Io e il sesso: mi metto a nudo

Scritto da , il 2021-07-04, genere interviste

Ciao, mi chiamo Laura e recentemente ho vissuto un’avventura tanto eccitante quanto strana con un signore anziano di nome Gino che alla fine é diventato il mio “trombamico”. Quando lo conobbi non attirò la mia attenzione in modo particolare, lo consideravo un cliente come un altro, ma con il passare del tempo piano piano cominciava a piacermi sempre di più e dal nostro primo rapporto sessuale mi attrae e mi eccita moltissimo. Nonostante la grande eccitazione e il piacere che mi fa provare ho sempre pensato che fosse una situazione strana perché non avrei mai pensato di fare sesso con un anziano ed a volte ho dovuto fare sesso anche con i suoi tre amici (non avevo mai avuto rapporti con due o più persone contemporaneamente prima di allora), mi sembrava quasi sbagliato e deplorevole quello che facevo e questo creava in me una certa inquietudine. Per provare a dissipare i miei dubbi e rispondere alle mie domande, non avendo il coraggio di parlarne con le mie amiche, cercai su internet per vedere se anche altre giovani ragazze avevano avuto dei rapporti sessuali/relazioni con anziani. Fù cosi che, tra le altre cose, trovai questo sito e scoprii il “mondo” dei racconti erotici, decisi allora di provare a descrivere attraverso due racconti quello che mi era successo e quello che provavo per cercare di sfogarmi, rielaborare la situazione, risolvere i miei dubbi, trovare una risposta alle mie domande e, magari, ricevere consigli utili. Devo dire che tutto ciò mi é servito molto e oggi sono molto più serena e non provo più quell’inquietudine sopracitata, cosi ho deciso di provare a “mettermi a nudo” ponendomi alcune domande riguardanti il sesso e dandomi le relative risposte (con la massima sincerità protetta dall’anonimato) sotto forma di intervista. Se lo desiderate nei commenti potete farmi le vostre domande a cui proverò a rispondere.

D: Cosa ti fa eccitare in un uomo?
R: Mi piacciono gli uomini virili, carismatici, sicuri di sé, con una personalità da leader, eleganti e ben curati ma devono anche essere gentili, educati ed interessanti (per me la noia a letto e fuori è la cosa peggiore). Troppo? ahahah

D: A letto un uomo cosa dovrebbe fare per eccitarti e soddisfarti?
R: In generale ci sono alcuni aspetti che sono importanti per me:
1)dovrebbe dimostrarmi che mi desidera davvero, che vuole possedermi e che non vuole semplicemente “svuotare i coglioni” (c’è una bella differenza secondo me).
2)non dovrebbe essere troppo “egoista”, cioè non deve pensare solo al suo piacere ma anche al mio. Deve voler farmi godere oltre che godere lui stesso, questo per esempio si traduce nel dedicare tempo ed energie al sesso orale ma anche a soddisfare quello che desidero.
3)non dovrebbe essere monotono, al contrario dovrebbe essere propositivo e curioso di sperimentare cose nuove, ad esempio: ok mi piace la posizione del missionario ma non dovremmo starci per 15 minuti di fila, oppure nel caso di più rapporti non dovremmo praticare sempre le solite 2-3 posizioni (magari nello stesso ordine) e sempre nello stesso luogo...
4)dovrebbe curare molto i preliminari e le coccole finali.

D: A letto quali sono le posizioni/pratiche che preferisci?
R: Mi piace moltissimo praticare sesso orale (ingoiando) e riceverlo, quindi mi piace molto il “69” ma anche la posizione del missionario con le sue varianti (banale lo so, però mi piace) e la “pecorina”, inoltre mi piace essere baciata su tutto il corpo.

D: Cosa non ti piace?
R: non ho molti limiti nel sesso ma personalmente non mi piace il sesso violento, le umiliazioni e le orge con molti partecipanti

D: In quale luogo ti piace particolarmente fare sesso?
R: Sotto la doccia, l’ho fatto alcune volte e devo ammettere che é bellissimo

D: In quale luogo dove non hai mai fatto sesso ti piacerebbe farlo?
R: In un bel prato in mezzo alla natura oppure in un centro massaggi (in una stanza chiusa dove ci sono solo io e il massaggiatore)

D: Quale perversione sei riuscita a realizzare?
R: Una volta ho chiesto ad un mio ex di filmarci mentre facevamo sesso e poi abbiamo guardato il filmato masturbandoci a vicenda. Era una cosa che aveva provato una mia amica con il suo ragazzo una settimana prima e volevo provare anch’io.

D: Quale perversione vorresti realizzare?
R: Mi piacerebbe fare sesso con una donna, anche solo una volta per provare. I corpi femminili nudi mi sono sempre piaciuti anche se preferisco quelli maschili. Mi piacerebbe farlo con una mora o rossa, con dei bei seni (ma non troppo voluminosi, diciamo una terza come la mia), un bel sedere sodo e delle gambe lunghe, affusolate e toniche. Ad oggi non ho mai avuto occasioni per provare e, lo ammetto, non ho mai avuto nemmeno il coraggio di proporlo a qualcuna.

D: Qual’é stato il miglior rapporto sessuale che hai avuto?
R: Due anni fa con un mio ex a San valentino. Eravamo innamoratissimi ed avevamo passato una giornata divertente ed estremamente romantica, la sera abbiamo fatto l’amore con una passione ed un trasporto che non dimenticherò mai.

D: Qual’é stato il peggiore rapporto sessuale che hai avuto?
R: Alcuni anni fa con un ragazzo che frequentava la mia scuola. Era un bel ragazzo, gentile ed educatissimo, una sera dopo una festa ci appartammo ma venne quasi subito e non riuscii più a riprendere. Per carità può capitare a tutti e non l’ho fatto sentire in colpa, anzi io per prima lo consolai coccolandolo e dicendogli di non preoccuparsi minimamente per quella “défaillance” e che non avrei raccontato a nessuno ciò che era successo. Siamo tutt’ora buoni amici.

D: La dimensione del pene é importante per te?
R: Non molto. Ok se é grosso meglio ma quello che conta é che un uomo ci sappia fare a letto e fuori. Deve attrarmi e deve riuscire a farmi godere, questo é quello che conta davvero.

D: Ti masturbi?
R: Si, mi piace molto, lo faccio 1-2 volte a settimana e non credo che sostituisca il sesso o viceversa. DI solito utilizzo la fantasia o materiale pornografico per eccitarmi, non uso vibratori o altri “toys”. Non penso mai ai miei fidanzati o a persone che conosco (l’unica eccezione è stata Gino).

D: Ti piace guardare materiale pornografico e leggere racconti erotici?
R: Sin da adolescente ho usato materiale pornografico per “imparare”, per eccitarmi e per curiosità, tutt’ora ne faccio uso anche se non assiduamente. Per quanto riguarda i racconti erotici ho scoperto questo “mondo” da poco e devo ammettere che mi affascina molto. Ho letto diversi racconti e devo dire che se da un lato si trovano racconti estremi, scritti male e, a volte, eccessivamente volgari, é altrettanto vero che molti racconti sono davvero interessanti ed eccitanti. Dalle righe di alcuni racconti si possono cogliere tutte le sfumature del sesso: dall’eccitazione improvvisa ai sentimenti che guidano l’atto sessuale, dalla voglia di realizzare una perversione alla gioia per esserci riusciti, dalla voglia di sperimentare nuovi “giochi” alle situazioni comiche ecc. Credo che continuerò a leggere racconti erotici e, perché no, trarne spunto per la vita reale.

D: Ti piace la cosiddetta “botta e via”?
R: Dipende, se un uomo mi attrae e se la situazione é quella giusta si ma sono abbastanza selettiva e non l’ho fatto moltissime volte. Ad oggi Gino é stato il mio unico vero “trombamico”.

D: Quando è avvenuto il tuo primo rapporto sessuale e come è stato?
R: Ho avuto il mio primo rapporto sessuale a 14 anni (quasi 15), più per emulazione delle mie amiche che per altro, infatti quasi tutte avevano già avuto la loro prima volta e mi sentivo un pò “in difetto” rispetto a loro anche se non me lo hanno mai fatto pesare. Fatto sta che alla fine mi decisi e dopo qualche appuntamento con un mio coetaneo del paese facemmo sesso, non fù un gran rapporto perché entrambi eravamo alle prime armi e un pò tesi ed impacciati ma tutto sommato lo ricordo con piacere.

D: Ti piacerebbe se qualcuno ti guardasse mentre fai sesso con un uomo?
R: Onestamente se potessi scegliere direi no ma se il mio partner lo desidera potrei accontentarlo. Paradossalmente mi darebbe più fastidio essere spiata mentre mi cambio o mentre faccio la doccia che essere osservata mentre faccio sesso. Non so perché, forse l’eccitazione dell’atto sessuale cancella ogni mio pudore.

D: Faresti un film porno?
R: Se indossassi una maschera ed il mio partner mi piacesse potrei anche pensarci…

D: Ti piace vestirti in modo succinto?
R: Penso che “in media stat virtus” ovvero sicuramente mi piace mostrare la mia femminilità e di sicuro per me non è un problema indossare minigonne, camicette e maglie scollate ecc, tuttavia non mi piace esagerare, anche perché dopotutto se si mette subito in mostra tutto poi non c’è nulla da scoprire. Credo che in base al momento ed alla situazione in cui ci si trova ci sia un abbigliamento adatto, ad esempio per andare a lavoro un paio di jeans ed una maglietta vanno benissimo, per un semplice appuntamento ci si può vestire un pò più sexy ma senza esagerare infine se si va a casa del proprio ragazzo per fare sesso si può osare un pò di più.

D: Preferisci corteggiare o essere corteggiata?
R: Anche qui dipende, effettivamente adoro essere corteggiata e sentirmi desiderata tuttavia se un uomo mi piace e lui non fa la prima mossa allora mi faccio avanti senza troppe esitazioni.

D: Fisicamente ti piaci?
R: Si, mi piacciono molto i miei seni sodi e voluminosi (ho una terza) e le mie gambe, forse la parte del mio corpo che mi piace meno è il sedere ma comunque non è male. Ritengo di avere un bel viso e dei bei capelli biondi.

D: Cosa pensi della depilazione intima?
R: Non è certo fondamentale soprattutto per l’uomo. Personalmente mi sono sempre depilata integralmente, ultimamente avevo smesso di depilarmi per far piacere a Gino ma curando i miei peli biondi, qualche giorno fà però ho deciso di “darci un taglio” e ho lasciato solo una piccola striscia di corti peli biondi che percorre longitudinalmente le grandi labbra ed arriva un pò più in alto. Che un uomo sia depilato o meno per me non fa differenza.

D: Nella vita reale parli di sesso con qualcuno?
R: Con le mie amiche si, ma ci sono cose di cui mi vergogno a parlare anche con loro, con altre persone mi limito ancora di più. L’anonimato che garantisce il web mi ha aiutata a sfogarmi ed a riflettere su me stessa, tuttavia un giorno mi piacerebbe superare questa mia ritrosia anche nella vita reale.

D: Scriverai ancora racconti erotici?
R: Se avrò qualcosa di interessante da raccontare magari si, anche se non sono una scrittrice e quindi probabilmente i miei racconti non sono il meglio che si possa trovare in rete.

D: Se capitasse l’occasione faresti sesso con un anziano che non sia Gino o i suoi amici?
R: Due mesi fa avrei risposto che non mi era mai passata per la testa l’idea di fare sesso con un anziano. Oggi, dato che la differenza di età non mi spaventa più come prima, se incontrassi un anziano che sessualmente mi attrae potrei pensarci.

D: Ti piace inviare ad un uomo le tue foto intime?
R: Se lo conosco bene e mi attrae sessualmente si

D: Faresti sesso in cambio di soldi, regali o favori?
R: No, non sono una ragazza che puo essere comprata. Posso accettare regali se fatti con il cuore in occasioni particolari (compleanno, S. Valentino, natale ecc) ma se un un uomo provasse a comprarmi mi arrabbierei perché mi sentirei usata come una bambola gonfiabile e umiliata. Inoltre tale persona mi farebbe pena perché se cerca di comprare una ragazza significa che è un maleducato e che, probabilmente, non ha le capacita per conquistare la ragazza che desidera.

D: Faresti sesso con una persona fidanzata o sposata?
R: No, non mi piacciono i tradimenti

Questo racconto di è stato letto 7 5 2 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.