Un papà e una figlia down

Scritto da , il 2022-08-04, genere incesti

vivere da solo con una ragazza down non è facile adesso che ha 18 anni vive la sua condizione di ragazza con le sue voglie, sessuali difficile da spiegare, almeno x me,
anche se so che non sono tutti uguali ce chi è più evidenzia la sindrome e chi meno ma anno sempre delle difficolta nella vita di relazione.
io ho 55 anni moro ben portati mi chiamo Fabio mia figlia è una bella ragazza si chiama viola alta 1,60 una 3 di seno bionda occhi chiari un bel corpicino, che molte volte ammiro xk lei non ha nessun pudore la mattina va in bagno nuda esce con disinvoltura forze questo è stata colpa mia credendo di non dover mai affrontare queste situazioni, io ho una compagna che viviamo ognuno a casa sua qualche volta capita che rimane da me ceniamo vedo che lei la guarda con gelosia ma ho sempre pensato che fosse una gelosia x il suo papà, e basta!!! invece una sera mentre ero a letto con la mia compagna vedo che dalla porta ci stava guardando e si toccava le parti intime finito di fare l'amore ci siamo addormentati la mattina è andata via sono rimasto solo con viola, non sapevo che fare gli ho detto se andavamo a fare un pò di spese lei si sono contenta siamo andati in un centro commerciale in un abbigliamento lei si è voluta comprare una mini un toppino e ha voluto un paio di calze autoreggienti ho pensato che le ha viste alla mia compagna,
e perizoma non sapevo che dire preso tutto un po di spesa alimentare e a casa ci siamo fermati a pranso in una tavola calda abbiamo pranzato poi abbiamo fatto due passi mi ha preso x mano io lo stretta forte assecondando la sua iniziativa poi siamo rientrati ha casa sistemata la spesa lei è andata in camera sua si è cambiata con quello che aveva comprato era affascinante gli ho fatto i complimenti sei bellissima amore mio lei si è avvicinata mi ha baciato sulla guancia ed è scoppiata ha piangere dicendo papà non mi vuole nessuno xk sono brutta io no amore che dici ma mi ha stretto il cuore ho ceduto e lo baciata in bocca poi lo portata in camera da letto e lo fatta diventare donna, non ha dovuto imparare xk secondo me ognuno di noi sa quello che vuole dal sesso, gli ho leccata la sua fichetta con i succhi di bambina dolci come il miele dopo lei senza che dicessi niente lo ha preso in bocca affondando x intero il pene mi leccava le palle saliva su fino alla mia bocca mi ero eccitato tanto lo penetrata sverginandola lei lo vista godere come poche donne sanno fare gli brillavano gli occhi aveva la bocca umida siiiii papà siiiiii ancora mi piaci ma anche io stavo x venire lo tirato fuori dalla sua fica x sborrare sul pancino, ma lei mi ha detto no papà vienimi in bocca ti prego e così ho fatto.
da allora dormiamo insieme come marito e moglie lei è felice questo è importante x me ho lasciato la mia compagna, mi sembrava giusto cosi dedicandomi solo a lei.. adesso qualcosa è cambiata ma questa è un altra storia.

X CONTATTI HO CONSIGLI SCRIVETE HA sa480.ralf_dom12@yahoo.com

Questo racconto di è stato letto 5 6 0 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.