Prostituirmi

Scritto da , il 2021-02-22, genere prime esperienze

Ci sono situazioni che mi attraggono e mi incuriosiscono , voglio provare sensazioni nuove .
Un giorno guardando gli annunci, mi ero eccitata e la mia mente e il mio corpo mi facevano sentire la voglia assurda di provare.
Mi dicevo no stai andando oltre, dopo qualche giorno ritorno sugli annunci e mi dico , potrei scrivere un messaggio tanto non lo leggeranno in tanti, magari non risponde nessuno.
Dopo 10 minuti mi sono arrivati tanti messaggi, li ho letti tutti e mi eccitavo sempre di più, tra tutti uno mi ha dato una sensazione piacevole. Si ,gli ho risposto e lui mi ha subito proposto un incontro con regalo, abbiamo fissato l'appuntamento e mentre andavo ero eccitata,ma pensavo che stavo facendo una cavolata. Sono arrivata ho citofonato e come sua richiesta ho suonato alla porta con solo una sottoveste. Mi apre entro mi dà il regalo e mentre me lo da con l altra mano verifica se avevo messo gli slip.-brava come piace a me- mi porta sul divano,mi fa accomodare e mi apre le gambe,si accomoda tra le mie gambe e inizia a leccarmela,ero eccitatissima e lui arrapato . Il suo aspetto non era un granché,ma la situazione era più che eccitante.
Me la leccava sempre con più foga e ad un tratto sentivo il mio piacere salire ,gli prendo la testa e la spingo ancora di più tra le mie gambe e godo con una foga mai sentita.
Lui assaporava il mio piacere e io godevo, si abbassa i pantaloni si siede sul divano e mi chiede di salire sopra , appena mi metto a cavalcioni, lo mette in posizione e mi dice fattelo sbattere dentro troia, me lo sbatti dentro con piacere,mi abbassa le spalline e mi inizia a succhiare i capezzoli, mordicchiava,stuzzicava e mi eccitava, inizio a cavalcare e vado sempre più forte sbattendogli le mie grandi tette. Il mio movimento diventa così veloce che lui mi dice sto godendo,sei una grande puttana e io ho avuto un altro orgasmo.
Lui mi sposta va in bagno e dopo poco ritorna con il membro ancora duro, lo guardo e mi dice -girati che voglio incularti- mi giro e dopo un altro assaggio nella mia figa che era bagnatissima,lo punta e si avvicina con il suo corpo e mi dice-sei pronta a godere ancora puttana-ed io che mi sentivo ancora eccitata gli ho detto -hai pagato usami come vuoi- e lui non mi fa neanche finire di parlare che con un colpo secco e sento un dolore forte,ma di piacere,-lo senti bene troia- ed io -si continua mi piace- continua a scoparmi con foga come se avesse voglia di esaudire tutte le sue voglie in una sola volta.
Il suo sbattermi diventa sempre più forte e ad ogni colpo era un -troia e puttana- fino a quando mi dice che stava godendo. Finisce tutto e mi dice se voglio farmi una doccia,vado in bagno e mentre sono sotto la doccia lui entra e mi dice-te la voglio lavare io la figa-allunga la mano e mentre mi lava continua a masturbarmi e ad un tratto godo ancora,esco dalla doccia e mi asciugo mi rivesto e vado verso la porta ,mi ferma e mi dice ti prenoto per settimana prossima, gli dico ok stessa ora .
Esco ma ero così eccitata che volevo ancora di più, mi fermo con la macchina in una zona di Milano che si che fanno carsex e apro lo sportello....ma questo è un altro racconto

Questo racconto di è stato letto 2 9 9 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.