Violenza o godimento

Scritto da , il 2013-01-12, genere orge

ciao sono un 40 enne sposato felicemente da 13 anni con una donna di 36 da cui ho avuto una bambina, la mia lei è ancora molto bella fisico magro 3 di seno alta 170, viviamo in una città del nord;
l'altra estate (fine maggio per l'esattezza) mia moglie a dovuto frequentare un corso di 15 giorni presso una struttura a 30 minuti da dove abitiamo, così dopo i primi giorni di corso una sera la noto cambiata forse per la stanchezza o forse per la pesantezza degli argomenti trattati, fatto si che era sempre seria di poche parole, così decisi di parlare con lei per sapere il motivo della sua stanchezza, allora lei mi spiegò che era per le troppeore di computer e di spiegazioni a cui era sottoposta;
la sera stessa decisi di mettere a posto il pc cancellando file vecchi e scoprii tra le varie cartelle il programma del suo corso, leggendo bene vidi che il venerdì di quella settimana avrebbe finito alle 12.30 e così pensai bene di farle una solpresa e portarla fuori a pranzo.
presi ferie il pomeriggio e mi presentai davanti all'uscita della sede del corso per le 12.20 sedendomi su una panchina un pò defilata dalla vista del'uscita, quando arrivarono le 12.30 vidi mia moglie uscire con i colleghi di studio e salutarsi ma notai che uno la prese a braccetto, un uomo sulla 50ina alto 160 pelato e grasso e subito dopo dirigersi verso la macchina di lui ina toyota rav4 grigia, e partire nel traffico, per fortuna avevo parcheggiato la macchina aziendale nelle vicinanze ed in un lampo gli fuo a poche macchine di distanza fino a che non si fermarono per andare a pranzo, io parcheggiai e presi a spiarelasituazione (volevo capire prima di far scoppiare un casino ).
l'uomo faceva battute molto spinte nei confronti di mia moglie che rimaneva impassibile e non dava peso, poco dopo arrivarono altri 2 colleghi che si unirono al pranzo.
finito il pranzo tutti e 4 si alzarono si diressero alla macchina, fecero accomodare mia moglie sul sedile posteriore e partirono verso la periferia, io naturalmente li seguii notando strani muovimenti all'interno della macchina fino ad accorgermi che ora dietro erano in 3 mia moglie in mezzo a due uomini, ad un tratto vidi partire una sberla verso mia moglie che subito si inchino con la testa, nel frattempo eravamo arrivati in campagna e il fuoristra prese una stradina di campi dileguandosi al suo interno;
purtroppo la mia macchina della ditta non poteva fare quella strada cosi la parcheggiai più avanti e mi inoltrai a piedi.

dopo una decina di minuti raggiunsi una boschetta e avvicinandomi piano paino mi apparve la scena, mia moglie inginocchiata nuda con le mani legate ed un cazzetto piccolissimo in bocca ( quello del 50 enne con cui era uscita) mentre gli altri due davanti a lei che la isultano dandogli della troia, della puttana, e dicendogli che ora la sfonderanno tutta, che la farciranno di tanta sborra e cosi via, e mentre la insultavano iniziarono a penetrarla in figa ed in culo con le dita.

io rimasi un attimo stupitoe frastornato, ma ritornai in me quando tra ina succhiata e l'altra mia moglie supplicò i 3 di smetterla, decisi di intervenire,ma mentre stavo per uscire dal cespuglio incazzato più che mai sentii godere mia moglie, uscii ugualmente tra lo stupore dei 3 uomini, vidi lo sguardo incredulo di mia moglie era allibita e rossa dalla vergogna, mentre i 3 erano li davanti a me fermi come impietriti, allora mia moglie intervenne e mi chiese di perdonarla, visto che era stata lei a stuzzicarli, e che non si sarebbe mai immaginata che sarebbe finita così, poi mi chiese di lasciar finire la gang appena iniziata perchè aveva preso gusto, e poi mi chiesi di unirmi a loro promettendomi che sarebbe stata la prima ed unica volta.

così i tre rinquorati da mia moglie iniziarono di nuovo, si spogliaronomettendo in mostra i loro cazzi normali (16-18 cm) ma belli duri e dritti, quello che nel frattempo era ritornato trà le sue labbra gli scaricò un fiume di sborra che lei ingoio senza batter ciglio, il secondo si distese su un telo mimetico posizionato sul prato e lei si impalò i figa in un sol colpo, mentre il terzo prese posto dietro di lei spingendo tutto in un colpo il suo cazzo nel culo di mia moglie, allora lei si rivolse a me chiedendomi il mio cazzo in bocca, voleva sentirlo duro tra le labbra (premetto il mio è 21cmX5cm di larghezza), a breve i due le sborrarono chi in figa chi in culo gridando frasi contro mia moglie " ti riempiamo puttana, prendi tutto che abbiamo appena cominciato, vedrai che festa puttana".

facemmo la giostra con i suoi buchi eccetto l'uomo con il cazzo piccolo (13-15cm al max) che guardava in disparte masturbandosi ed ogni qual volta veniva lo faceva nella bocca di mia moglie che gli lustrava perfettamente quel cazzetto,gli altri due ripassarono i buchi ormai aperti di mia moglie anche in tandem.

slls 3 sborrata ormai aveva tutti i buchi riempiti ed ogli suo muvimento la sborra le colava dai suoi orfizi dilatati, l suo culo era largo come una lattina di coca cola, l figa era gonfia e slabbrata.
pensando che fosse finita mi allontanai da mia moglie per rivestirmi ma mi sbagliavo, il cazzetto piccolo, il più porco dei tre rimasto in disparte fino a quel momento guaardare ed a masturbarsi ordino a mia moglie di inginocchiarsi a carponi con il culo bello in vista si posizionò dietro di lei e si inginocchiò iniziando a leccargli figa e culo ormai carichi di sborra di noi 3 e piano piano iniziò ad inserire nella sua figa prima una poi due dita, mia moglie riprese lentamente a rieccitarsi ed a mugolare di piacere, fino a che le dita non furono 5 e tutta la mano spari dentro quel buco dilatato e ormai sfondatissimo, preso dall'eccitazione gli disse che gli avrebbe tolto tutta la sborra dal culo e dalla figa con le mani di prepararsi a godere come una cagna, allora il secondo prese coraggio e fece altrettanto con il culo ma senza andar tanto per il sottile spinse tutto in un colpo la mano dentro al culo di mia moglie che gridò dal dolore che poi venne subito spendo da gemito di godimento il terzo si mise in disoparte a segarsi ed il mio cazzo tornato miracolosamente duro riprese posto tra le labbra di mia moglie.

iniziarono così a stantuffargli figa e culo a tutto polso squartando quel pocoancora rimasto integro fino ad inserigli 2 mani in figa e 2 in culo, lei era in preda a continui orgasmi fino ad arrivare al limite della sopportazione, gridando tutto il suo godimento con fremiti del suo coro ormai sfinito; alla fine si ritrovò con il mio cazzo in gola, una mano del cazzo piccolo in figa e in culo, una mano ddel secondo in figa e la mano del terzo nel culo, provarono anche ad inserire la terza ma il dolore era troppo forte e cosi rinunciarono, ci allontanammo da lei tutti soddisfatti o almeno così credevo, mi girai e osservai mia moglie a terra stremata con il culo apertissimo e la figa slabbratissima e aperta allinverosimile, tracce di sborra che colavano dal suo interno coscia e lei ormai schiavizzata ed obbligata a ripulire le mani dei tre dai suoi umori misti ad urina e fecicon la lingua finendo poi di ripulire i nostri cazzi.

il più porco dei tre però non era ancora contento tornò verso il culo di mia moglie allargato ad imbuto e lo penetrò con il suo cazzetto pisciandogli dentro, cosa che fecero anche gli altri due uno nel culo e uno in figa, e per evitare che fuoriuscisse il porco le tappava i buchi con le mani dentro fatte a pugno facendo si che tenesse tutto dentro e ripetendole che i suoi buchi erano ormai il nostro cesso, poi si rivolse a me pregandomi di fare lo stesso pregandomi di svuotare anch'io la viscica dentro a quella lurida troia diedi un occhiata a mia moglie che fece cenno di si e con un filo di voce misto a godimento disse che voleva il mio piscio in figa, poi ci ripulì a turno i cazzi per poi osservare il tutto uscire dai suoi buchi.

dopo 5 ore di sesso e perversioni dove mia moglie fu trattata da troia fisicamente distrutta , la figa era apertissima 2 mani le entravano comode, il culo anche, aveva ingoiato sorra piscio i suoi umori le sue feci l'avevano usata come wc con la partecipazione del marito, i 3 si ricomposerosalutarono con un addio mia moglie e se ne anddarono chiedendole scusa del cefone e per la prima parte del pomeriggio, mia moglie si tirò su a fatica, si rivestii e tra le lacrime mi chiese perdono, mi chiese di riportarla a casa promettendomi che non sarebbe mai più successo un cosa del genere o simile, e se l'amavo ancora, io dal canto mio la rincuorai dicendogli di si di non preoccuparsi che può succedere che uno o una anno la voglia di provare cose nuove almeno una volta nella vita, l'importante e che si ricordi che a casa ha una figlia ed un marito che le vogliono un mondo di bene.
tormanno a casa alle 21, i tre uomini non li ho più visti in giro, quello che lavorava con lei si è licenziato dopo pochi giorni dall'accaduto, e la nostra vita continua felice e serena io mia moglie e nostra figlia

Questo racconto di è stato letto 1 2 4 8 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.