Vacanza in montagna (Capitolo 2)

di
genere
tradimenti

Andrea si era svegliato da poco, mentre un po' di luce iniziava ad illuminare la stanza, quando nel girarsi nel letto, si ricordava che Letizia non era li a dormire...
D'istinto, prendeva subito il telefono, per controllare, e si accorgeva che forse a farlo svegliare era stata la vibrazione del messaggio appena ricevuto...
"Ciao Andrea, sono Paolo, Letizia sta ancora dormendo... Avevo pensato che potresti fare un salto in paese a prendere le brioches così facciamo colazione tutti insieme, cosa ne dici?"
L'idea ad Andrea non dispiaceva, motivo per rispondergli che andava molto volentieri a prenderle e chiedere se avevano preferenze sulla farcitura, prima di iniziare a vestirsi e prepararsi per andare in paese in macchina...
Uscendo dal complesso dei tre appartamenti, Andrea non poteva non buttare l'occhio verso la portafinestra dell'appartamento dei due ragazzi, dove vedeva Paolo già in piedi, che lo salutava, mentre Letizia e Francesco sembravano ancora immersi nel sonno....
Paolo, che finalmente si era messo almeno i boxer, andava in bagno, così da lì aprendo la finestra poteva salutare meglio Andrea...
P: "CIAO ANDRE, TUTTO BENE STANOTTE?"
Andrea: "BUONGIORNO! SÌ SÌ TUTTO BENISSIMO... ANCHE VOI SUPPONGO..."
P: "MOLTO BENE! ABBIAMO GIOCATO UN PO' E POI CI SIAMO SDRAIATI A CHIACCHIERARE UN PO'..."
Andrea: "BENE BENE, SONO DAVVERO CONTENTO CHE SIATE STATI BENE.... IO VADO GIÙ E POI TORNO CON LE BRIOCHES"
P: "VA BENISSIMO, SPERO CHE SI SVEGLINO ANCHE LORO PER QUANDO TORNI..."
Andrea saliva in macchina e partiva, senza fretta, per fare anche agli altri due addormentati il tempo di svegliarsi...
Era da poco arrivato in paese Andrea, quando cercando una pasticceria, vedeva arrivare sul telefono un messaggio da Letizia...
"Buongiorno amore mio ❤️"
La scritta era accompagnata da una foto, che ritraeva le sue scarpe, posate probabilmente sul letto....
Andrea sorrideva, e rispondeva "Buongiorno amore... Sono andato a prendervi le brioches come mi aveva scritto Paolo..."
Eccolo che trova una pasticceria dove comprare la colazione per tornare dai tre amanti, e mentre scendeva dalla macchina, notava l'ennesimo messaggio sul telefono...
"Bravo amore... Fai pure con calma, che noi non abbiamo fretta..."
Sotto il messaggio, c'era la foto, che ritraeva in primo piano il bellissimo viso di Letizia, mentre un cazzo le entrava nella bocca, e l'altro era posato sulla sua guancia....
Gli occhi di Letizia, dritti verso l'obiettivo, gli facevano capire che fosse stata lei a scattarsi la foto....
"Farò con molta calma amore.... Dio quanto sei bella!!!!"
Via il telefono in tasca, desideroso di fare più in fretta possibile per tornare all'appartamento e godersi lo spettacolo da vivo....
Tempo di acquistare quattro brioches ed un vassoio di pasticcini, per poi risalire in macchina e partire...
Nel frattempo, Letizia, non pensava più a scrivere al suo uomo, ma pensavo soltanto a concentrarsi sui suoi due amanti ed i loro cazzi vogliosi di lei...
Con un delicato gioco a due mani, loro sfioravano delicatamente la figa di Letizia, sempre più bagnata, facendole aumentare sempre più la voglia di godere, fino a sentirla esclamare "DIOOOOO DATEMELO DENTROOOO!!!"
Con un rapido movimento Letizia si girava nuovamente a quattro rampe come la sera prima, e senza chiedere altro, lasciava che fossero loro a decidere chi dei due avrebbe iniziato a penetrarla...
La stessa scena, rieccola, con Letizia sotto i loro colpi violenti a godere, e loro due a sfogare tutta la loro voglia spingendo i loro cazzi dentro di lei...
Andrea, arrivando e scendendo dalla macchina, sapeva già che si sarebbe trovato davanti una scena simile, perciò dava un rapido sguardo dalla portafinestra e poi entrava nel complesso andando a bussare alla porta dell'appartamento dei ragazzi...
Letizia staccava la bocca dal cazzo di Francesco, chiedendogli "APRIGLI DAI, COSÌ POI MI LASCIO SCOPARE ANCHE DA TE..."
Come se fosse un compromesso, Francesco decideva di rinunciare a quel bellissimo pompino ed andare ad aprire ad Andrea, in cambio del piacere di divertirsi anche lui nella figa di Letizia dopo che avrà finito Paolo...
"VIENI PURE..." Diceva ad Andrea facendolo entrare e lasciandogli posare il vassoio sul tavolino...
"CIA..OOO... A...MORE.... NON... ARRIVA...VI.... PIÙÙÙ...." Pronunciava Letizia con qualche difficoltà, dovuta ai colpi di Paolo, all'indirizzo di Andrea...
Andrea le sorrideva eccitato, mentre Paolo si girava verso di lui e gli diceva "PUOI PREPARARCI IL CAFFÈ MENTRE FINIAMO!", Tutto senza mai togliere le sue mani possenti dai fianchi di Letizia e continuando a scoparla con forza...
Andrea si metteva subito a preparare la macchinetta del caffè e le tazzine, guardando Letizia che godeva sempre di più...
Francesco intanto si accendeva una sigaretta ed apriva la carta del vassoio sul tavolo....
"ANCHE I PASTICCINI HAI PRESO.... ALLORA SEI PROPRIO UN BRAVO MARITO..."
Andrea sorrideva senza dire nulla, continuando a fare ciò che stava facendo...
Proprio mentre Andrea versava il caffè nelle tazzine, sentiva Paolo iniziare a godere sempre di più, fino a lasciarsi andare in un verso di piacere che faceva capire senza dubbi che stava riversando l'ennesimo orgasmo dentro Letizia, che guardava Andrea sorridendo e godendosi il momento di quel cazzo che pulsava dentro di lei...
Paolo dopo aver eiaculato fino all'ultima goccia di sperma che aveva, si staccava da Letizia, le dava una pacca ed un bacio, sul culo, dicendole: "SVEGLIATA BENE LA NOSTRA PULEDRINA EH!?"
"PORCA TROIA ALTRO CHE SVEGLIATA BENE CON UNA SCOPATA COSÌ!"
Ribatteva lei alzandosi dal letto ed andando a baciare Andrea, prima di sedersi in attesa del suo caffè...
I tre amanti erano ormai tutti seduti per la colazione, ed Andrea dopo aver versato i caffè, posava la macchinetta sul fornello e spostava la sedia per sedersi anche lui...
"MI SA CHE STAI SBAGLIANDO POSTO TU EH...." Gli diceva Letizia mentre si girava sulla sedia ed allargava le gambe, facendo capire ad Andrea che la sua colazione sarebbe stata leggermente diversa...
Se la ridevano Paolo e Francesco, me tre guardavano Andrea andare davanti a Letizia ed inginocchiarsi, prima di affondare la testa tra le sue gambe e posare la lingua sulla sua figa iniziando a leccarla...
"GRAZIE PAOLO CHE HAI PREPARATO LA COLAZIONE AL MIO ANDREA..."
Gli diceva Letizia accarezzando la testa di Andrea e spingendola sulla sua figa...
La risata dei due ragazzi era scontata, per il fatto che Letizia spingesse suo marito a leccarle la figa pochi momenti dopo aver accolto l'orgasmo di Paolo...
Intanto cercava di bere il caffè Letizia, messa in leggera difficoltà dalla lingua di Andrea che le causava molto piacere.
Paolo e Francesco si gustavano la scena, mangiando le loro brioches e bevendo il caffè, con l'ultimo che sapeva che quando Andrea avesse finito il suo lavoro, sarebbe toccato anche a lui poter godere dentro la figa della bella Letizia...
Come se fosse un segnale, Letizia prendeva dal vassoio un cannoncino alla crema, lo avvicinava alla bocca, ed iniziava a farlo scorrere dentro e fuori dalle sue labbra guardando Francesco negli occhi...
Andrea continuava il suo lavoro con la lingua, mentre con gli occhi rivolti verso l'alto fissava Letizia intenta a stuzzicare Francesco...
Con le dita, premendo delicatamente il cannolo, Letizia faceva fuoriuscire un po' di crema, che abilmente sfiorava con la punta della lingua leccandola in maniera molto sensuale...
Francesco si alzava dalla sedia, si avvicinava a Letizia, e le porgeva il suo cazzo dritto e duro davanti al viso, accarezzandole la testa per avvicinarla sempre di più a lui...
Senza tante esitazioni Letizia apriva la bocca e lasciava che il cazzo di Francesco scivolasse tra le sue labbra, avvolgendolo ed iniziando a sentirlo scorrere dentro e fuori...
Andrea era fisso a guardare Letizia intenta ad assaporare il cazzo di Francesco, ma non interrompeva il suo lavoro con la lingua, consapevole che sarebbe stata lei a farlo fermare quando l'avrebbe voluto...
Passavano alcuni momenti, il tempo che serviva a Letizia per fare aumentare completamente il suo desiderio di sentire Francesco penetrarla, ed eccola che spingeva via lentamente la testa di Andrea facendolo fermare...
Poi si abbassava con il busto e baciava appassionatamente Andrea...
Si alzava dalla sedia ed andava a mettersi a quattro zampe sul letto, rivolta con il viso in avanti verso il tavolino...
Intanto Francesco la seguiva, facendo il giro del letto, ed andando a posizionarsi proprio dietro di lei ..
Il sorriso misto a piacere sul volto di Letizia faceva già capire che Francesco stava iniziando a tastare quanto fosse bagnata la sua figa, e la bocca spalancata che seguiva era il chiaro segno che aveva iniziato ad entrare agevolmente dentro di lei...
Le sue mani che le stringevano i fianchi, ed i suoi movimenti del bacino, eccitavano anche Andrea che lo guardava mentre scopava la sua Letizia con veramente tanta forza...
Paolo intanto si abbassava verso Andrea, che era ancora lì inginocchiato di fianco al tavolino a guardare Letizia godere, e gli sussurrava all'orecchio: "È VERAMENTE UNA GRAN TROIA LA TUA MOGLIETTINA... CI CREDO CHE NON GLI BASTI TU PER SODDISFARSI...."
Letizia ridendo, chiamava a sé Andrea con un gesto della mano, e lo faceva inginocchiare davanti a lei...
Senza che nessuno dovesse dire nulla, si lasciavano andare subito a baciarsi appassionatamente, con Letizia che incontrava alcune difficoltà a stare attaccata alla bocca di Andrea, per via dei colpi violenti che Francesco le dava da dietro...
Sarà stato per il lungo lavoro di bocca fatto prima, sarà stato per l'eccitazione che avevano, fatto sta che Francesco dopo alcuni minuti iniziava a spingere sempre più velocemente e si lasciava andare ad un profondo verso di piacere, segno inequivocabile che Letizia stava ricevendo l'ennesimo getto di sperma dentro di sé...
Letizia si staccava da Andrea, interrompendo quel loro intenso bacio, e sorridendo gli diceva: "TI AMO..."
"TI AMO ANCHE IO..." Le rispondeva lui tornando a baciarla...
Il cazzo di Francesco scivolava lentamente fuori dal corpo di Letizia, mentre perdeva virilità, lasciandosi dietro ancora un po' di sperma che spingeva Letizia a dire che avrebbe dovuto farsi una doccia...
Anche Andrea si alzava lentamente, e si rivolgeva a Letizia chiedendole cosa volesse fare: "SE TI FAI LA DOCCIA QUI, TI PORTO QUI I VESTITI E IO INTANTO SISTEMO LE VALIGIE COSÌ POI CARICHIAMO IN MACCHINA ED ANDIAMO A FARE UN GIRETTO A PIEDI..."
L'idea andava molto bene a Letizia, che però aggiungeva alcuni dettagli: "SÌ AMORE GRAZIE, PORTAMI QUI I VESTITI.... TU GIÀ CHE VAI DI LA, È MEGLIO SE TI FAI ANCHE UNA SEGHINA DOPO TUTTO QUELLO CHE HAI VISTO STAMATTINA AHAHAH..."
Adesso rideva anche Andrea, consapevole che l'idea di farsi una sega l'avrebbe avuta sicuramente appena avrebbe ripensato a come aveva goduto Letizia...
Si avviava verso la porta per uscire Andrea, quando Letizia aggiungeva: "AMORE, LE SCARPE NON PORTARMELE, HO VOGLIA DI METTERE QUESTE OGGI..."
Con un rapido cenno d'intesa, Andrea usciva dall'appartamento, contento che Letizia avesse voglia di mettere i tacchi anche per uscire...
Dopo un paio di minuti, Andrea bussava alla porta, e dava a Paolo i vestiti di Letizia senza neanche entrare...
Consapevole che Andrea ci avrebbe messo un po' di tempo a segarsi e sistemare i bagagli, Letizia sapeva di avere tempo per lavarsi con calma....
"VISTO CHE SIAMO STATI DAVVERO MOLTO BENE INSIEME, VI ANDREBBE DI SCAMBIARCI I NUMERI DI TELEFONO? NON SI SA MAI CHE IN FUTURO POTREMMO INCONTRARCI ANCORA...." Chiedeva Letizia ai due ragazzi sorridendo...
"CI SPERAVAMO DAVVERO CHE CE LO CHIEDESSI, PERCHÉ SAREBBE BELLISSIMO VEDERCI ANCORA!" Le rispondeva Paolo entusiasta della possibilità!
"VOLEVO ANCHE CHIEDERVI UN'ALTRA PICCOLA COSA...." Aggiungeva Letizia con un espressione un po' imbarazzata...
"CERTO CHIEDI PURE!" Le rispondeva subito Francesco....
Letizia allungava la mano verso il pavimento e prendeva le sue scarpe: "VOLEVO CHIEDERVI SE VI ANDASSE A TUTTI E DUE DI FARVI UNA FOTO DEL CAZZO VICINO AD UNA MIA SCARPA, COSÌ ANDREA SARÀ CONTENTO DI VEDERMI INDOSSARLE TUTTO IL GIORNO, E VOI STASERA GLIELE MANDERETE RICORDANDOGLI CHE STANOTTE SONO STATE VOSTRE E NON SUE...."
Scoppiava a ridere Paolo, e senza esitazione prendeva le scarpette dalla mano di Letizia tenendone una lui e dando l'altra a Francesco, che aggiungeva: "LE FACCIAMO SUBITO LETIZIA! TU INTANTO PUOI ANDARE A LAVARTI TRANQUILLA..."
Appena Letizia entrava in bagno, i due ragazzi iniziavano a scattarsi foto dei loro cazzi con le scarpe che tanto eccitavano Andrea...
Non si facevano problemi, facendone molte ed in pose diverse...
Foto con il cazzo che entrava dentro la scarpa, foto tenendosi le scarpe ben intorno al cazzo, foto in cui strusciavano bene la cappella sull punta della scarpa...
"AHAHAH CHISSÀ ANDREA LA PROSSIMA VOLTA CHE GLIELE LECCHERÀ!" Diceva Paolo a Francesco ridendo mentre gli faceva la foto...
"VABBÈ LE HA LECCATO LA FIGA DOPO CHE L'AVEVI RIEMPITA DAI, LECCARE LA SCARPA DOPO CHE CI HO MESSO IL CAZZO CHE CAZZO VUOI CHE SIA PER LUI..." Ribatteva Francesco...
Se la rideva di brutto Paolo davanti a questa battuta di Francesco: "QUANDO ESCE LETIZIA DALLA DOCCIA FACCIAMO ANCHE LE FOTO CON I SUOI PIEDI DAI, TANTO LA TROIA NON DICE MICA DI NO!"
F: "AH SICURO CHE NON DICE DI NO, E SECONDO ME NON LO FA SOLO PER ANDREA MA ANCHE PERCHÉ LE PIACE AVERE CAZZI ADDOSSO!"
Letizia usciva dal bagno completamente nuda, e scoppiava a ridere trovandoli lì con le sue scarpe ed i telefoni in mano: "LE AVETE FATTE DAVVERO AHAHA?"
P: "LE ABBIAMO FATTE ECCOME! E ADESSO SDRAIATI SUL LETTO CHE VOGLIAMO FARLE ANCHE CON I TUOI PIEDI!"
F: "DAI VELOCE PERÒ PRIMA CHE ARRIVI ANDREA..."
Letizia scoppiava ancora a ridere, ma non si opponeva minimamente al volere dei suoi due amanti e si sdraiava sul letto porgengli i suoi bellissimi piedini...
Paolo e Francesco non perdevano tempo, e si mettevano subito a posare i loro cazzi suoi piedi di Letizia e scattarsi varie foto...
Poi Francesco porgeva il suo telefono a Letizia: "FACCENE UNA TU..."
Si mettevano in posa: Paolo puntava con una mano il cazzo dritto sul piedino di Letizia, mentre con l'altra mano faceva il gesto delle corna verso la fotocamera del telefono....
Francesco invece teneva in mano il cazzo strusciandolo sull'altro piedino di Letizia, mentre con l'altra mano faceva anche lui il gesto delle corna....
Letizia ridendo di gusto faceva varie foto ai due, e poi gli ridava il telefono: "CREDO CHE QUALCUNO QUANDO LA VEDRÀ SI BUTTERÀ SUBITO A BACIARMI I PIEDINI AHAHAHA"

Ormai era ora di vestirsi per Letizia, e poi prendere il telefono e scambiarsi i numeri con i ragazzi, senza dimenticarsi di dargli il numero di Andrea....
Intanto ecco che Andrea usciva a portare le valigie in macchina, inconsapevole del fatto che pochi minuti prima, mentre lui era intento a masturbarsi, i due ragazzi si stavano divertendo a deriderlo con le scarpette di Letizia...
Dopo aver messo i pochi bagagli in macchina, Andrea si avvicinava alla grande portafinestra dell'appartamento dei ragazzi...
Letizia, in quel momento già in piedi e pronta per uscire, se ne accorgeva, e le veniva naturale salutare i due ragazzi, piegarsi con il corpo, e dare un ultimo bacio sulla punta del cazzo ad entrambi, per poi rialzarsi ed avviarsi sorridendo verso Andrea...
Aprendo la portafinestra ed uscendo mentre sorrideva, Letizia baciava caldamente Andrea, e gli diceva: "IO LI HO SALUTATI... ADESSO SALUTALI ANCHE TU AMORE..." e si avviava verso la macchina per salire...
Andrea entrava un attimo nell'appartamento sorridendo un po' imbarazzato davanti ai due ragazzi ancora completamente nudi...
"BEH RAGAZZI, IO VI RINGRAZIO TANTO SIA PER IERI CHE PER OGGI..."
"MA CI MANCHEREBBE, SIAMO NOI CHE RINGRAZIAMO TE!" Gli diceva subito Francesco quasi stupito del ringraziamento...
"AVETE FATTO DIVERTIRE SIA LETIZIA CHE ME, PERCIÒ DIRVI GRAZIE È IL MINIMO!"
Una stretta di mano sincera, sia con Francesco che con Paolo, mentre aggiungeva molto imbarazzato: "CREDO SIA GIUSTO ANCHE FARVI I COMPLIMENTI PER COME SCOPATE, PER IL VOSTRO FISICO, E PER LE DIMENSIONI DEI VOSTRI COSI...."
"GRAZIE DEI COMPLIMENTI ANDREA, SAPPI CHE SE VORRAI, LETIZIA HA I NOSTRI NUMERI..."
Gli rispondeva Paolo ridendo...
Andrea spalancava gli occhi: "AH..." E sorridendo faceva un cenno di consenso con la testa e si girava per uscire...
Saliva in macchina sorridendo a Letizia.
"TI AMO" le diceva baciandola, prima di accendere la macchina e partire per andare in paese a fare un giro, pranzare, e poi probabilmente tornare a casa...
Mentre i due partivano, non potevano non notare Paolo e Francesco, completamente nudi davanti alla portafinestra, intenti a toccarsi il cazzo e salutarli sorridendo...
Se Andrea si limitava a ridere della scena, Letizia invece si metteva a mandare baci, come per dimostrare per l'ennesima volta, quanto volesse ringraziare i due ragazzi ed i loro cazzi che tanto l'avevano fatta godere...
Quello che accadeva dopo, era un tranquillo giretto tra i negozi del centro mano nella mano, un ottimo pranzo, ed piacevole viaggio di ritorno a casa, con Letizia che dondolava sensualmente le sue scarpe sul cruscotto della macchina eccitando Andrea per tutto il tragitto....
Chissà se Andrea, quella sera, sarà poi riuscito ad addormentarsi senza segarsi, dopo che sul suo telefono avevano iniziato ad arrivare strane foto da due numeri che non aveva.......
scritto il
2024-01-12
3 . 7 K
visite
0
voti
valutazione
0
il tuo voto
Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.