Il mio capo mi scoprì. Cap.5

Scritto da , il 2021-12-24, genere trans

.... erano ormai passati alcuni giorni dalla mia prima esperienza con un uomo o per meglio dire con il cazzo del mio capo.
Sinceramente tutto sembrava filare liscio, lui era il solito arrogante, insolente e poco intelligente ed io il solito impiegato perfetto che gli risolveva tutti i problemi.
Ogni tanto mi balenava per la testa ciò che era successo e sinceramente, lo devo ammettere, non mi era per nulla dispiaciuto anzi l'opposto.
Il giorno perfetto ma la sera quando ritornavo a casa mi infilavo immediatamente le sue cose e risognavo sculettando e toccandomi.
Un giorno ritornando dalla pausa pranzo trovai sopra la scrivania un piccolo pacchettino, il mio cuore inizio a battere forte pensavo e sapevo che era lui e che forse presto mi avrebbe costretto ad essere ancora la sua troietta.
Questo mi eccitava ma mi metteva tremendamente paura perchè non sapevo cosa sarebbe successo e come sarebbe andato questo gioco; comunque presi il pacchetto ed aprii prima la busta dove dentro c'era un bigliettino con questa frase:
"SEI STATA BRAVA TROIETTA......".
Scartai immediatamente il pacchetto e lo aprii al suo interno trovai un plug anale con un telecomando. Credo che divenni rossa rossa forse lui aveva scoperto un mio sogno segreto ma era impossibile perchè non lo avevo detto a nessuno ed inoltre avevo paura cosa poi mi potesse succedere.
Lo guardai per un periodo indefinito e credo lunghissimo e poi lo riposi nel suo cofanetto e lo misi nel giubbetto.
Il pomeriggio passo molto ma molto lentamente perchè avevo un'immensa paura che da un momento all'altro lui si presentasse alla porta per una sua richiesta ma questo però non fù così.
Finito il lavoro corsi immediatamente verso la macchina per tornare a casa e nel tragitto la mia mente volava e la ma mano si trovava spesso ad accarezzare la scatolina.
Non so cosa mi sia successo ma varcata la soglia corsi immediatamente in camera mia estrassi dal cassetto tutto le cose ed iniziai a travestirmi sentivo ogni indumento scorrere sulla mia pelle, le calze le mutandine, il reggiseno e poi il seno finto e la vestaglia ed infine indossai le scarpe così ero ritornata la troietta.
Presi il giaccone ed estrassi la scatolina ero eccitatissima aprii ed estrassi il plug guardai bene all'interno oltre al plug, telecomando c'era anche una piccola confezione di lubrificante, andai in bagno lavai il plug per bene con acqua e sapone, lo asciugai poi presi il lubrificante e lo misi sul plug per bene poi mi abbassai le mutandine e mi piegai in avanti. Non so come mai ma entrò in un baleno come se il mio sederino non aspettasse altro, rialzai le mutandine mi sistemai e mi guardai allo specchio e con un filo di voce dissi.
Io: "SEI PROPRIO UNA TROIA".
Iniziai a sculettare era fantastico sentivo qualcosa nel sederino che mi eccitava e mi piaceva e non mi faceva male, poi presi il telecomando cercai di capire e premetti il botte su on e lo mise alla posizione 1.
Sentii qualcosa vibrare dentro di me, era una sensazione bellissima il mio culetto si stava rilassando ed allargando iniziai a mugolare ed a sporgere di più il culetto poi premetti ancora il tasto e passo alla posizione 2. Ora lo sentivo bene si mi piaceva premetti ancora e passai alla 3 sentivo vibrare ancora di più cosi come avevo letto premetti ancora poi ancora poi ancora fino ad arrivare alla 6 vibrava molto forte e magicamente nel mio culo. Il culetto ormai si era dilatato tantissimo e sentivo gli umori scendere non resistevo più era come se qualcosa mi martellasse il cervello mugolavo, mi contraevo di piacere, cercavo di appoggiare il culo verso il muro perchè avevo bisogno di qualcosa di duro, spingevo per sentirlo meglio dentro poi allargai le gambe, inclinai la testa all'indietro ed sentii uscire uno sghizzo dal mio clito.
Uno sghizzo di piacere e di goduria.
Ero venuta senza essermi toccata.
Ero proprio diventata una TROIA!!!!!!!

Commenti jyqpal@hotmail.it

Questo racconto di è stato letto 5 5 3 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.