Sesso a casa 4/4

Scritto da , il 2021-09-02, genere incesti

Solo io e il mio papà potemmo mostrare il nostro uccello, ancora moscio, mentre le femmine non potevano mostrare altro che le loro tette perché le loro fighette rimanevano nascoste fra le loro cosce.

Se ne rese conto anche papà che aveva capito subito l’errore che aveva fatto.

“Voi signore non penserete di cavarvela così. Adesso sdraiatevi sul tappeto, alzate bene le gambe per mostrarci la parte sessuale che usate più volentieri, cioè la fighetta ben aperta con le dita oppure il vostro buco del culo che, non potendo essere aperto, ce lo indicherete infilandoci dentro il vostro dito più lungo”.

Mia sorella, nostra madre e l’ucraina impaurite dal tono di voce di mio padre, non se lo fecero ripetere e, tutte e tre, si sdraiarono sul tappeto con le gambe alzate e ben allargate mostrandoci, come richiesto, le loro fiche ben aperte e il loro buco del culo con un dito dentro.

“Brave signore” disse mio padre “adesso però manderò mio figlio, di cui mi fido, a controllare a chi piace ricevere un cazzo ben duro nella fica oppure nel buco del culo.

Naturalmente sarete voi tre a rendere ben duro l’uccellino di mio figlio ciucciandolo un po’ in bocca oppure masturbarlo con le mani.

Poi gli indicherete in quale buco entrare. Capito !!”.

“Però papà” dissi “io lo so già perché l’ho già infilato nella fica di mia sorella quando non ha voluto prenderlo nel buco del culo perché diceva che le faceva troppo male.

Anche per la mamma e l’ucraina so bene che a tutte e due piace molto slinguazzarsi reciprocamente facendo un bel 69 lesbico.

Lo so bene perché le ho trovate che lo facevano, e mi costrinsero a leccare la fica a tutte e due infilandole anche un dito nel loro buco del culo.

Adesso tocca a te papà, di provarlo col tuo cazzone!”.

Mio padre non si fece pregare, visto che io avevo sverginato mia sorella, ma non la avevo potuta inculare, fu lui a porsi dietro e dopo averle inumidito il buchino con la saliva ,le appoggiò la cappella e la penetrò con un colpo solo, facendola urlare.

Mia madre e l’ucraina, come al solito, si dedicarono al loro 69 e io mi posi dietro e le scopai a turno , facendole voltare prima una e poi l’altra e il gran finale fu con mia madre inculata da me e scopata da mio padre contemporaneamente mentre mia sorella e l’ucraina si leccavano furiosamente le fighette e si infilavano le dita nelle fighe e nei culi.

Che bella giornata di sesso!

Questo racconto di è stato letto 4 9 0 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.