Il primo tradimento di una donna perbene Cap. III

Scritto da , il 2019-06-02, genere tradimenti

Il cuore mi batteva a mille, la vidi sconvolta e frastornata, ma non riuscii a dire nulla. Tornammo a sedere e dopo qualche minuto, torno' il nostro amico a tavola, continuavamo a guardarsi continuamente, c'era una forte tensione tra loro. La serata continuo' tra chiacchere e buon cibo, ma dentro di me c'era un vortice di emozioni contrastanti. Tornammo a casa e facemmo sesso come non mai, mi sembrava di vedere un'altra donna, piu' spregiudicata, diversa dalla figura che avevo sempre conosciuto. I giorni passarano e non notavo nulla di strano. Um giorno pero' aveva un appuntamento dal dentista, e vidi che si preparo' molto piu' accuratamente del solito. Indosso' una gonna grigia corta che le esaltavano il suo splendido sedere, un top nero che faceva intravedere il suo piccolo ma prepotente seno, collant neri velati, e stivali neri. Era davvero sexy. Mi sembro' molto strano e decisi di seguirla. E infatti ando'diretta al centro commerciale, posteggio', scese dall'auto e c'era lui, il nostro amico ad aspettarla, si abbracciarono e si baciarono in maniera appassionata. Rimasi senza fiato. Entrarono in macchina e volli seguirli. Li seguivo a distanza e arrivarono in un posto dove solitamente si appartano le coppiette. Rimasi a distanza ad osservare. Le mie certezze erano definitivamente crollate. Si fermarono, iniziarono immediatamente a baciarsi, lui la baciava con passione e le palpava con energia il seno che ormai usciva dal top. Le aveva alzato la gonna e la prendev con passione. Lei gli abbasso'i pantaloni e prese il suo cazzo tra le mani e comincio' a baciarlo e leccarlo come sapeva fare. Con la mano giocava con le sue palle, e mentre lo succhiava avidamente lo guardava con passione. Io ero frastornato, vagavo tra l'incredulita' e la tremenda eccitazione. Cosa mi stava succedendo? Lui la fece girare, le alzo' la gonna e le tolse i collant, adesso lei gli offriva il suo favoloso sedere. Lui inizio' a penetrarla, lei socchiudeva glu occhi, vedevo il suo piacere, la vedevo presa e in estasi, avrei voluto essere li con lei accarezzarla, guardarla da vicino mentre godeva senza nessun tabu'. Dopo continui colpi, lei si giro' e lui continuo' a penetrarla. Ormai era nelle sue mani completamente e il mio mondo era crollato. Continua...
Per opinioni, suggerimenti o altro potete scrivermi su maxfiamma33@tiscali.it

Questo racconto di è stato letto 5 9 0 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.