Dagli Inferi, dal profondo

Scritto da , il 2019-10-27, genere poesie

Dagli Inferi, dal profondo
sale l'istinto
mi inchiodi con il tuo sguardo felino di acerba esuberanza,
che il tempo e la vita non hanno ancora corrotto.
Mi sento ammosciato, nel lento sfacelo dei corpi mortali. Ma tu mi inneschi la scintilla.
Però questo demone mi dilania e non mi lascia in pace...
Solo, nella notte che diventa sempre più chiara,
intuisco Te.

https://bcifrani.altervista.org/

Questo racconto di è stato letto 8 0 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.