Erotici Racconti

Angela mi da il culo

Scritto da , il 2016-08-01, genere prime esperienze

Salve ragazzi vi descrivo la prima magnifica volta che la mia ragazza Angela si è fatta inculare!
Stavamo insieme da molto tempo e la nostra relazione era perfetta soprattutto dal punto di vista sessuale! Lei era molto intraprendente a letto e sapeva farmi godere in tanti modi; a dare più erotismo ai nostri giochi contribuiva il suo bel seno quarta taglia e la sua fica carnosa che portava sempre depilata.
C'era un unico problema però! Ogni volta che si parlava di sesso anale a letto lei si bloccava e andava via lasciandomi con il cazzo duro da solo.
Per risolvere questo problema in verità spesso cercavo in internet siti in cui gli esperti descrivevano questo tipo di rifiuto da parte della donna e in certi filmati immaginavo Angela al posto dell'interprete che si lasciava inculare!
Una sera ebbi però una bella sorpresa; tornato a casa vidi Angela tutta contenta intenta a preparare la cena.
Mi accolse con un enorme sorriso dicendo:
-caro stasera tutto a base di pesce e poi il vino che ci piace tanto!
Finita la cena mi portò in camera da letto e si chiuse in bagno per qualche minuto.
Io mi sedetti nudo sul letto e la vidi entrare in camera in una mise meravigliosa!
Aveva come top un semplice alzaseno tutto scoperto che le reggeva da sotto le tettone mentre al posto della mutandina portava un semplice filo che le attraversava il centro della fica e del culo.
Si sedette a gambe aperte di fronte a me e fece:
-spero ti piaccia il mio completino!
Si diede uno sguardo alle tette e si sputò su entrambi i capezzoli poi iniziò a giocare con il filo tra le cosce portandolo a destra e a sinistra facendo ondulare le piccole labbra di qua e di la mentre il clitoride si gonfiava sempre più!
Guardavo estasiato la sua fica che colava dolcemente fino a quando lei se ne rese conto, si sfilò il minifilo e con un gesto lento da vera puttana si portò le dita alla fica bagnandole tutte e se le leccò avidamente. Mi diede un bacio appassionato lasciandomi in bocca il sapore acidulo della sua fica da puttana.
Si voltò e si mise sul mio cazzo all'amazzone di spalle e fece:
-così ti godi lo spettacolo della mia fica e del buco del culo!
Andava su e giù lentamente e io mi godevo la scena del suo buco del culo che si allargava leggermente ogni volta che lei scendeva giù. Immaginavo il piacere che avrei provato nel sodomizzarla.
A un tratto come se mi avesse letto nel pensiero mi chiese:
-ti piace il mio culo che si apre porco!!???
Si alzò dal cazzo continuando:
-ho scoperto sul computer i tuoi siti segreti e mi sono documentata anch'io sai!
Tirò fuori dal cassetto un flacone con dell'olio e si mise sopra di me piazzandomi il culo a pochi centimetri dalla faccia; si versò quel liquido in mezzo alle chiappe e iniziò a massaggiarsi il buchino con le dita ficcandosele dolcemente dentro un po' per volta.
Si voltò e si posizionò di fronte a me seduta con le gambe spalancate facendo:
-ora dovrebbe entrare credo!
Mi prese il cazzo e lo poggiò davanti al buco del culo iniziando a scendere piano piano.
Era bello vederla gemere e digrignare i denti:
-mhhhh ahhhiiihhhhh ahiiiiiiiii
Sinceramente provavo dolore sulla cappella e sentivo che il suo buco stentava ad aprirsi.
Mi guardò e disse:
-ora provo un'altra tecnica che ho visto sul sito!
Si sputò sul palmo della mano e mi cosparse la saliva sul cazzo poi si sputò di nuovo e si bagnò la fica iniziando a masturbarsi.
Stava andando meglio; iniziavo a sentire il culo che si apriva mentre il mio cazzo si gonfiava sempre di più nel guardare ciò che faceva.
Con una mano si toccava il clitoride e con l'altra si teneva le chiappe allargate.
La troia mi fissava e disse con un sorriso misto a dolore:
-visto che alla fine è entrato?
Quando se lo sentì tutto dentro cambiò posizione; pose le mani dietro di se per reggersi restando a gambe aperte con tutta la fica in mostra che le colava mentre vedevo il mio cazzo entrare nel suo culo ormai divenuto spazioso.
Andava su e giù con un'espressione sul viso tra il godimento, il piacere, dolore e desiderio mentre gemeva:
-ohhhhh uhhhhmmm ahhhmmm shhhhh ohhhhhhhhhoooo
Mi guardò sorridendo e disse:
-ora che mi hai rotto il culo sborraci dentro dai che mi sento una gran puttana!

Questo racconto di è stato letto 1 1 4 9 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.