Badante 2

Scritto da , il 2021-02-28, genere incesti

Finisce di pisciare e io mi abbasso e gli succhio le ultime gocce
“Marta bellissima cosa vuoi fare?vuoi pisciare anche te?sono pronto ma alzati voglio vedere il getto uscire dalla tua fighetta e lo voglio bere uhhhh che bella dai cara lavami pensa che mia moglie mentre la chiavavo mi pisciava sul cazzo che bello mi ricordo che mi facevano male i coglioni tanta era la voglia di sborrare e riempirla siiii brava dai svuotati fammela bere mettimi la figa in bocca la voglio ingoiare tutta come è buona siiiii”
Mentre inondo la faccia del nonno mi masturbo e così gli lavo la faccia e mi bagno anche la mano,mi sbatto con tanta voglia che praticamente ho un orgasmo mentre finisco di pisciare quasi lo soffoco mettendogli tutta la figa in bocca e nel mentre mi lecco la mano per sentire il sapore della mia piscia che mi eccita ancora anche se sono scarica.
Dopo questa ultima goduta sono curiosa di sapere cosa faceva lui e la moglie e così dopo un paio di giorni seduta sul divano con la bocca del nonno sulle tette e il cazzo in mano gli chiedo cosa faceva con la moglie quando era con il cazzo funzionante.
“Ahhhh Marta che bello eravamo una coppia che più maiala non si poteva,dato che Luisa,mia moglie, non sapeva fare niente avevamo assunto due cameriere e un cuoco,il cuoco e una cameriera erano di colore ma dai bei ragazzi giovani mentre l’altra era una assolutamente normale ma con uno sguardo strano.
Luisa vedendo in giro quella di colore iniziò a circuirla fino a quando se la portò in camera e con moine e carezze riuscì a spogliarla e iniziò un rapporto saffico con pieno piacere a tutte e due,non passò molto che le sorpresi a leccarsi le fighe a vicenda e così tiro fuori il cazzo e inculo mia moglie,la sbatto per bene ma invece di venirle in culo lo sfilo e lo metto in bocca alla cameriera che lo ingoia e si beve la sborrata.
Si era formato il trio ma parlando dopo averle fatte godere ci racconta che il cuoco quasi ogni giorno le chiede un pompino e mentre la piglia le dice che vorrebbe mia moglie sotto di se per sfondarle il culo e la figa.
Detto fatto e una sera mia moglie và in cucina con una scusa ma ci và in vestaglia con sotto niente e così in poco tempo i due di colore si uniscono alle nostre voglie con sborrate da tutte le parti.
Da tre siamo in quattro a sbattere le due donne ma mia moglie brama convincere anche l’altra e a furia di insistere e di moine riesce a portarla in camera sua,tutti pensiamo che ormai è cosa fatta ma dopo poco le due escono con mia moglie con un sorriso a 50 denti che strascina la ragazza,è riuscita a spogliarla e meraviglia!!!non ha la figa ma un cazzo che penzola,era un travestito,ecco il perché non voleva venire nei nostri incontri.
“Ma Gianni!!!!!con un travestito non mi dire che lo ha anche inculato inculare un uomo???!!!”
“Ma cosa credi culo è culo e quel maiale godeva come un matto pensa che si menava anche il cazzo mentre gli facevo un clistere di sborra,dunque scoperto il suo segreto lo facciamo diventare il nostro schiavo,deve girare per casa nudo con le sole scarpe tacco 12 e deve sottostare ai nostri capricci,spesso lo vedo inculato oppure la cameriera che gli sta facendo una sega e lo spompina,la più esagerata è mia moglie,se lo porta al cesso e lo obbliga a bersi tutto poi se la fa leccare e gli ordina di menarselo,per pisciare deve riempire un bicchiere e lo obbligano a bersi tutta la sua piscia,insomma ci siamo divertiti,cosa c’è Marta??sei eccitata dai vieni qui che te la lecco tutta e ti lavo anche il culo”
“Siiii Gianni il tuo racconto mi ha fatto scaldare tutta come vorrei un signor cazzo che mi trapana il culo!!!”
“Per mia sfortuna non posso ma stai certa che riusciremo a trovare chi ti sbatte figa e culo e io starò a guardarti menandomi il mio floscio,chissà se riuscirò a sborrare un pò”
“Sarei felice di vederti menare il cazzo e venire adesso vieni lavami figa e culo e io ti spompino il tuo bel cazzo ma dopo voglio sapere come è finita con te e tua moglie”
“Mi rattristerò ma ti racconterò tutto ma adesso fammi odorare figa e culo e poi fammeli lavare,se vuoi sditalinati da sola mi piace vedere che godi uhhhh che buon profumo ma ti sei fatta il bidè lo sai che desidero sentire i tuoi profumi”
“Scusami Gianni ma oltre alla piscia mi sono svuotata le budella e farti sentire l’odore del culo non mi pareva bello ma ti prometto che non mi laverò più dai lecca”
E il mio nonno super inizia a slapparmi tutta con mio relativo orgasmo,si beve tutto e io per ringraziarlo gli scappello il cazzo e lo lecco e succhio ma purtroppo sempre floscio.
“Allora adesso che ti sei bevuto tutto incluso il culo mi racconti cosa è successo a tua moglie e perché il tuo bel cazzo non reagisce??”
“Va bene ma saranno racconti tristi vieni qui che le tue tette mi faranno passare il magone”
Inizia a raccontarmi che due anni fa in estate la famiglia parte per il mar,figlio moglie e nipote e per avere tutti gli aiuti che avevano a casa portano con loro tutta la servitù.
Io e mia moglie dobbiamo sbrigare delle pratiche e li assicuriamo che li raggiungeremo presto.
Essendo soli in casa mia moglie si toglie tutto e andiamo in giro per casa nudi e ogni momento è buono per una leccata di cazzo o una inculatina con passaggio anche nella figa oppure una pisciata doppia che ci fa godere come matti,insomma facciamo di tutto e di più essendo liberi senza nipote e congiunti.
La mattina siamo pronti e si parte,Luisa è contenta e mi dice che appena arriviamo vuole una inculata dal cuoco e un pompino al trans.
Va avanti a dirmi cosa farà al mare,cazzi a volontà e sborrate in mare e mentre parla e racconta mi apre la patta e si piglia in mano il cazzo e vuole un pompino,le dico se è scema visto che stò guidando ma non sente ragione e si china e ingoia il cazzo,purtroppo in questa situazione faccio una manovra azzardata e tampono un camion,da quel momento non ricordo più niente ma quando mi sveglio sono in ospedale pieno di lividi e bende.
Purtroppo Luisa ha avuto la peggio e mi sono salvato solo io,lacrime ma oltre al dolore della scomparsa non sento le gambe,viene una dottoressa e inizia a controllarmi e mi dice che deve fare test più difficili e mi dice che ci vediamo domani.
“Ma Gianni a parte il cazzo le gambe ti funzionano cosa è successo??”
“Calma adesso finisco”
Il giorno dopo vengo portato in una stanza e mi mettono in un lettino,entra la dottoressa e inizia a palparmi le gambe,poi picchia con un martelletto e dopo mi solleva la camicia dell’ospedale e impugna il cazzo,mi chiede se sento qualche cosa ma io niente,così si slaccia il camice,sotto è nuda e ha le tette libere,normalmente il cazzo sarebbe diventato duro come il ferro invece niente,non basta lo scappella e lo piglia in bocca,io spero che le faccio fare indigestione di sborra invece niente.
E così cara Marta il responso è che il cazzo è addormentato definitivamente mentre le gambe a furia di allenamenti e fisiatra sono ancora a posto.
“Ohhhh povero il mio nonno come mi dispiace,come vorrei che diventasse duro per prenderlo anche nel culo allora rimarremo così tu hai da leccare tutto e io mi succhierò il tuo cazzo floscio ma non hai provato la famosa pillola blu??”
“Certo appena resa sento il cazzo che si indurisce ma appena lo piglio in mano ritorna mollo e così ho dato proprio l’addio ai culi e alle fighe ma tu poverina avrai fame di cazzo ma vedrai che troverò la soluzione così ti farai indigestione e io ti guarderò con la voglia”
Passano i giorni e io ho sempre voglia di cazzi che mi schiantano ma mi accontento delle lavate del nonno e di succhiare il suo cazzo floscio quando Gianni mi spiega che ha trovato la soluzione
“Allora cara tu hai voglia di cazzi e io non riesco,ho pensato a degli amici ma a far vedere a altri come sono ridotto mi dà fastidio,uomini prezzolati non voglio e allora cara c’è una ultima soluzione,farti sbattere da mio nipote e di sicuro se gli chiederai di portare degli amici non si tirerà indietro cosa ne dici??”
“Ma Gianni !!!tuo nipote???certo una volta l’ho visto che se lo menava e ha un signor cazzo ma darmi a lui!!??e poi con il nonno che guarda mentre mi sfonda!!! Accetterà o ci manderà a cagare tutti e due??”
“Tranquilla Marta prima lascia che inizio a spiegare le cose e vedrai che arriverà con il cazzo in mano pronto a spaccarti”

Questo racconto di è stato letto 1 0 6 3 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.