Erotici Racconti

Sesso e amore nel blu del mare

Scritto da , il 2017-05-18, genere poesie

Sono passati due anni da quella fantastica estate con la bella e sensuale Tamara, io preso dal mio lavoro a bordo delle navi da crociera non mi ero accorto del tempo che scorreva, ma di quanto mi mancasse lei il suo odore, la sua fica sempre fresca, la sua pelle liscia il suo profumo, penso spesso ad un suo pegno, una notte ha voluto dormire con il mio pigiama estivo, una maglietta con una bermuda corta, ebbene lei era nuda, ha indossato i miei indumenti per qualche notte lasciando il suo profumo di donna, in tutti i sensi, il profumo del suo seno una terza due tette molto sode e ben fatte, e il profumo della sua fica i suoi odori, inconfondibili, annusarli e come per un cane segugio trovare le tracci di pregiati Tartufi, insomma mi disse ora tu prendi questo pigiama e non lo usi mai più, lo porti con te e quando vuoi senti il mio profumo pensi a me e al nostro sesso e amore.
Così ho fatto per molte lunghe notti passate in cabina, della nave, per riposare dai turni massacranti, ebbene si sono riuscito a non perdere lei, questo non significa che non ho mai avuto rapporti di sesso con le belle passeggere di ogni nazionalità, oppure con le Hostess di bordo alcune di lor dedite al sesso per natura e perversioni, ma questa è un altra storia, tornando all'estate del 1998 quando sono ritornato nel Salento anche per fare un tour in Puglia, li ho rivisto lei la mia Tamara, ovviamente siamo rimasti in contatto sempre era arrivata la tecnologia per tutti con telefoni cellulari, e gli sms una vera rivoluzione.
Ci siamo dati un appuntamento per un aperitivo in spiaggia, lei in questi due anni si è fidanzata con un ragazzo del luogo, ma la sua natura di donna libera ,di sana perversione come dice lei, non ha perso la vogli di fare sesso con me , quindi siamo seduti su di una canoa sorseggiando un buon Martini fresco, mi fulmina con i suoi occhi verdi come una tigre, sento i brividi lungo la schiena, comincio a sentirmi eccitato ho una forte erezioni, lei con molta eleganza allunga la sua gamba e mi tocca il mio Cazzo duro con il suo piede, bello curato, non resisto, mi dice dai prendimi caro ho voglia di te , ho un idea geniale per non dare troppo nel occhio alle persone presenti, infondo lei era impegnata e si sa che nei piccoli centri si sa tutto di tutti, quindi chiamo il bagnino della spiaggia e chiedo di affittare la canoa per un ora, è fatta siamo a bordo della canoa bela e lunga , arrivati fuori da sguardi indiscreti lei comincia a togliersi le mutandine, slip del costume, è bellissima è una Dea, vuole fare sesso, comincia a toccarsi infila le sue dita nella fica e poi le mette nella mia bocca, ci baciamo rimaniamo incollati al lungo tanti minuti , ma in realtà nel tempo del Eros è un eternità, poi si inginocchia come per scomparire, vedo i suo capelli biondi e il blu del mare, immaginate la sua bocca calda vogliosa che mi succhia il cazzo, ormai duro da tempo, non vedevo l'ora di fare questo ma non potevo immaginare in mare aperto, cercando di non perderci, e non rovesciare la canoa, mi sdraio come riesco, e lei si siede su dime sopra onde spingono la canoa e lei la bella Tamara è sopra di me così facciamo l'amore sembra quasi che il mare e le onde con gli DEI ci invitano e ci aiutano a godere del senso della vita, è un esperienza fantastica non vogliamo che finisca mai, la sento gemere, sta per venire, è venuta , : sono tutta bagnata amore mio, invece io non sono ancora venuto, mi alzo in piedi ondeggiando e poi le dico guarda cosa faccio: cominci a masturbarmi con dolcezza e in breve il mio seme finisce nell' azzurro del mare, come un fulmine lei si fionda su di me e mei succhia tutto quello che riesce fino all'ultima goccia. si caro io devo bere tutto fino all'ultima goccia.
Ci ricomponiamo remo con grande energia e ancora voglia di lei, mi avvicino ad uno scoglio e riesco a fissare per un po' di tempo la canoa Tamara senza dire una parola si alza e va sullo scoglio poi si china e mi dice hei, bello guardami.... comincia a pisciare vedo questa piaggia d'orata che si confonde con l'acqua del mare, è davvero erotica la situazione, poi risale a bordo mi bacia e mi dice: tu hai dato il succo al mare io ho dato la mia pipiii, cosi siamo pari.
Il nostro tempo stringe devo riportare la canoa al bagnino, e poi sta calando il sole, per ultimo la bacio la mia lingua si fonde con la sua, le tocco la fica, sento la sua clitoride indurita lei è sempre pronta e bagnata è una vera Femmina di quelle che se ne trovano raramente, ma deve essere in sintonia con il suo uomo come nel nostro casa, diversamente non esprime la sua sessualità cosi forte, è un po' come avere una splendida auto sportiva, e non saperla guidare e non conoscere bene le sue prestazioni, questo ovviamente è un complimento a Tamara senza offendere nessuno, anzi qualità rare, una donna così ti allunga la vita credetemi sulla parola.
In conclusione ci salutiamo, dando l'idea di andare ogni uno per proprio conto, lei si deve vedere con il suo ragazzo G.
un uomo geloso e molto chiuso con la mentalità.
Sono circa le 21,30 sono a cena con un mio vecchio amico bevendo un ottimo vino bianco del Salento, mi arriva un sms e lei, il testo dice: HO VOGLIA non resisto con una scusa mi allontano ho il cellulare in tasca le scrivo : posso tel, mi dice ok. dopo cena dico al mio amico che sono stanco dopo una giornata di mare passata a remare in canoa, vado a dormire, immaginate il seguito lei mi raggiunge nel residence dove alloggio, un luogo molto discreto, anzi sono venuto a conoscenza che molte persone prendono le stanze per qualche ora insomma amori clandestini.
Ora Tamara e nella mia stanza ho preparato un bel prosecchino fresco per noi, è splendida una amore di donna una donna che ti dona il gusto della vita, indossa un vestito leggero color verde come i suoi occhi, ha una cintura di cuoio sui fianchi, le sfioro la vulva come immaginavo è già pronta calda bagnata, amore mio comincio a leccarla anzi le spargo sula sua fica un po' di prosecco il contrasto tra il calore della sua vagina e il fresco del vino la fa impazzire di piacere geme urla: non smettere fammi tua, sono la tua porca sempre, amoreeee, poi ci mettiamo comodi nudi nel letto e andiamo avanti per delle ore, non oso sapere che scusa ha trovato con il suo ragazzo G. per poter venire a fare sesso con me, ma vi posso dire che è una donna con una forte personalità carattere, e quindi prende quello che vuole.
Siamo venuti l'uno nel altro, ora lei e nuda nel mio letto tutta bella abbronzata, profumata, si è addormentata, io sono ancora eccitato, mi prendo da bere, mi siedo su di una poltrona, e la osservo mi vengono in mente tante cose, la mia vacanza è ancora lunga l'estate è bella calda, sento il rumore ed il profumo del mare , mi avvicino a lei e comincio ad accarezzarle la schiena, la sfioro con le labbra, sta dormento o finge? Non ha importanza con la mia lingua la lecco da per tutto e poi arrivo al suo bel culetto e depilata anche li è perfetta nuda e pulita bellissima più bella di una Barbie, lecco il suo buchetto, continua a dormire so che finge una volta mi ha detto che una delle sue fantasie sessuali più forti, è che venga presa e sodomizzata mentre sta dormento, con una certa forza non con violenza ma con decisione come sa fare un vero uomo, ed essere sodomizzata a dovere, a questo punto è mia so come agire, come un vero maschio dopo averla leccata trovo un gel adatto alla situazione, ora sono sopra di lei sul suo bel culetto mi basta spingere un pochino è fatta, mi crederete se dico che sono stato delle ore dentro di lei è stata un esperienza sublime.
Il suo culo mi ha rimesso al mondo, Tamara è il mio angelo è ora di lasciarci la notte si è fatta piccola, ci baciamo sapendo che domani è un alto giorno è avremo un altra avventura, le dico buona notte mia bella Tamara, a domani, vado a letto ancora eccitato sono esperienze che ti lasciano il segno, penso che lei presto si sposerà come è usanza in questi luoghi ed epoca, ma noni resteremo uniti per sempre, e il sesso tra noi non si esaurisce più, spero di aver dato un mio contributo alla visione di esperienze di puro sesso e di energie vitali in fondo il sesso è energia allo stato puro, con rispetto per tutti, in piena libertà, un arrivederci alla prossima.

Questo racconto di è stato letto 9 1 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.