Eredità di famiglia

Scritto da , il 2020-10-23, genere etero

Sono arrivato in hotel domani vado dal notaio per eredità della famiglia di mia moglie lei è litigata con la sorella e cosi ha mandato me Sono Stefano ho 40 anni faccio sport alto 189 capelli ricci semi brizzolati ai lati Anche Serena mia cognata scesa nello stesso albergo noi ci parliamo scendo a cena e la invito a unirsi a me per la cena e parliamo della situazione guardandola bene à una bella donna più giovane di mia moglie e magra ha delle belle forme e sensuale si sfoga mangiamo e beviamo del buon vino e poi andiamo in veranda a gustarci i digestivi portano un carrello di liquori mi chiede come va con mia moglie e dice è stata fortunata si è beccata il meglio a lei + toccato il ragioniere con la pancia e gli occhiali e che lei che lo deve stimolare per fare sesso prima poi lo tradisce e scoppiamo a ridere mi dice che ha letto le carte del notaio e che ci sono due clausole che non capisce e mi chiede se posso spiegarle e si alza la seguo e vedo un culo sodo e alto muoversi davanti occhi saliamo e lei si è portato il bicchiere in camera con limoncello gustandoselo piano piano prende le carte dalla sua borsa e ci sediamo sul bordo del letto vicini mi fa vedere i punti e li leggo lei mi dice he si mette comoda e si chiude in bagno poi mi raggiunge avvolta da una vestaglia trasparente mostrando un perizoma nero e seni che si mantengono su la guardo e mi sento in difficolta e averla affianco profumo inebriante e ha sciolto i capelli lunghi sulle spalle inizio a tremare e balbetto e il cazzo si alza potevo incontrarti io invece di quella stronza di mia sorella sai che ti dico le farei volentieri un cornino e mi afferra dalle spalle e mi spinge lungo sul letto e mi cade sopra ci guardiamo lei si abbassa e mi accarezza il viso poi scende sul petto e fa un mugolio haaaaa stai messo bene e porcello e mi afferra il cazzo da sopra il pantalone lo accarezza e mi mette la bocca sulla mia la sua libgua che guizza su le mie labbra e ci baciamo la stingo e la riggiro nel letto le sono sopra le mie mani strappano la vestaglia e infilo la mano sotto e accarezzo i seni li stringo e pizzico i capezzoli ansima mugola e ,i stringe forte le sue gambe avvinghiate ai miei fianchi e struscio il cazzone sul inguine mi toglie la camicia e mi sbottona i pantaloni mi stacco e mi spoglio nudo e quando vede il zazzo fa un urlo e si butta a leccarlo e succhiarlo e gustarselo e mi dice stupendo è enorme come piace a me e grosso e lungo altro quello sfigato di mio marito me lo voglio gustare e mi giro e le apro le gambe e affondo la lingua e le apro le labbra della fica e inizio a masturbarla si agita trema mi stringe urla le gambe si bloccano si ferma urlaaaaaaa e dice godooooooooo che bellooooooo siiiiiiiii e si accascia sul letto le salgo sopra le apro le gambe e spingo la cappella e entro spingo tutto in fondo haaaaaaa siiiiiiii bravo dammelo tutto spaccami la fica ti prego lo voglio e mi muovo sopra dandole colpi forti e la faccio urlare e poi la giro la faccio salire sopra e con le mani sui fianchi le do il ritmo e si muove sale e scende e dopo un po ha un altro orgasmo più forte e sento un liquido caldo sul cazzo e lei singhiozza e mi morde la metto a pecorina la sbatto e le vengo dentro mi accascio su di lei sudato e ansimando ,mi racconta che in passato quando ci vedevamo per le feste la notte nel letto si masturbava pensando a me e come avrei scopata ci siamo fatti la doccia e stesi nudi nel letto mi arriva la chiamata di mia Moglie le dico tutto a posto e che a cena mi ero fermato a parlare con la sorella per incontro del giorno dopo dal Notaio mi raccomanda di non cedere e chiamarla se fanno ulteriori richieste e di stare lontano dalla sorella perché è cattiva La sorella era sdraiata a leccarmi il cazzo e facendolo indurire e mi guardava facendolo sparire in gola e tremare le gambe fino a farlo schizzare e toccandosi e godere nello stesso tempo mio succhiando lo sperma e ingoiandolo tutto . dal Notaio arriviamo distanziati e senza parlarci Io aprp il cellulare in linea con mia moglie che vede e ascolta tutto con il lasciapassare del notaio sbrighiamo le carte si accordano e dobbiamo restare un altro giorno perché ci devono accompagnare per visitare immobili ricevuti in eredità e torniamo in hotel mi faccio una doccia e scendo a pranzo ci mettiamo in due tavoli nel caso che i nostri coniugi venissero a farci una sorpresa e salgo in camera e dico in portineria di avvisarmi se qualcuno chiede di me e mi metto a nudo lasciato la porta aperta e aspetto dopo mezzora sento bussare e entra lei chiude la porta e tolta la vestaglia nuda si burra sul letto ci mangiama dalla voglia ci baciamo ci lecchiamo e la prendo in tutte le posizioni urla trema morde e gode per la prima volta vedo squirtare una donna nel momento dell orgasmo e lo schizzo tremare e agitarsi e poi si concede per farmi godere e le bagno il culo metto le dita e lo preparo e poi entro è stretto e piano piano arrivo in fondo mi muovo su di lei ma è troppo fico che schizzo e mi accascio su di lei che avendo il cazzone dentro si masturba e schizza chiamo mia moglie e mi assicura che resta a casa e che dopo aver visitato immobili torno a casa e lei fa lo tesso con il marito decidiamo di mangiare fuori e lei infila il piede sotto al tavolo e mi stuzzica e un uomo giovane dal suo tavolo assiste alla scena e mi guarda e mi sorride facendomi occhiolino e si tocca mostrando eccitazione e vedo che sta messo più che bene ma quello che attira il mio sguardo e la larghezza oltre che lunghezza mi alzo gli faccio segno di seguirmi al bagno il ragazzone mi segue al bagno mi sorride scusami ma siete troppo sessuali guarda e lo tira fuori e la tua moglie dico no e amica e mi chiede ma cerchi il terzo per lei te la faccio urlare gli dico che sono etero e di seguirci finiamo la cena la faccio un bere un po' e poi usciamo e il ragazzo ci segue andiamo in hotel andiamo al bar e beviamo avevo istruito il ragazzo cosi entrando ha fatto finta di avvicinarsi dicendo salve si ricorda di me sono Andrea il figlio del suo direttore faccio la scena e lo faccio sedere e li presento prendo ancora da bere e poi dopo una mezzora andiamo in camera mia ho una bottiglia brindiamo a questa serata e saliamo lei sbanda e cosi la mettiamo in mezzo e la solleviamo entriamo e seduti al bordo del letto brindiamo e inizio a farle dei complimenti dicendo che non ha nulla da invidiare alle ragazze giovani e ha un corpo da paura due seni duri e stanno su e li afferro stringendoli lei diceva che faceva dei massaggi particolari per non farli cadere e abbassa il vestito e mostra e insieme al ragazzo li accarezziamo e lui si butta a baciarli e mordere i capezzoli infiliamo le mani tra le gambe senti come soda e apro il vestito e sfilo lei ansima ci accarezza la spogliamo poi io mi metto nudo e anche il ragazzo che ha la bestia dritta prendo la mano della donna e la porto sulla bestia e lei lo afferra e lo stringe e mugola e geme li lascio soli sul letto e si abbracciano si baciano poi lui la mette seduta e insieme davanti gli diamo i cazzi da succhiare che li passa li lecca li succhia e li ingoia noi con le mani masturbiamo poi il ragazzo mi da il cellulare e mi chiede se lo riprendo e apre le gambe e la bagna infila le mani la lingua facendola urlare e gemere e mugolare e come la sente bagnata si allunga e si mette le gambe sulle spalle e io riprendo da dietro il cazzo che entra e lei urla lo stringe lo bacia e lui sbatte e sempre più a fondo si agita sotto le gambe tremano e poi la gira lei sopra che cavalca la bestia riprendo tutto davanti e dietro e poi lui mi dice dai vieni dietro e metti il tuo nel culo dai e cosi faccio cerca di spingermi indietro lei ma lui la tiene tirata a se e la sbattiamo e poi lei si eccita e incita e lui allora mi dice di infilare il mio dentro la fica con il suo e li che entro e lei impazzisce incita a spaccarle la fregna vuole tanto cazzo e la sbattiamo e quando lei urla e si blocca dicendo che sta godendo anche noi schizziamo dentro e lo sperma esce e cola sulle gambe ci docciamo e parliamo delle esperienze e il ragazzo ci racconta di essere stato amante di coppia trasgressive che facevano tutto e lui faceva godere il marito e la moglie organizzava con altri dotati e una donna sola ci siamo eccitati e dopo averla scopata a turno lei in ginocchio ha bevuto e ingoiato lo sperma il giorno dopo siamo partiti ho affittato un monolocale nella citta vicina e ci vediamo li sabato pomeriggio il ragazzo dovrebbe portare due amici suoi super dotati per passare un pimeriggio di sesso

Questo racconto di è stato letto 4 9 4 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.