Giochino a tre: quinto atto

Scritto da , il 2022-06-12, genere orge

Giochino a tre: quinto atto
G. ci invita a casa sua e dice di metterci sotto il costume visto che ha una piscina.Io e Simona andiamo apposta a comprare quelli che riteniamo più sexy.Ci presentiamo a casa sua, G. è in costume e ha il pacco ben in evidenza. A me scatta subito l'idea di fare un pompino senza alcun preliminare. Quindi, gli butto giù il costume prendo il cazzo che è già abbastanza duro e mi metto a leccarglielo, a prenderlo in bocca, a metterlo tra i seni che sono bene in mostra grazie al costume.Poi Simona si avvicina perché anche lei vuole il cazzo e quindi anche lei lo prende in bocca, fa la spagnola fino a che G. ci avverte che stà per sborrare e quindi ci mettiamo a bocca aperta e tutte finiamo con l'avere la bocca piena di sborra.G. é estremamente soddisfatto, ci dice che siamo proprio due monelle. Due monelle che ha voglia di sculacciare, quindi ci mette a pecorina, ci butta giù il costume e si mette a dare gli schiaffi al culo fino a che non ci diventa rosso e un po' dolorante. Lui ci dice che d'ora in poi faremo cosa vuole lui, quindi ci butta in piscina e viene anche lui e si mette a baciarci alternativamente. Poi a me dice di prendere in bocca i seni di Simona e così faccio mentre lui continua a baciarla mentre io sento di sfuggita che ha un altra erezione. Quindi, si stacca da Simona, mi prende, mi porta a bordo piscina e mi penetra selvaggiamente, facendomi godere come non mai con grida selvagge. Simona viene e accarezza e ciuccia i miei capezzoli e quindi G. penetra anche lei che non aspettava altro e anche lei grida, grida, grida come non mai. A questo punto, ci mettiamo un po' sui lettini a prendere il sole. Non so quanto tempo passi e  sento una mano che accarezza la mia fica, mi scappano gemiti. E' Simona che continua ad accarezzarmi facendomi giungere all'apice del piacere. Poi faccio lo stesso con lei. A me viene voglia di leccare qualcosa di dolce e chiedo a G. se ha della panna. Mi risponde che ha solo un barattolo di cioccolata spalmabile, la và a prendere e io gliela spalmo sul cazzo e prendo a leccarlo, a leccarlo, poi viene Simona e fà lo stesso fino a che non siamo investite da abbondanti fiotti di sborra. Quindi, ci lecchiamo l'un l'altra. A questo punto, Simona mi cosparge di cioccolata sui seni, mi lecca, poi sento un'altra lingua è G. Riescono a ripulirmi con le loro lingue finchè io spalmo la cioccolata sempre sui seni a Simona e io e G. lecchiamo, lecchiamo facendola gemere di piacere. G. è super eccitato e anche io lo sono tant'è che ho ancora voglia. Quindi, propongo a G. e Simona di leccarmela così che io vengo un'altra volta. Anche Simona vuole lo stesso così G. e io gliela lecchiamo in maniera davvero dolce e sensuale finchè viene rumorosamente.A questo punto, andiamo nella doccia e ci insaponiamo dolcemente tutti insieme, baciandoci in maniera languida e restando sotto la doccia per un tempo infinito.

Questo racconto di è stato letto 1 0 5 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.