Nadia

Scritto da , il 2017-01-14, genere gay

Maschio,over 45, fisico in declino e virilità quasi a zero. Passa il tempo a spararsi dei porno esclusivamente di transessuali e travestiti. Cultore della biancheria femminile possiede alcune mutandine,collant ed autoreggenti.Indossa i capi a casa da solo.Possiede anche un dildo, un vibratore ed un plug anale che tiene stabilmente inserito nella solitudine domestica. Questo sono io. Un venerdì sera,mi preparo come se avessi un appuntamento, mi lavo con cura, sono allo specchio a guardarmi."Così non va" - penso - quindi per la prima volta mi depilo completamente, ascelle,braccia gambe e zone erogene.Il torace è glabro di suo.Sul corpo ora tutto liscio mi passo una crema profumata,torno allo specchio, sì sono cambiato e mi piace. Indosso un paio di autoreggenti,vado alla tv e carico un video di travestiti.Sul pavimento piazzo il mio dildo con ventosa, un pò di saliva per lubrificarmi e lentamente mi siedo sopra accogliendolo tutto nel mio ventre e guardo le scene di questi travestiti,tutti molto curati che si baciano,succhiano e tutto il resto." Voglio diventare come loro" - mi dico ed inizio a muovermi sul fallo.Il mio cazzetto si sveglia a metà, aumento il ritmo mentre mi giungono immagini di quasi donne con dei cazzi enormi.Arrivo all'eiaculazione senza toccarmi, il mio seme sul pavimento,lo raccolgo con la mano e la porto alla bocca,ingoio tutto.Le settimane seguenti le passo a procurarmi degli abiti femminili,scarpe incluse ed il necessario per il trucco.Nei week-end provo i capi ed affino le tecniche di trucco, provando varie soluzioni.Mi sento pronta, e decido che mi chiamerò Nadia.Ed adesso? Un giorno entro in un sexy shop,in un angolo dedicato vedo vari bigliettini attaccati,li scorro finchè non lo vedo.Recitava così " Travesta in privato cerca pari per incontri" - segue il dettaglio per il contatto.Mi attivo subito, passano due giorni ed arriva la risposta. Appuntamento il prossimo venerdì a casa sua.Impiego il tempo a provare e riprovare l'abbigliamento ed il trucco.E' venerdì, mi preparo con cura, depilazione metto il necessario in una borsa e parto. Non è molto lontano, arrivo davanti ad una casetta singola, con uno scatto il cancello si apre,evidente mi stava alla finestra.Entro,spengo il motore e mi dirigo all'entrata.Sulla porta c'e lei, somno un pò tesa, " Ciao,benvenuta.Io sono Angela" - " Ciao,Nadia" - Entriamo" .Alla luce del salotto la vedo meglio. Matura,parrucca rossa fino alle spalle, un bel trucco che mascherava bene le fattezze maschili, vestito blu fino sopra il ginocchio,calze a rete nere.Nonostante le scarpe con il tacco raggiungeva circa 1,75."Hai una bella casa,Angela" - " Grazie, per cambiarti il bagno e di là" - indicando con la mano.Chiusa,mi preparo.Mi trucco come scelto, indosso un reggiseno bianco, perizoma bianco ed autoreggenti colore carne.Il tutto coperto da una camicetta celeste,gonna blu fino al ginocchio.Scarpe basse. Ritorno da lei,mi guarda con soddisfazione."Beviamo qualcosa?" - "Volentieri" - Versa due bicchierini di liquore ,"Al nostro incontro Nadia" -" A te Angela". Beviamo, " Quanti anni hai Nadia? - " Quarantasette, e tu? - " Un pò di più, quasi sessantadue" .Li porta bene,penso.Seduti sul divano,prende l'iniziativa,allunga una mano sotto la gonna arrivando alle mutandine,due dita che si insinuano " Che liscia sei,depilata alla perfezione" - " e tu?" - "Scoprilo" - La mia mano sotto il vestito arrivo alla zona pubica, completamente implume.Le cingo un braccio oltre le spalle,bacetti sul collo,poi sulla faccia.Le nostre bocche si sfiorano,apriamo le labbra coperte di rossetto e la sua di lingua ad introdursi per prima,è un bacio focoso.In precedenza avevo baciato solo dei trans,ma anche con lui /lei mi piace.Siamo senza fiato," Cosa vuoi che ti faccia? - le chiedo -" Quello che vuoi" - Mi inginocchio davanti, le alzo il vestito.Porta un perizoma nero semitrasparente,dalla parte alta spunta già il suo grosso glande e parte dell'asta. Ha un bel membro.Avvicino la faccia,lo tocco attraverso il tessuto,partendo dalle palle.Prendo la cappella tra due dita e la porto alla mia bocca.E' già bella bollente.Scendo,prendendolo fino in gola mentre gli sfilò le mutande.Lo tolgo,appoggio due dita sul perineo e le scorro verso l'alto,toccandogli le palle ,l'asta ed il glande,lo rimetto in bocca.Movimenti lenti con la testa,sta mugolando- " Mhhh,Nadia,ancora" - La faccio abbassare leggermente a scoprire il culo.Ho il suo ano davanti agli occhi,ne sento l'odore.Passo la lingua attorno il suo buco," Mettila dentro" - La punta sul sullo sfintere,forzo un pò ed entra per qualche millimetro,è avvolta dal calore interno delle suo corpo.La muovo dentro e fuori," E' bellissimo" - geme lei- Conmtinuo ancora un pò.Mi alzo in piedi,- " Angela,lo voglio nel culo" - "Bene, e dopo tu? " - " No, sono totalmente passiva" - A cavalcioni sulle sue gambe di fronte a lei, dalla borsetta estrae un preservativo," Angela,per quanto mi riguarda non è necessario,ma vedi te" - Lo getta sul divano.Mi chino in avanti,mentre mi scosto il perizoma.Lo prendo in mano,è come una pietra e lo guido verso il mio buchetto.Il glande preme,mi sollevo leggermente e per poi ricadere.Le pareti dello sfintere cedono un poco per volta,mi bruciano.Lei aiuta sollevando le pelvi," Wow" - esclamo quando finalmente è tutto dentro di me." Hai un culo caldissimo" - mi dice.Mi muovo,lo cavalco,i suoi coglioni sbattono sulle mie chiappe bianche," Dai sfondami tutta" - gli sussurro all'orecchio.Mi prende la testa con le mani e mi schiaffa la sua lingua in gola.Ci slinguazziamo con furore mentre sto galoppando sul suo membro."Più forte,più forte- la imploro.I suoi colpi di reni sono sempre più violenti.Il culo non mi brucia più,sto invece godendo." Come vuoi finire,mia Angela?" - Non risponde,decido io.Sento le pulsazioni dell'asta,repentinamente mi alzo e torno in ginocchio,bocca aperta lo prendo a metà.Uno,due tre fiotti di sborra caldissima mi intasano il cavo orale, mentre lei grida " Ohh come godo,mamma mia" - Avidamente ne ingoio una parte,l'altra la tengo sulla lingua.Il suo membro si affloscia,vado vicino a lei.Ho la bocca aperta a mostrare il suo seme,la avvicino alla sua,altro bacio durante il quale passo lo sperma nella sua bocca.E' un miscuglio di saliva e sborra.Sul divano,esauste, qualche minuto poi vado a cambiarmi, mi guardo allo specchio, il buco è ancora un pò dilatato.Torno da lei in panni maschili,e ancora lì, "Altro incontro,Angela? - " Certamente,quando vuoi" -"Ciao Angela,alla prossima" - Prendo la porta, e questio è solo l'inizio...

Questo racconto di è stato letto 3 8 8 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.