Diario di una giovane donna - parte 2

Scritto da , il 2015-11-15, genere tradimenti

Ho deciso di parlare delle mie esperienze, non che siano chissà ché di speciale, ma ci tenevo a condividerle con qualcuno.
Forse perché mi fa piacere l'idea di mostrare il mio lato libertino, il mio essere dolcemente troia.

Altra storia. A lavoro conosco lui, un uomo anche molto bello, che scopro avere l'età di mio padre: 57 anni.
Si chiacchiera, viene a trovarmi spesso perché ha un cantiere aperto in zona. Gli dico di essere incinta di 5 mesi (cosa vera), allora mi racconta del suo amore per le donne giovani, del suo desiderio di scopare una donna gravida. Insomma, ci prova spudoratamente con me.
All'inizio faccio la sostenuta, ma piano piano comincio a cedere alle sue provocazioni, finché un giorno mi ritrovo a fargli un pompino con ingoio in ufficio.
Decidiamo di scambiarci i numeri di telefono per incontrarci un sabato.
Finalmente arriva l'occasione: il mio compagno sarebbe stato fuori per lavoro, allora ci diamo appuntamento nel parcheggio interrato di un centro commerciale.
Sediamo sul sedile posteriore, mi sfila le mutandine e tira fuori i seni gonfi. Mi bacia con passione infilandomi la lingua in bocca, poi passa ai seni. Mi succhia i capezzoli con gusto mentre intanto strofina la mano sul clitoride per svegliarmi.
Dopodiché mi apre le cosce e si avvicina alla mia fica, la tocca, la bacia e infine la lecca. Una leccata di figa piena di desiderio, di passione, io sento che ormai sono pronta, bagnata e piena di voglia, desidero che mi penetri, allora slaccia i jeans e infila il suo pene dentro la fica.
Un pene lungo e grosso, e una resistenza invidiabile, vista l'età. Continua a penetrarmi finché non eiacula all'interno della mia vagina con un urlo di piacere e soddisfazione.
Riprende fiato, sorride.
Allora prendo il suo pene in bocca e lo sveglio di nuovo, mi metto a cavalcioni su di lui, mi stringe forte i seni e li morsica. Piena di desiderio lo faccio rientrare nella fica e comincio a calvalcarlo. Muovo il bacino sempre più velocemente finché per la seconda volta mi sborra nella passera.

Una mattinata piacevole.

Questo racconto di è stato letto 6 1 3 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.