Erotici Racconti

Notte di San Lorenzo

Scritto da , il 2018-08-10, genere etero

È uno dei miei ricordi più dolci ed intriganti che ho! Una notte caldissima
d'Estate,quella del 10 Agosto di qualche anno fa,in spiaggia con un
gruppo di amici,appositamente ritrovati lì per l'appuntamento annuale
con lo sciame delle "Perseidi",che regolarmente si verifica in particolare
durante la Notte di San Lorenzo! Telescopi in spiaggia,barbecue,chitarre
primi amori e plaid "complici"! Una mia amica mi aveva invitato a prendere
parte a questa "Adunata",specificandomi che se fossi stata fortunata ed
abbastanza sensuale,probabilmente avrei "preso" anche qualcos'altro,
visto che era intenzionata a presentarmi un figo da paura! Lei era già
fidanzata,ma nel gruppo di amici che si sarebbe radunato per quella
serata speciale,mi disse che ci sarebbe stata una "new-entry",appunto
un nuovo superfusto che si sarebbe aggiunto all'ultimo momento,a quanto
pare cugino del Ragazzo di lei! Solo nel descrivermelo già mi bagnai dalla
voglia,alto,biondo,occhi azzurro-mare( tanto eravamo in tema) muscoli da
Palestrato,insomma un Adone in spiaggia! Guarda caso l'unico Single- come
me allora- ed allora lei mi consigliò di " darmi da fare",perché l'occasione
era troppo ghiotta! Per lo svestirsi chiaramente non c'era problema,perché
ci saremmo dovuti radunare in spiaggia,quindi bikini con un semplice pareo!
Ore 21 orario del rendez-vous,con tanta voglia di divertirsi e di farsi venire
il torcicollo col naso all'insù per lo spettacolo unico delle stelle cadenti!
Finalmente la mia amica mi presenta il "Fustaccio",che già dalla stretta di
mano sembrava volesse stritolarmi! Lei mi presentò come la "Verginella" del
Gruppo,facendomi arrossire da subito,lanciando a lei un'occhiata di fuoco!
Lui non si scompose più di tanto e presami sottobraccio mi invitò a fare due
passi insieme sulla battigia,allontanandoci momentaneamente dal Gruppo,
per fare conoscenza ( anche se a me in quel preciso momento,l'unica
conoscenza che m'intrigava era quella col suo "fratellino minore ", sicura
che "minore" non lo sarebbe stato affatto!) Ed a piedi nudi,rinfrescati dalla
risacca delle onde che s'infrangevano sulla riva,iniziammo a conoscerci
meglio! Eros- questo il suo nome,che io sobbalzai a sentirlo,come fosse
stato appropriato al massimo in quel momento- mi condusse dietro ad
un gruppo di barche abbandonate,poco oltre il luogo dove era radunato
il nostro Gruppo di amici,e mi disse:" Qui staremo meglio,lontani dalle
grida e più tranquilli per poter "parlare"! "Non so perché,ma mi sorse come
un dubbio che non fosse esattamente "parlare" il verbo giusto da usare in
quella situazione,comunque lo assecondai lasciando a lui completamente
l'iniziativa! Si tolse la maglietta e saltarono fuori degli addominali scolpiti
ed a quel punto ebbi come un flashback: ma "Eros" era il Dio dell'amore?
Pensai proprio di sì e che in quel momento lui non si sarebbe potuto chiamare
diversamente! Giù i boxer con sotto un costumino a mutandina che scoppiava
di salute! Io maliziosamente gli dissi se sarebbe rimasto turbato dal fatto che
volessi rimanere in topless,per stare un po' più in libertà,e lui mi lasciò fare
tranquillamente!Lo esortai a darmi una mano nel togliermi il pezzo di sopra,
e lui non se lo fece ripetere due volte,dopodiché i miei seni vennero fuori
rimbalzando orgogliosamente all'aria,mentre sulla nostra testa,iniziava
effettivamente lo spettacolo dello sciame stellare,ma lui parve non accorgersene
ed essere attratto di più dallo spettacolo del mio corpo seminudo che gli si
parava davanti! "Guarda,guarda lassù quante meteore" Dissi entusiasta io!
E lui tra il serio ed il faceto rispose : "E tu guarda quaggiù che "razzo" puntato
verso il Cielo"! E cosi' dicendo tirò fuori un Cazzo di oltre 20cm. che mi distolse
definitivamente lo sguardo dalla volta celeste,per indirizzarlo decisamente ed
improrogabilmente verso l'unico mio vero scopo della "gita" notturna in spiaggia!
"Dai,aggiunse,ora le "stelle" te le faccio vedere io", col mio "missile" in rampa di
lancio"! Chiaro che non volesse essere un messaggio violento,semmai un'esortazione
a distogliere il mio sguardo dal Cielo per volgerlo al suo Uccello!Non so'perche'ma da
quel preciso momento in poi il mio sguardo non era più rivolto verso l'alto,come invece
proteso verso l'alto lo era decisamente il suo magnifico Cazzone! Eros mi tolse anche
il mio costumino a mutandina e cominciò ad esplorare con le sue belle dita affusolate
contemporaneamente i miei orifizi,tanto la fica dove ci introdusse due dita ,che il buco
del Culo,dove con altrettanta goduria( reciproca) ce ne introdusse altre due! Io dovetti
gemere per il godimento e per contraccambiare iniziai a segarlo avanti/ indietro per
tutta la notevole lunghezza della sua "asta"! Era così duro che pareva dovesse esplodermi
in mano da un momento all'altro! Lo segai per circa quindici lunghissimi minuti- che a me
però parvero molto meno- finché lui mi fece sdraiare sulla sabbia e mi sali' sopra col
suo magnifico corpo da Dio Greco( "Eros" era Greco??)!Poi prese lui,giustamente il
comando delle "operazioni " e quindi del suo svettante Cazzone,per indirizzarmelo
giusto all'ingresso delle mie Grandi labbra in fradicia attesa! Trovò poi facilmente il
punto giusto per arrivare dentro alle mie piccole labbra,che io con le mie manine
avevo già sapientemente allargato,prontissima ad accogliere "l'astro nascente",il più
adatto nella notte di San Lorenzo! Giù bello a fondo,senza troppi preamboli,d'altronde
qualcuno dei nostri amici sarebbe potuto sopraggiungere inopinatamente e nel
momento clou,quindi ci demmo dentro con tutta la foga possibile,come timorosi
che un'eventualità del genere avesse potuto far svanire la magia del momento!
Una cavalcata indimenticabile,aveva proprio ragione lui,quando diceva che mi
avrebbe voluto far "vedere le stelle" e tutto il Sistema Solare girare attorno a noi
ed ai nostri corpi perfettamente allineati in quella Congiunzione "astrale"! Venimmo
insieme,lui m'inondo' gli intestini ed io gli imbrattai anche le palle coi miei umori
vaginali fuoriuscenti! "Ramona,Ramona" gridava la voce della mia amica che
era venuta a cercarmi preoccupata,mentre anch'io ero appena "venuta" rinfrancandomi!
"Ramona,hai visto che spettacolo?" Riferendosi alle stelle cadenti,ed io sollevandomi
da terra la rassicurai : " Si,ora arrivo! È stato uno spettacolo veramente goduto a fondo!
Non potevamo scegliere di meglio! I tuoi consigli sono sempre ben accetti "( e profondamente godibili,pensai)! E lei proseguì: "Una vera e propria distesa di meteore
da apprezzare"! Ed io:"È verissimo! "Distesa" è proprio la parola giusta,ed è in quella
posizione che ho potuto godere meglio ed apprezzare i movimenti "Celestiali "!"!

Questo racconto di è stato letto 1 6 1 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.