Erotici Racconti

Cornetto ripieno

Scritto da , il 2018-10-10, genere etero

Ci vediamo per fare colazione insieme. Ci sediamo fuori, al sole e ordiniamo. Io il solito cappuccino e lei mentre ordina il suo caffè dice al cameriere "Per ora va bene così, il cornetto lo mangio dopo." Ovviamente ero ignaro del senso malizioso di quella frase. Dopo aver chiacchierato un po'e bevuto le nostre rispettive ordinazioni, ci spostiamo nel parchetto dove ci sono le giostrine per i bimbi e iniziamo a coccolarci un po'. Lei indossa una maglia lunga e niente più. Sotto un perizioma rosso fuoco che intravedo quando si siede in braccio. A quel punto, anche se c'è qualche genitore con il figlioletto a giocare, non resisto dal metterle una mano tra le gambe. La sento subito caldissima e poco dopo le sono dentro con il dito medio. È un lago, mi vuole e lo percepisco da queste cose. Dopo un continuo stuzzicarci, intanto anche io ero partito con l'eccitazione, andiamo in macchina e mi dice di andare in una campagna. Parcheggio e inizia a baciarmi. Io riprendo quel ditalino mai finito solo che ora sono libero di farlo con molta più foga tanto che lei raggiunge il suo primo orgasmo. Dopo ci spostiamo sui sedili posteriori e lei dopo avermelo succhiato inizia a cavalcarmi. Credo sia stata la miglior cavalcata di sempre. Salta letteralmente sul mio cazzo e mi tiene il collo. Io le prendo a schiaffi il culo e, ad occhi chiusi, immagino al suo posto una bella signora matura che da un po' mi cammina nella testa. Dopo un po'che mi sta cavalcando e che il suo culo ormai è diventato viola, decido di farla sdraiare a gambe larghe così da poterle ricambiare il favore della mano al collo mentre la scopo con un movimento di bacino che a lei piace tanto, secondo orgasmo. Il tempo stringe per i rispettivi impegni e so che per venire, devo scoparla a 90. Così la faccio inginocchiare sui sedili in modo che la sua testa vada nel cofano e la prendo per i capelli. La scopo forte continuando a massacrare il suo culo di schiaffi, poco dopo le dico che sto per venire e lei raccoglie tutto nella sua bocca, dicendomi "finalmente il mio cornetto."

Questo racconto di è stato letto 3 2 8 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.