Il migrante

Scritto da , il 2016-10-26, genere gay

Arrivano un gruppo di 40 migranti,vengono scortati e fatti scendere da un bus,il prefetto requisisce un R.t.a per ospitare i 40 profughi.Sono di varie e diverse nazioni Africane,tutti uomini,età media 20/22 anni,apparentemente sembrano ragazzi normali,vestiti bene e tutti muniti di cell. Smart-phone ultima generazione........ Si vedono girare per il paese,la gente non gradisce la loro presenza e loro sono abbastanza strafottenti. Ieri vedo un ragazzo nel mio giardino ! Gli chiedo cosa vuole ,lui è un bel ragazzo Somalo di 20anni piange ,Parla un perfetto Francese e riesco a capirlo e parlare con lui,ha paura ,anche dei suoi compagni di diversa etnia,molti di religione diversa,lo faccio entrare in casa ,mangia con me qualcosa ,cerco di tranquillizzarlo,poi mi confessa che lui è gay!, ha sofferto nel suo paese rischiando la pena di morte,qualche profugo vuole violentarlo e lui nessuno lo ascolta,lo abbracciò forte ,dopo averlo fatto spogliare per una doccia.guardai il suo fisico,era un bel ragazzo,un bellissimo culo sodo,è un cazzo a riposo notevole,adesso che Said è tranquillo .provo a toccarlo.lui reagisce alle mie attenzioni con una erezione vistosa.ci seghiamo a vicenda,mi A promesso che torna a trovarmi,e io gli ho detto che farò di tutto per aiutarlo,a volte non tutti questi ragazzi sono violenti e ladri,anzi,spero di regolarizzarlo e farlo lavorare,non tanto per a Sua bellezza ma per umanita......

Questo racconto di è stato letto 6 6 9 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.