Erotici Racconti

3 per lei (e per me)

Scritto da , il 2015-05-19, genere bisex

Dopo i primi 2 incontri con un altro uomo, che ho narrato in precedenza, ci convincemmo sia io che Manuela, che i giochi a più persone ci piacevano molto. Avevo impiegato diverso tempo a convincerla a metter in atto questa ns fantasia che ricorreva ogni qualvolta facevamo l'amore, e finalmente ci ero riuscito con risultati eccezionali!!!.
L'estasi che ci creavano questi incontri era tanta, e Manuela non perdeva occasione di parlarne, sia nell'intimità che anche a cena, in salotto, quando eravamo soli, la cosa che la eccitava di più era però il vedermi con un uomo, guardarmi mentre glielo succhiavo ...fino alla fine... a me questa situazione, che probabilmente era latente in me da tempo, mi intrigava assai, oltre al vedere lei nelle braccia di un altro. Come tutte le cose piacevoli, si vuole andare sempre oltre e allora nelle ns fantasie si fece strada l'idea di farlo con più uomini... lei lo desiderava, io al solo pensiero di vederla in una situazione simile, mi eccitava fin quasi a venire senza toccarmi...
fu così che chiedemmo aiuto al ns amico Nicola, con il quale, dopo il ns primo incontro casuale al parcheggio, ci eravamo visti un paio di volte con reciproco piacere. Nicola era un esperto in materia, aveva un discreto giro di amici/che e pertanto gli chiedemmo se riusciva ad organizzare qualche cosa di simile. Dopo qualche giorno Nicola ci invitò a casa sua, dove trovammo un paio di suoi amici. Mauro, un 50 enne, un po tarchiato , con pizzetto, ma molto simpatico e Diego , un ragazzo di circa 30 anni magrolino e taciturno. dopo i primi convenevoli, Nicola invitò Manuela in terrazza, dove poco dopo li raggiunse Mauro. passati 10 minuti, mi affacciai alla porta della terrazza e vidi Manuela, già nuda, a cavallo di Nicola, mentre Mauro, le stava infilando una sciabola imponente,in gola..a quella vista, mi abbassai la cerniera e presi a menarmelo..Nicola chiamo' Diego che uscì nudo in terrazza, con un cazzetto, non troppo grosso, che Manuela prese a segare con velocità supersonica. in pochi minuti la lingua di Manuela si intrecciò con quella dei 3 uomini, a turno, Diego prese a leccare avidamente la passera pelosa di Manuela, dalla quale cominciavano a sgorgare fiumi di umori femminili.... poi si girò porgendo il culo a Nicola che in un attimo le fu dietro , le massaggio' un po' il suo buchetto(fino a quel momento, il culo era stato solo mio..), e in un sol,o colpo le infilo' il suo lungo cazzo fino in fondo... lei urlo'...ma subito dopo prese a mugolare e ad implorare di andare più forte, più a fondo... intanto Diego si era messo davanti a lei e lei infilava il suo cazzetto in bocca, lei con la lingua passava dalla cappella, alle palle, lo ingoiava, lo faceva uscire dalla bocca, per poi ripassare la lingua lungo tutta la sua asticella..uno spettacolo estasiante, per me, che ero ancora li in piedi, con i pantaloni abbassati che mi menavo il cazzo e che dovevo fermarmi ogni tanto per non venire...fu in quel momento che Mauro, il cazzuto mi disse " Nicola mi ha detto che ti piace fare i pompini e che a lei piace guardarti mentre li fai..."...eraa verissimo, ma il sentirmelo dire mi provocò un senso di vergogna, e arrossii.. continuando a segarmi... , "dai , vieni qui cornutazzo... succhiamelo un po', fammi vedere cosa sai fare, intanto che quella zoccola della tua donna ti guarda...", mi resi conto che l'umiliazione che stavo provando, mi provocava una forte eccitazione... mi inginocchiai e mentre Mauro si stava avvicinando lancia in resta, alla mia bocca, Manuela disse" dai amore, fammi vedere quanto sei porco, fagli un pompino di quelli che solo tu sai fare...", le parole di Manuela mi diedero ulteriore umiliazione, ma presi a spompinare quel cazzo enorme, su e giù, cappella, palle, cazzo..., poi ancora in bocca, tutto, fino in gola,ero arrapatissimo , intanto Manuela aveva fatto scivolare sotto di se Diego, che le aveva infilato il cazzo nella figa pelosa e umida mentre Nicola, continuava a stantuffarle il culo, con una foga mai vista... se la stavano sbattendo in due... lei urlava di piacere e intanto mi dava del bocchinaro...si dimenava sotto i colpi dei 2 amici, io continuavo a succhiare avidamente quella verga di Mauro che mi prendeva la testa e mi scopava la bocca, riempiendomi di insulti che non facevano altro che accrescere in me, il godimento... andammo avanti così per un tempo indefinito, vedere Manuela gemere sotto i colpi di Nicola(in culo) e di Diego(in figa), era estasiante... tutti e 4 mi davano della troia, del cornuto, del pompinaro... etc..., poi Mauro estrasse la sua scimitarra dalla mia bocca,e andò verso Manuela, disse a Diego di togliersi da sotto , si sdraiò sotto Manuela e le infilo' il cazzo in figa... Nicola, sempre dietro, continuava a penetrarla a velocità folle, era un vero stallone Nicola... ed io ringraziavo mentalmente il momento in cui l'avevamo conosciuto... Diego si avvicno' a me e mi infilo' il suo cazzetto in bocca...non era grosso, ma sapeva degli umori della figa di Manuela..lo leccavo avidamente, mi piaceva, seppur piccolo , era gustoso... ad un certo punto Manuela disse basta... era esausta... quei due tori l'avevano prosciugata ..si sdraiò sul letto a pancia in giu'... ansimava come se avesse fatto una gara di fondo... i 2 amici, con il cazzo in mano e lontani dal godere, si guardarono e si avvicinarono a me, in pratica fui circondato da 3 cazzi... che presi a succhiare alternativamente mentre segavo gli altri 2.... il mio cazzo era li, pronto a scoppiare... andammo avanti così per almeno 15 minuti, mentre Manuela, che nel frattempo si era girata a pancia in su si toccava la passera pelosa, e mi diceva che ero un gran bocchinaro... poi Mauro , che era il più accanito, con gli insulti e le umiliazioni verso di me disse; " adesso cornutone,guarda cosa facciamo, ma non temere , non abbiamo finito con te...", e così dicendo si avvicnarono tutti e 3 a Manuela, che aveva intuito e prese a sgrillettarsi a p, i 3 si più non posso...i 3 si fecero pompare a turno da lei, per poi schizzare sul suo corpo, uno dopo l'altro... 6/7 schizzi a testa che la ricoprirono dal collo al pelo pubico... con un paio di schizzi sul viso..." adesso tocca a te, segaiolo, sborrale adesso" mi disse Mauro..non me lo feci ripetere due volte...e con un paio di colpetti di mano, le schizzai sulla figa, sul pelo.....che ormai era intriso dei suoi umori e degli schizzi miei e dei 3 amici..." adesso leccami" disse Manuela... queste parole mi provcarono quasi un orgasmo..mi avvicinai e cominciai a leccarle la figa, il pelo, l'addome dove vi era la più alta concentrazione di sperma... salii, sul seno, i capezzoli erano turgidi, poi passai al collo, al viso, limonai profondamente con Manuela, per ridiscendere su tutto il corpo,a ripulire quello che era rimasto indietro nella leccata precedente... inutile dire, che le parole che mi dissero i 3, in particolare Mauro...furono di scherno ed umiliazione... , Mauro disse pure" la prossima volta ti facciamo anche il culo..."...la cosa sinceramente mi faceva piacere, anche se il pensiero del cazzo di Mauro o di Nicola dentro mi faceva rabbrividire...
alla sera, da soli, Manuela si avvicinò teneramente, prese ad accarezzarmi la testa, le spalle, a stringermi a se, e mi disse che stava vivendo emozioni che non pensava di vivere più alla sua età...e mi ringraziava di queste gioie... avevamo ravvivato la ns unione....
era ovviamente pronta per una nuova avventura..mentre facevamo l'amore, teneramente, cominciammo a fantasticare di coinvolgere un uomo di colore....ma questa e' un altra storia...!!!

Questo racconto di è stato letto 7 3 7 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.