I miei migliori amici

Scritto da , il 2015-11-28, genere gay

"Non voglio scuse! Stasera ti passo a prendere verso le 8, passiamo a caricare Tony e ci andiamo a fare una cena noi 3!". Son passati quasi 6 mesi dalla mia separazione, mesi in cui ho faticato a riprendermi dalle corna di mia moglie; per fortuna con me ci sono sempre Roberto e Tony. Ci conosciamo dalle medie e in questi 20 anni abbiamo condiviso gioie, dolori, abbiamo fatto vacanze, serate sempre insieme. Io e Tony ci siamo sposati e le nostre mogli sono ottime amiche. Solo Roberto non si è sposato: è gay e ora ha un nuovo compagno che, a volte, sembra essere geloso di me e Tony. Ma a noi 3 non interessa. Siamo a cena, ci divertiamo come sempre e alterniamo momenti di serietà a momenti di cazzeggio. Finiamo e torniamo a casa, lasciamo Tony e arriviamo sotto casa mia che, in realtá, è di Roberto ma me l'ha data in affitto. Lo invito a salire per scambiare ancora 2 parole e per dargli l'assegno del mese. Amaro e ancora 2 chiacchiere: con Roberto è sempre un piacere sfogarsi, sa ascoltare e trovare sempre le parole giuste. Riesce ad essere serio dicendomi di darmi una mossa a superare questa separazione e ad essere uno scemo quando mi dice di cercare di essere un pò più rilassato: "E fattela una sega ogni tanto, almeno ti levi st'espressione tirata dal viso"; scoppiamo a ridere mentre gli rispondo "farò del mio meglio!!!"; saluti e se ne va. Decido di prenderlo in parola. Accendo il portatile, sito porno e metto a scaricare un video mentre mi preparo per andare a letto. Ed ecco fatto: mi infilo sotto le coperte e play! Comincio pian piano a toccarmi (son almeno 3 mesi che non mi svuoto) mentre la biondina del video si sta facendo scopare da uno e spompina un altro, per poi dare il culo ad entrambi. Ce l'ho in mano, sego. Vengo. Mi rilasso mentre continuo a vedere gli ultimi minuti del video. Finisce. Ne guardo un altro; scorro i generi del sito: anal, creampie, fetish, gay, group... più o meno le stesse cose già viste e riviste... tranne il genere gay! Scorro le varie anteprime e decido per questi 2 che scopano su un divano. Inizia: uno suona, l'altro apre, 2 parole, giù i pantaloni, palpate, cazzo di fuori che l'altro prende in bocca, pompino, culo in primo piano, lingua, pecorina, chiavata... DRIN DRIN ... mi arriva un messaggio. È Roberto:" ricorda che x qualunque cosa io ci sono. TVB, non mollare mai". Smetto di masturbarmi. Rispondo semplicemente con "lo so. Grazie. TVB anche io"... Roberto si stupisce che io sia ancora sveglio, gli rispondo che ho ascoltato il suo consiglio, lui mi dice che il suo compagno non è ancora rientrato e mi chiede se mi sto "divertendo". Gli dico come mi sto rilassando: prima con un hard etero e ora con uno gay! Non si scompone e commenta con un "bravo! Impara!"... lo chiamo. Ridiamo della situazione e mi chiede su che sito sono mentre accende il pc. Entra anche lui e mi propone di guardare un video insieme. Premetto che quando ci trovavamo da ragazzi a guardare dei porno, lui non c'era mai. Eravamo sempre solo io e Tony. Tante seghe ma sempre ognuno per sé! "Dai, scegli quello che vuoi" e ne scelgo uno dove ci sono 2 a tavola. Cominciamo a guardarlo, lui commenta con battute. Gli dico "ma lo guardi per ridere o per rilassarti pure tu?". Cade la linea. Mi richiama subito con una videochiamata. Rispondo. È sul suo letto, a gambe aperte con il pc vicino e il cazzo duro in bella vista. "Secondo te? Sto solo ridendo? Inquadrati meglio anche tu!". Giro il telefono verso il mio cazzo. Non è la prima volta che ci vediamo nudi, ma mai così. Purtroppo, però, questo spettacolo finisce subito. Ha sentito arrivare la macchina del compagno. "Rilassati anche per me. Magari prima o poi, riprenderemo il discorso" e mi saluta. Mi addormento con l'immagine del suo cazzo duro. Al risveglio trovo un suo messaggio: "naturalmente ieri sera era per ridere, lo sai, vero? Spero che tu abbia continuato a rilassarti..." ci rimango un pò male ma allo stesso tempo sollevato. Rispondo con un tono da cazzeggio e finisce lì. Poco dopo ricevo un sms della mia ex per vederci. A differenza delle altre volte accetto e la invito a cena da me. La serata procede bene. Cibo, vino, scopiamo e si ferma a dormire. Al risveglio ho lei tra le mie gambe: passiamo la giornata a letto. Mi chiede per l'ennesima volta di perdonarla e tornare a casa. Prendo tempo, devo capire... 2 sere dopo aperitivo con Tony e Roberto, racconto cosa è successo, entrambi mi dicono di riprovare poiché vedono che lei mi manca e che questo weekend con lei, mi ha fatto stare bene. Salutiamo Tony e io do uno strappo a Roberto mentre continuo con i miei dubbi: "e se ci ricasca? E se faccio una cazzata? Mi sento confuso". Siamo sotto casa sua, mi guarda:"allora devi fare chiarezza!". Abbozzo un sorriso. Ci salutiamo, scende dalla macchina e va su. Sto per ripartire ma decido che devo cominciare ora a fare chiarezza: devo togliermi un dubbio. Citofono e salgo su. È già senza maglia quando mi apre la porta, entro, lo prendo per la testa e lo bacio. Lui risponde senza problemi al mio bacio, mi sbottona la camicia e scende giù. Sono eccitatissimo, mi apre i jeans, me lo tira fuori e mi fa una sega. Si ferma prima che io venga. Andiamo in camera. Ci spogliamo completamente. Guardo il suo cazzo che era ancora impresso nella mia testa dall'altra sera. Lo tocco, pulsa nella mia mano. Prende il mio e riprende il lavoro di prima. Vengo. E faccio venire anche lui. Si gira, si appoggia sulla scrivania e io glielo tra i glutei facendolo scorrere dall'alto verso il basso. Lascio "bave" di sperma sulla sua fessura e sul suo ano depilato e, inaspettatamente, mi ritrovo in ginocchio con la lingua tra le sue chiappe! Non riesco a smettere mentre l'eccitazione aumenta. Roberto mi infila un preservativo e si mette a carponi. Entro con più delicatezza possibile finché comincio a spingere. Sto godendo un casino e anche lui geme di piacere, tanto da sborrare copiosamente. Questa cosa mi eccita così tanto che esplodo dentro di lui, spingendo come se volessi farlo uscire dall'altra parte!!! Penso sia il mio orgasmo più bello... Ci corichiamo, il cuore che mi batte a mille. "Non prendere decisioni sbagliate per questo orgasmo. È stato bello, per me è stata una cosa normale, ma per te? Ti sei tolto solo una curiosità secondo me, uno sfizio. Ma penso che lei sia lei...". Lo guardo, sorrido e mi sento sereno. Come sempre lui mi sa capire e ora è finalmente tutto più chiaro....

Questo racconto di è stato letto 6 1 7 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.