Mamma, sei la mia Dea 2

Scritto da , il 2015-08-08, genere feticismo

Erano diversi mesi che mamma si segava coi suoi piedini deliziosi (n.37) e ogni tanto mi deliziava con qualche pompino dei suoi. Era diventata una puttanella, la mia puttanella.
Mamma volle spingersi oltre, ed io ovviamente ne fui felice.

Era il 5 agosto, mamma era a casa in ferie e papà era con mio fratello al lago.
Era pomeriggio e faceva abbastanza caldo, erano circa le 14/14:30 quando mamma si sdraia sul letto. Poco dopo mi chiede di raggiungerla. Andai.
Subito notai i suoi piedini smaltati di rosso, mi eccitai parecchio e mamma se ne accorse. "Possibile che pensi sempre e solo ai miei piedi?" disse e io replicai:"sono maledettamente divini" e mi sorrise. Mi fece sdraiare di fianco a lei e mi disse:"è da un bel po' che ti sego coi piedi e ti permetto di venirci sopra o anche nelle scarpe, ed è sempre da molto tempo che te lo prendo in bocca. Ora, voglio provare qualcosa di nuovo e di emozionante, non mi basta più segarti ma vorrei sentirti dentro". Io rimasi un po' spiazzato dalle parole pronunciate da mamma e dissi:"se questo è quello che vuoi, così sia..", lei:"dai non perdiamo tempo, ho visto che è già duro..su spogliati".
In un battibaleno mi spogliai e rimasi nudo con il pisello in un'erezione spaventosa (20cm) e mamma fece lo stesso.
In seguito iniziò a leccarmi le palle, piano piano salì verso la cappella e una volta arrivata se lo infilò quasi tutto in bocca. Non vi dico quanto stavo godendo, troppo, tantissimo.. "aaa mamma..sei divina..aaaa..succhia succhia..prendimelo tutto..aaaaa.." e mamma non si staccava un attimo e pompava come una bestia.
Dopo un po' si staccò e se lo infilò in mezzo ai piedini. Iniziò a segarmi energicamente e meravigliosamente. Io ero sempre più in ecstasy.."aaaa mammaaa...siii cosììì...aaaa..non fermarti ti prego mammaaaa.." e lei:"aaaa si amore..mamma non si ferma..godi amore mio..godi coi piedi di mamma..".
Ad un certo punto le afferrai le caviglie e dissi:"adesso tu stai ferma che ti penso io", lei:"ok" e iniziai a spingere come un forsennato il mio pisello in mezzo a quei piedini stupendi. Mamma:"aaaa..che bellooo..mmmm..aaaa", io non rispondevo ma spingevo.
Poco dopo le presi i piedini e me li portai alla bocca e iniziai a leccarglieli e a baciarglieli ovunque e lei godeva.
Ma poi arrivò il momento atteso da mamma. Mi disse:"è da un po' che non lo prendo, sii clemente e non spaccarmi tutta ok?". Sorrisi. Le lubrificai la figa e piano piano glielo infilai. "ahii..piano ti pregooo..aaaa", io:"rilassati.." e ne infilai un altro pezzo mentre mamma gridava per il dolore.
Quando fu dentro tutto iniziai a spingere, dapprima lentamente poi sempre più veloce. All'inizio mamma godeva e gridava poco "aaaa..siii..cosììì..scopami..scopa tua mammaaaa..aaa..", ma poi quando aumentai il ritmo mamma iniziò a strillare "aaaaa..siii..spaccamiii..oooo..aaaaaaaa..".
Poco dopo cambiammo posizione, io mi sdraiai sul letto e mamma sopra a cavalcarmi. Godeva tantissimo, e io pure.
Dopo un bel po' la feci scendere e le dissi:"mi seghi un po?" e lei subito mise i suoi piedini sul mio pisello iniziando un bel footjob.
Successivamente la feci sdraiare a pancia in su con le gambe all'aria e io in piedi giù dal letto iniziai a sbatterla nuovamente. "aaaaa..che bellooo...siiii...vai cosììì..aaaaa" e mentre lei gridava un po' per il dolore un po' per il piacere, io iniziai a leccarle i piedini dandole doppio godimento.
Mi sentivo in paradiso..mi sembrava un sogno, ma era tutto vero..stavo scopando con mia mamma e in più le stavo leccando i piedini..meraviglioso!
Dopo un po' tolsi il pisello dalla figa di mamma e diedi un'ultima leccata ai suoi piedini prima di farla alzare e di metterglielo in bocca. Poco dopo la feci staccare e glielo infilai nuovamente nella figa. Dopo pochi colpi dissi:"mamma vengooo..vengoo", lei se lo tolse rapidamente dalla figa e mi porse i suoi piedini e dissi:"vienimi sui piedi". Mi segai per qualche secondo e sborrai in una quantità industriale sui piedini angelici di mamma. Coi piedini pieni di sborra iniziò a segarmi nuovamente fino a che non fu del tutto pulito e semi-moscio.

Grazie mamma, ti amo!

ps: storia vera, giuro sui piedi e la figa di mia mamma!!

Questo racconto di è stato letto 7 4 5 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.