Erotici Racconti

Io bocchino non voluto 6

Scritto da , il 2018-04-11, genere incesti

Salve a tutti,vorrei ringraziare chi mi ha saputo consigliarmi nel modo giusto e chi ha la pazienza ancora di starmi vicino nonostante sembri paranoica e depressa,è da un bel Po che non scrivo più nulla e sinceramente ero molto indecisa se continuare a raccontare cio' che mi succede,ma ci sono state situazioni a cui non ho potuto tirarmi indietro e a cui non ho saputo gestire nel migliore dei modi.Il mio rapporto con mio figlio diciamo è diventato ancor più intimo tanto che è arrivato a regalarmi biancheria intima da indossare con lui,siamo diventati così intimi che mi racconta i suoi desideri e le sue voglie,le sue trasgressioni e le cose che più lo eccitano.Pensavo di poter gestire la situazione in maniera più serena e tranquilla ma mi ritrovo ancora qui a come risolvere questo grande e grave problema che mi attanaglia.È sempre mio figlio mi dico ma poi quando gli sto vicino non riesco a tirarmi indietro;una sera al compleanno di mia sorella mi ha convinta di presentarmi li con una gonna tipo scozzese senza gli slip,solo per un suo desiderio,a depilarmi del tutto la parte intima in modo che si vedesse meglio.Ma diciamo la sua trasgressione più totale era ed è quella di vedermi approcciare con il suo amico,per vedere la sua reazione ma onestamente mi è difficile dimostrarmi volgare e sensuale con un'altro uomo,anche se forse sarebbe l'unico modo per staccarmi da mio figlio Andrea e pensare ad altro...Con mio marito solo una sera mi sono concessa a lui ma è stata un esperienza purtroppo triste e veloce in quanto è stato solo un suo piacere,non ho provato e sentito nulla soprattutto a livello emozionale e di cuore.Ma non nego che pur sbagliato ma il pensiero cade sempre su mio figlio e le sue pressioni e le sue perversioni si fanno sempre più spinte quando una mattina mi chiede di masturbarmi davanti a lui,all'inizio gli dissi che era troppo quello che mi chiedeva e che mi metteva troppo imbarazzo e vergogna quello che mi chiedeva,ma lui come al solito non si fermò li e mi chiese di indossare una donna larga e un perizoma che mi aveva regalato lui,mi mise sul divano e allargatomi appena le gambe mi disse dai inizia....Ero ferma li mentre lui seduto su una sedia mi guardava in mezzo alle gambe,ero molto imbarazzata e non nego che diventai rossa,allora chiusi gli occhi e iniziai a passare le mani mani tra le gambe per poi arrivare sugli slip,ci misi un po a spostare la mutandina ma quando mi toccai le labbra,aprii appena gli occhi e lui era con il suo caxxo in mano intento a masturbarsi,chiusi gli occhi e iniziai a masturbarmi anche io,Mi alzai appena la gonna e spostai del tutto la mutandina ma nemmeno dopo qualche secondo sentii i gemiti di mio figlio e avvicinato a me mi iaculo' completamente addosso,sulla maglia e sulla gonna,mi fermai di scatto,lui mi guardò e mi disse:Scusa ma sei stata così porca che mi hai fatto sborrare subito!!Io mi rivestii e andai in bagno,avevo tutta la gonna completamente piena del suo sperma,mi cambiai e tornai in cucina,non capii perché voleva che mi masturbassi Ma fu l unica volta che non mi tentò di toccarmi..Mi sentivo sempre in col la per le mie scelte e per le mie scelte di vita ma vedevo che mio figlio provava un certo piacere a guardarmi..Passarono un paio di giorni dopo di che mi chiese se potevo andare con lui in villa perche' dovevo pulire e mettere a posto delle cose in quanto dove a andare con degli amici per un fine settimana,sincera ero un po titubante dopo quello che era successo 2 settimane prima ma dopo avermelo detto la seconda volta gli dissi di si.La mattina ci preparammo e andammo,Io ero in tuta e lui anche per essere più comodi,ci siamo messi in macchina e mi ha confidato che fine settimana doveva star lì con una sua amica,non vi nego che un Po di fastidio mi ha dato ma ho fatto finta di nulla,appena arrivati non c era nessuno,solo una macchina non c era nessuno magari qualche abitante di qualche villa.Siamo entrati e stavo per aprire le finestre ma mio figlio mi ha preso di peso e mi ha portato nella stanza da letto,si vedeva appena con i picchi raggi di sole che riuscivano ad entrare dai fori della persiana,Ma che fai a mamma gli dissi!!!No stamattina non ho voglia gli dissi!In verità non avevo molta voglia,ero stanca e avevo mal di pancia ma lui come al solito a insistere,mi ha cominciato a baciare,ma non vedendo nessuna reazione mi ha sdraiata sul letto e mi ha proposto lo stesso gioco dell' altra volta,bendata e legata.Non ero molto entusiasta,anche perché l'essere bendata mi rende ansiosa,ma mio figlio con i suoi modi e col fatto che nessuno poteva vederci o sentirci,gli ho lasciato fare ciò che voleva,mi ha bendata con un fular nero e legata le mani,non vedevo nulla,anche perché la stanza era buia,ho sentito aprirsi la porta e mio figlio mi ha detto:Mamma tranquilla sono io,devo prendere una cosa e torno!!Dopo un po l'ho sentito rientrare,si è buttato sul letto e mi ha abbassato la tuta,mi ha abbassato pure il perizoma,e mi ha detto tranquilla mamma,rilassati tanto stiamo solo io e te...Mi ha allargato le gambe e ha iniziato a leccarmi la fica,sentivo il suo sospiro,sentivo la sua lingua avvolgermi le grandi labbra,ti piace ?Mi chiese più di una volta,alludendo a quanto fossi porca !!!Mi allargò ancor di più le gambe,e mi disse dai che oggi ti faccio godere tanto,voglio venire più di una volta mi disse mamma!!Mi girò appena di culetto e iniziò a leccarmi il buco anale,entrava con la lingua dentro,dicendomi che gran culo che hai lo sai?Il mio amico Carlo sarebbe felice di spaccartelo!!Poi mi fece una domanda diretta:Vuoi che chiamo Carlo e lo faccio venir qui??No Andrea non voglio,non esagerare adesso!!Smettila!!Fui molto decisa ma capito che il fatto di un altro uomo a mio figlio lo eccitava molto,lui continuava a leccarmi il buco mentre con la mano mi masturbava;io ero molto eccitata quando sentii una cosa avvicinarsi alla mia bocca,era il suo caxxo,da un odore molto forte,mai sentito,il quale mi chiese di levcarlo,era davvero più grosso del solito,cercavo di leccarlo come potevo,lui cercava di invilarmelo fino alla gola quasi facendomi affogare,e quando pensavo che si fosse staccato sentii degli schizzi di calore arrivare nella bocca e su tutto il viso,il suo sperma era davvero tanto e facevo fatica ad non ingoiare.A mamma gli dissi così?ma non rispondeva mentre mi passava il suo grande caxxo sempre in bocca;ero stranita per quanto così veloce fosse venuto,il suo sperma era denso e amaro,allora cercavo di liberarmi ma come un fulmine sentii il suo caxxo entrare nella mia fica,spingeva come un dannato,e in un momento di godimento mi disse:Hai il viso tutto sborrato,ti piace la sborra???oggi per te sarà un giorno speciale mi disse!Lui iniziò a capire il mio eccitamento,mi girò appena e lui insieme a me,sputo' sul mio buco anale e dopo un Po sentii un dolore che nella mia vita non ho mai provato;entrò con il glande nel mio culetto,e spingeva piano, io cercavo di spostarmi ma lui diceva dai mamma che ti piace,non ti muovere.Mi sentivo il culo esplodere ed un dolore lancinante,cercava di fare piano ma spingeva il suo cazzo sempre più dentro...era un misto tra dolore e piacere e mentre io gridavo lui diceva oggi ti rompo questo culetto vergine ma in seguito a i miei lamenti forti di dolore lui si staccò e iniziò a penetrarmi la vagina,forte ma così forte che il letto si muoveva tutto,avevo il viso pieno di sperma,volevo sputare ma non riuscivo e quando mi disse che il suo amico Carlo gli aveva confidato che avevo un bel culo e che me lo guardava sempre,non so ma mi eccito' e gli dissi che lo faceva apposta a farselo guardare;spingeva forte mentre mi chiamava troia,sei la mia troia diceva...raggiunsi un orgasmo pazzesco,per la prima volta gridai...Lui si avvicinò e mi mise di nuovo il suo caxxo nella mia bocca ancora piena di sperma,e dopo neanche qualche minuto sentii di nuovo il suo sperma caldo avvolgermi tutta la bocca,mentre lui con le mani cercava di farmelo ingoiare..Mi meravigliai come quel giorno avesse avuto due lunghe iaculazioni piene di sperma,lui mi disse:Lo sai mamma che sei una gran bevittrice di sperma...si alzò e mi disse che doveva andare a prendere una cosa,aprii la porta e dopo un Po lo sentii rientrare,Mi slego'e mi levo' la benda ormai piena di sperma...Mi alzai e andai in bagno,Mi faceva male il buco del sedere,aveva forzato un po...mai nessuno aveva mai osato così tanto,il mio sedere era vergine,ma la sensazione che mio figlio potesse averlo mi procurava una strana sensazione...mio figlio Andrea si avvicinò e mi disse:Hai visto mamma oggi quanto mi hai fatto sborrare,tutto merito tuo...sei davvero una gran maiala..Ero molto eccitata ancora,allora mi avvicinai a mio figlio,le presi la sua mano e la portai davanti al mio slip e gli dissi guarda,Lui mi tocco lo slip ed era tutto bagnato dei miei umori...Lui fece un sorriso e mi disse hai ancora voglia??io abbassai la testa e gli dissi di si quasi tutta vergognata..Lui mi guardò e mi disse dai masturbati ora mentre io ti riprendo con il cell...Mi sdraiai e iniziai a masturbarmi,non ci misi troppo,chiusi gli occhi mentre con una mano mi massaggiavo il capezzolo..ero nel pieno del piacere quando mio figlio mi dice:Vorresti il cazzo di Carlo ora?Dai sii sincera,lo vuoi?Io ero così in estasi che mi lasciai dire si,voglio il suo cazzo ora!!la prossima volta verrà pure Carlo,Non riuscivo a credere mentre continuavo a masturbarmi,allora lui si avvicino' e mi disse dai fammi vedere quanto sei donna,fammi sentire come godi,mi sono lasciata ad un orgasmo così forte che tanto il piacere ho pianto per la liberazione..Non riuscivo a credere che mio figlio fosse arrivato a fare una cosa simile,usare la mia bocca per il piacere suo così esagerato,a sburrarmi così esageratamente,selvaggiamente zenza limiti e addirittura due volte...ho pensato la prima volta non fosse lui per il pene tanto enorme..
Ci mettemmo in macchina e non ci dicemmo neanche una parola...Ero demoralizzata dal tutto ma ero consapevole che tutto ciò piaceva ad entrambi ..

Questo racconto di è stato letto 7 6 5 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.