccata quando ti vedrà,ma certo levati tutto fammelo vedere se è ancora bello”
Maria entra in ambulatorio accompagnata da un nero già nudo e con un cazzo già pronto che le stà infilando la lingua in gola e una mano è sulle tette.
“Cazzo ma questo chi è??? E me lo presentate già pronto dottore cosa debbo fare?? Mi farete sverginare da questo??”
“Cara è il secondo cazzo che mi viene in aiuto incomincia a divertirti che presto ti sistemeremo,ci pensi averne uno in culo e uno in bocca?””
“Non ho mai visto un cazzo nero ma mi piace vieni bello fammelo menare,voglio vedere la tua cappellona,certo tieni le mie tette e il mio culo sono tuoi”
La ragazza si attacca al nuovo cazzo e inizia a leccarlo,a menarlo e a passarlo sulle tette ma noi non siamo da meno e così il mucchio si compone con fighe leccate e masturbate o cazzi ingoiati fino ai coglioni.
“Dai bella pigliati questo cazzo nero nella figa ti voglio riempire”
“fermo la figa tocca a me pensa che questa troietta è vergine ma se vuoi allargale il culo,ho già dato io e con il tuo vedrai che godrà a ripetizione,Maria vieni siediti sul mio voglio vedere la ragazza piena del cazzo del nostro amico abbronzato”
E lei stessa che si apre le chiappe per far entrare il cazzo e quasi di colpo si siede e lo infila fino ai coglioni mentre Maria si riempie la figa con il mio
“uhhh che palo,stai fermo altrimenti mi spacchi veramente il culo mi muovo io ma non devi sborrarmi dentro voglio vedere i tuoi schizzi sulle tette,in faccia e in bocca fermooooo altrimenti mi sfondi devo aspettare la figa non voglio che mi spacchi il culo”
Il mio amico credo sia giunto al massimo con quella troietta che si agita e lui che quasi le stacca le tette a furia di strizzarle e così la fa alzare e le presenta in faccia il suo cazzo già pronto e scappellato
“Apri la bocca adesso ti scarico quello che ho dentro ai coglioni, ti faccio un pigiama di sborra ti lavo tutta e tu ingoia vengoooooo tieni”
Cosa si scarica è allucinante sembra una fontana tanta ne spara addosso alla ragazza e questa ingoia dove riesce e si spalma la sborra su tutto il corpo e non contenta si sbatte la figa,per fortuna la scarica finisce e lei,non contenta,si piglia in bocca il cazzo per godersi le ultime gocce.
“ti è piaciuto il cazzo nero vero?? Hai la figa fradicia,ti cola umori senza toccarla credo che adesso posso sfondarti anche la figa apri bene le gambe e se vuoi ti aiuteranno Maria e il tuo negretto”
Siii fatemi tutto cara succhiami le tette e tu cazzone nero fammelo leccare e menare lo voglio ancora duro per dopo dai dottore sono pronta ne ho talmente tanta voglia che mi auto chiavo”
“stai calma adesso arrivo se hai dolore non gridare infilati quel cazzo che stai menando in bocca eccomi ahhhhhh hai la figa già spalancata è entrato con nel burro ti sei auto sverginata??non lo so ma questa figa è splendida adesso ti sbatto voglio sentirti godere dai ingoiati il cazzo e dimmi se godi”
Ovviamente la ragazza non parla,ha il cazzo dentro fino ai coglioni ma si agita come una ossessa e mentre il dottore la stantuffa io le lecco le tette e le massaggio il clitoride,sembra che piscia tanti umori le escono ogni volta che il cazzo esce,alla fine si stacca dal cazzo e lo mena a tutto vapore
“siiiiii godo dai sborrami in bocca ahhh dottore sei splendido siiiii dai riempimi la figa voglio essere piena di sborra godooooo”
“no bella non voglio casini adesso te ne bevi due di sborrate e poi ti darò la pillola e potrai riempirti di sborra fino a pisciarla fuori”

Questo racconto di è stato letto 5 0 9 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.