Quel porco di mio fratello

Scritto da , il 2020-10-31, genere incesti

Mio fratello Stefano 20 anni bello e dannato tutte le mie amiche sono cotte di lui tremano quando viene a prendermi in tuta mostrando il pacco di lato dietro stretta lui sulla moto accarezzo il suo corpo muscoloso infilo le mani sotto la maglia e gioco con capezzoli facendoli diventare duri e sentire ce ha brividi quando arriviamo mi sculaccia e mi afferrami stringe e mi lecca le orecchie strofina il cazzone io scappo divento rossa Lui infila sotto lo doccia e lo vado a spiare ammazza vedo quanto è grosso diventa duro mentre lo lava e lo fa scorrere nella mano ansima e tira idietro la testa la mano mia scende e mi accarezzo da sopra le mutandine sento un pizzicorio e piacere caldo e mi muovo veloce eccoooo sento piacere e poi le ambe tremano ho rividi e ho delle fitte mordo le labbra e arriva orgasmo mugolo e mi accascio guardo lui e anche lui schizza sul vetro roba bianca e scappo in camera Decido di restare a casa i genitori sono a lavoro e dico a mio fratello che non mi sento bene ho dei dolori in pancia e ho paura di restare sola in casa lo prego di restare sono in mutandine e canotta senza reggiseno e gli giro intorno mi dice di andare a letto mi avrebbe portato un the entra in slip a torso nudo appogga il la tazza e mi chiede coma sto scanso le lenzuola e gli mostro l posto dove sento dolore gli prendo la mano e la appoggio e li chiedo massaggiami ti prego e lui muove la mano tremo tutta ansimo ho brividi di piacere poi afferro la sua mano e l spingo verso inguine e la spingo dentro e gli dico ecco qui che sento dolore e abbasso la mutandina mi giro di lato e vedo il suo cazzone di lato preme nello slip e la sua mano che scende e mi accarezza le labbra Bravo li muovila fammi un bel massaggio e mi scanso di lato nel letto e lo attiro si stende si allunga e vede il mo seno che sale e scende con il respiro affannato mi tira su la canotta e mi bacia lecca e morde il capezzoli gli sfilo lo slip e afferro il cazzp grande caldo ansiamo mi dice che sei bella sei diventata una bella ragazza e si allnga si di me e mi bacia in bocca con passione e poi scende allarga le gambe infila la testa e lecca tutta gli stringo i capelli mi sa facendo salire orgasmo infla la mano e semre più forte l muove e mi fa raggiungere orgamo urlo mi dimeno tutta elo bacio e gli dico mi fai impazzire mi avvicina il cazzone in oca e lo succhio e mi dice come ingoiarlo poi mi gira e mi bagna e si bagna e gli dico sono vergine e mi fa salire sopra cosi sono io comandare i ovimenti attaccato ai seni m struscia la cappella e io scendo piano mi stuzzica il clitore e li che mi lascio andare e scendo facendolo entrare e lo cavalco e poi mi gira e gambe aperte m scopa e mi fa impazzire ho orgasmo forte e mi dice che sono la sua ragazza e devo dar solo con lui e mi farà godere tanto a notte devo essere nuda e lui verrà in camera mia lo abbiamo fatto due volte tutto i pomeriggio sono innammorata d lui

Questo racconto di è stato letto 1 3 4 0 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.