Una storia vera

Scritto da , il 2021-10-14, genere prime esperienze

Mi presento vica sono rumena ora 49 enne sposata con tre figlie da uomini differenti.

Tutto ebbe inizio alla fine dei anni 90.la caduta di ciautesco apri nuovi orizzonti.

Io ragazza di campagna avevo un sogno l'italia preobito sino quel momento.

Ora era piu facile uscire basta ungere per avere un visto di turismo

Alcune mie amiche riuscirono a partire io no non avevo allora 1000 dollari.

Lavoravo in una pasticeria e la sera in locale notturno.

Non pensate ai nait club che pensate voi all epoca non cerano

Era come una discoteca si ballava e beveva.

In quel locale conosco dei funzionari che si occupavano dei visti

Avevo 19 anni sigol inziai a fare amicizzia sperando di superare l'ostacolo dei 1000

Ero carina e vergine una rarita gia all'epoca arrivare vergini di solito a 19 stavi per sposarti

Ormai finito il lavoro li frequentavo erano 3 i funzionari che ognuno si occupava dei visti.

Uno si occupava dei passaporti uno dei controlli penali unaltro dei visti

Senza ok dei tre non uscivi di sicuro legalmente

Poi cera unaltra possibilita passare la frontiera clandistinalmente ma era rischiosa 1 il carcere 2 potevi finire in strada

Passarono mesi ma non cedevano volevano i soldi io avevo appena.messo da parte 300 dollari

Notai nel locale che avevano il debbole per le donne cosi provai a giocarmi la carta verginita.

Iniziai a fare l'oca con loro e il loro interesse venne attidato

Una sera. Mi invitarono dopo il lavoro a casa di uno di loro

Il primo passo era fatto gli dico che ci andavo se mi aiutavano col il visto

Loro cera sempre i 100p0 di mezzo
Proposi i 300 piu il mio corpo

Si mi sarei prostituita per scappare

Si guardarono in faccia poi parlottarono tra loro ok ma non certo una volta sola

Io ma concedo la verginita

Si ma se la prende uno o al massimo 2 il terzo che ci guadagna io di sicuro no i altri 2 ti prendono la verginita e io

Lo guardo scopero con te fino a scalare i 250 dollari

Lui interessante visto che una troia si prende 15 dollari ci sto troietta

Ora vai con lui domani vai col altro po sarai mia

Mi avviai decisa il mio sogno si avverera con un sacrificio

La mia prima volta e stata drammatica mi ha sverginata senza amore
Senza passione un brutto ricordo ero sotto ha un porco depravato

Ero inespeta quella notte conobbi la meta delle posizzioni ha inizziato con una missionaria ho provato solo dolore e disgusto baciare un maiale non era il massimo

Poi conobbi lo smorza candela anche li provai un muinimo di piacere mi torturo la mia terza di seno strizzandomi i capezzoli

La cariola fu devastante camminare con le mani tenuta dai piedi col cazzo in fica che spingeva facendomi piu volte cadere col viso in terra

La pecora riusci ad avere veramente i orgasmi mi inizzio a piacere

Il tutto duro 3 ore ero letteralmente distrutta usci da casa sua che erano le 4 del mattino

Camminavo con passi lenti con le gambe larghe mi bruciava da morire per la primavolta me l'aveva lessata

Era rossa fuoco

Non mi potevo neanche lavare perche l'acqua calda al epoca era a orario alle 6 del mattino fino alle 7 e la sera dalle 20 alle 21

Io uscivo alle 6 per andare alla pasticeria quindi mi dieti una sciaquata velocce con l'acqua freda che di inverso non era un piacere ma una tortura

Andai all'avoro che ancora stavo a gambe larghe il padrone capi che mi ero divertita

E brava vica la sera si da pazze gioie e ora non ti muovi neanche
Io lo guardai con lo sguardo di perdonare le mie condizzioni

La moglie quella mattina non c'era lui prese coraggio ora o mi fai un bel pompino visto che la fica di sicuro non e utilizzabile da come cammini o dico tutto a quella arpia e bene che ti vada ti togliera una sett di paga

Ancora non potevo permettemelo ero appena alla prima fase per andare via ci vorranno parecchi mesi prima che mi concedano il.visto

Mi inginocchia gli feci uno dei miei migliori pompini che lo lascio soddisfatto.

E gia ero vergine di fica e di culo

Ma i pompini li avevo iniziati a fare gia a 15 anni.

Questa e unaltra storia

Oraho il problema di stasera ero troppo malconcia per subbire un inculata, sapendo ora che per una scopata ho fatto fatica a camminare

Figurati col culo rotgo non mi muovero davvero,

Cosi fimito il turno lo andai a cercare in ufficio.

Questa la racconto domani buona nktte😘

Questo racconto di è stato letto 3 7 8 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.