Erotici Racconti

Vacanze a Cap d’adge

Scritto da , il 2018-06-13, genere esibizionismo

Luglio sono appena tornata da una trasferta in Argentina con il presidente che mi informa che non avrà bisogno di me fino ai primi di settembre parte per una meritata vacanza (dice lui) di 2 mesi.
Ho la moto nuova, voglia di scappare da Milano è un po’ di ferie cumulate da fare, chiamo la mia amica Letizia (la commessa che avete già conosciuto qualche racconto fa) le propongono un viaggio, ma lei mi risponde che ha solo una settimana e niente soldi.
No problem andiamo a Cap d’adge e sarai mia ospite portati i documenti e la voglia di sesso, quello non manca mai, e la mattina dopo si parte, uno zaino in due tanto andiamo in un villaggio nudista, non serve granché.
Verso sera arriviamo stanche e accaldate, check in e via nel nostro bungalow una doccia veloce, non senza che Letizia mi slinguasse un po’ la fica, e vai per locali , una sensazione strana camminare nuda per strada solo con infradito e borsetta.
La mattina in spiaggia cerchiamo un angolo con un po’ di ombra per non scottarsi il primo giorno e Letizia con la scusa della crema abbronzante mi mette le mani dappertutto, sulle tette sul culo sulla fica la lingua in bocca mi da un bacio che mi lascia senza fiato.
Un posto strano ma per me bellissimo, a pochi metri da noi una signora sui 60anni sta segando un uomo anziano e sembrano felici così.
Una settimana passa veloce e Letizia mi ha leccato la fica così a lungo che penso me l’abbia consumata .
Torniamo alla vita normale dove tutti si vestono per sembrare quello che non sono, ma le vacanze sono belle perché per pochi giorni fai quello che vorresti essere sempre
CIAO

Questo racconto di è stato letto 2 8 1 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.