Un taglio del nastro tanto sudato (seconda parte)

Scritto da , il 2016-09-09, genere prime esperienze

Eravamo rimasti al primo tentativo dell'amore mio di farmi sua a mare...tentativo mal riuscito al quale voleva rimediare il più presto possibile.
Al ritorno dalla casa al mare tempo una settimana dopo il nostro primo rapporto mi ricominciano i corsi pomeridiani in preparazione ai test di medicina...e caso vuole che si svolgessero in quella che é l'università di lui...tempo qualche giorno che gliel'ho detto me lo ritrovo fuori dalla porta dell'aula durante la mezz'ora di pausa..tempo di due sguardi e un intesa tutta nostra mi sta trascinando in aula che lui sa libera.
Chiusa la porta e assicuratosi che nessuno ci abbia visto e seguito mi prende e mi solleva sulla cattedra mi sbottona la camicia tutto in un colpo e comincia a baciarmi mordermi e palparmi in modo frenetico..non vede l'ora di avermi...
Lo fermo voglio averlo con calma anche se abbiamo poco tempo scendo dal tavolo e ci sbatto lui contro gli sbottono i jeans é già desideroso di me..due leccate dalle palle fino alla cappella e qualche succhiata ed é pronto per mettermelo tra i seni voglio che venga cosi.
Lo lecco e lo sego quest'oggi ha un sapore diverso dall'ultima volta...piu dolce...non ho neanche il tempo di riprenderlo in bocca che sta schizzando copiosamente...troppo😍...cerco di non perderne neanche una goccia mi ripulisco alla meglio peggio e lui subito a baciarmi a volermi di nuovo...instancabile il mio lui💕 lo lascio fare,mi sbatte contro la scrivania mi schiaccia il petto contro il freddo del tavolo e mi apre le gambe,credo che metterò da oggi in poi più spesso la gonna,sento che si diverte a palpare strizzare e baciare il mio culo..non ho mai capito che ci trova di cosi speciale..ci rimangono una manciata di minuti...niente preservativo e entrata di un colpo tutto dietro...gemo...ha fatto male...si é preso la mia verginità di dietro ..mi solleva e prende dai seni mi schiaccia contro il suo petto e spinge..spinge sempre più in fondo riesco a sentire tutti i suoi 22cm fa ancora male ma ogni volta che si muove ondate di piacere mi riempiono le viscere.Colpi forti e decisi ,mi piace lo adoro ma non gli basta mi vuole anche davanti...mi gira mi solleva sul tavolo e mi spalanca le gambe mi sfiora la fessura gemo ad ogni sua carezza che sia decisa o lieve...sa come toccare le corde della mia intimità...entra piano fa male troppo male dopo qualche centimetro fa troppo male...ho le lacrime agli occhi ha smesso gli chiedo di continuare di non badare alle mie lacrime...non ce la fa..non pensava che avrei reagito in quel modo mi da un bacio sulla fronte sugli occhi e sulle labbra...ha smesso non è oggi il giorno...continua a baciarmi e pian piano che scende mi riveste abbottona reggiseno e camicia...lo amo riesce a rendere tutto speciale ...anche le cose più banali... mi sussurra all'orecchio...amore ti avrò poco a poco...non piangere sei stupenda...un passo alla volta e ti avrò. Tutta.suona il campanello ..le lezioni ricominciano ...mi accompagna fino al portone mi bacia ...un bacio diverso dagli altri...un bacio pieno di promesse emozioni e di lui...lo amo e be so che la prossima volta sarò sua...

Questo racconto di è stato letto 3 9 1 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.