Il suo cesso personale

Scritto da , il 2021-02-25, genere pissing

"Preparati puttana che sto tornando, preparati ad essere il mio cesso"

Era questo il messaggio che Carlo aveva inviato a Jasmine dopo la sua lunga giornata di lavoro. Jasmine riconosce da lontano il suo odore da maschio e l'odore del suo cazzo arrapato. È stato fuori tutto il giorno: odora di cazzo e di piscio. È stanco, ma la protuberanza della sua tuta da ginnastica lascia poco spazio all'immaginazione di Jasmine. Lei lo aspetta eccitata, come sempre ha voglia di godere.

Carlo apre la porta, e nemmeno il tempo di dire una sola parola, la strattona per il braccio e la trascina in bagno. Ordina a Jasmine di spogliarlo e lavarlo. Jasmine tira giù i pantaloni e si avvicina con la faccia al cazzo. Nonostante l'odore di piscio, lei lo lecca lungo tutta l'asta, fino ad arrivare alle palle, poi lo prende in bocca per dare inizio ad un meraviglioso bocchino. Per tutta la giornata Carlo ha pensato alla porcata che avrebbe messo in atto con Jasmine, ed era questo il momento giusto. Poche gocce di piscio caldo in bocca, mentre che lei pompa, rendono Jasmine il suo cesso pubblico. Toglie il cazzo dalla bocca, la fa spogliare e la fa mettere in ginocchio davanti a lui. Si allontana di poco e guardandola con l'aria da porco, prende il cazzo in mano, lo direziona e comincia a pisciare sul suo corpo. Mira alto verso la faccia e il collo, per godersi lo spettacolo di vedere come la sua troia si bagna. Il piscio scende sulle tette, cola dai capezzoli dritti, e caldo scende lungo tutto il corpo. Poi Carlo le ordina di aprire le mani per riuscire a prendere quanto più piscio, e con quello le ordina di lavarsi la faccia, leccandosi anche le dita. Con le stesse dita deve poi allargarsi il buco del culo, per permettere a Carlo di penetrarla con il suo cazzone enorme. Carlo si diverte a far entrare il cazzo e tirarlo fuori di colpo sporco di merda. Jasmine poi deve pulirlo con la bocca, assaggiando la sua merda disgustosa. Dopo che Carlo l'ha sfondata per bene, decide sia giusto fare un'ultima pisciata, e senza dire nulla, con il cazzo dentro al culo di Jasmine, si lascia andare ad un'ultima pisciata. Il cazzo è così duro che il piscio esce con forza, inondando non solo il culo, ma anche molto più su. Jasmine prova una sensazione di profondo caldo, una contrazione profonda che le regala un orgasmo meravigliosamente porco. Carlo, senza tirare fuori il cazzo, continua a pompare dentro di lei, bagnandosi con il suo stesso piscio. Quando tira fuori il cazzo è come se si fosse liberata una bomba; dal culo di Jasmine viene fuori come una pioggia di piscio mischiato a merda. A notare da come gode, deve piacerle molto, tanto che Carlo, non riuscendo più a trattenersi, le sborra in faccia. Poi raccoglie tutto con le dita, le mette nella bocca di Jasmine, che come un pompino prende a leccarle tutte, senza che così vada sprecata una sola goccia di sborra. Poi entrano in doccia, Jasmine lo lava con cura, e lui per gratificarsi la chiava con forza ancora per un po'...

Questo racconto di è stato letto 4 0 1 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.