Scuola inglese 3

Scritto da , il 2021-01-26, genere prime esperienze

Mentre parliamo inizio a capire che sono digiuna in assoluto sul sesso ma in ogni caso mi palpo e abbraccio il ragazzo con la collaborazione della mia amica e così dopo leccate e baci in bocca Marc ci saluta e esce.
“Lucy è stato molto bello sentire in bocca quel cazzo mi ha resa felice ma scusa dimmi tu lo avevi già fatto???”
“Ma certo cara e oltre alla bocca mi hanno sistemato figa e culo devo dirti la verità quello che mi fa godere al massimo è un cazzo nel culo è una sensazione bellissima ti senti aprire ma poi quel palo di carne che ti allarga le budella è inimmaginabile e poi!!!!quando stà per venire lo sfila e ti spara tutto il suo piacere sulle tette e in faccia roba da pisciarsi sotto dal piacere vedrai cara vedrai lo sentirai anche te nel tuo stupendo culetto”
“E no cara va bene pigliarlo in bocca ma nel culo ho troppa paura ma hai visto che grossezza??avrò di sicuro un prolasso e dovrò andare dai dottori a farmi sistemare”
“Smettila non esagerare quasi tutte le donne oltre alla figa lo ricevono nel culo e come vedi nessuna è morta dal dolore a scuola almeno una decina lo prendono abitualmente nel culo e lo sai il perché??? Hanno una famiglia come la tua,per la famiglia la verginità è un dovere e allora si divertono con il culo,quello non puoi mai controllare se è vergine hai capito!!!!”
“Si ho capito ma ho sempre paura vedremo se vorrò provare adesso a letto sono stanchissima e voglio sognarmi ancora quel cazzo in bocca”
La mia paura nel giro di un paio di settimane viene cancellata quando un pomeriggio con Marc e un suo amico veniamo spogliate con baci, leccate di tette e con mani nelle fighe,è inevitabile che io ingoio un bel cazzo e inizio a sbattermi la figa,invece di fare altrettanto la mia amica si mette dietro e inizia a leccarmi figa e culo e oltre a leccarlo riesce a infilare due dita nel culo,io vorrei staccarmi ma mi piglia la testa e la blocca con il cazzo dentro,sento che oltre la lingua un cazzo si struscia sullo spacco e in un colpo secco ho tutto il cazzo nel culo.
“Cretinoooooo levalo subito mi fai male mi sento rompere bastaaaa”
“Calma cara lo so che ti fa male ma se lo lasci stare ti passerà il male e ti verrà da godere stai calma ti faccio venire godi bella godimi in bocca,non mi dire!!!??? ti ha schiacciato la vescica e devi pisciare!!!!!Piscia bella falla tutta così ti rilassi non avere timore poi puliremo tutto siiiiiiiii che bello vederti pisciare dai lavami tutta,uhhh sei splendida dai levati da quel cazzo dammelo anche a me così lo lecchiamo insieme,allora come stai ti fa male ancora il culo??”
“Lucy dopo la svuotata lo sento meglio e inizia a piacermi,ma davvero ti ho pisciato addosso??scusami non lo farò mai più,cazzo fasi piano muoviti lento ho ancora bruciore”
L’inculata prosegue e dal male inizio a provare piacere e così dico al ragazzo di darci dentro lo voglio sentire tutto dentro e inizio a gadere
“Cazzo che porche che siete adesso sono pronto a svuotarmi ma non mi scarico nel culo voglio riempirvi di sborra faccia e tette e poi dovrete lavarvi a leccate siiiii ecco arrivooooo tenete tutto”
Ci sommerge di schizzi di sborra che prendiamo con piacere in bocca e sulle tette e ovviamente ci abbracciamo per leccare tutto mentre i due con i cazzi ci massaggiano faccia e tette.
La stanza è diventata un porcile e così dopo aver gopduto anche dal culo,se possibile, facciamo uscire i ragazzi non senza un ultima leccata e ci mettiamo a pulire ovviamente nude
“Allora Jan cosa mi dici avevo ragione hai goduto con quel cazzo nel culo??e vedrai quando ti riempiranno le budella di sborra sarà ancora più bello”
Mentre puliamo la bacio da tutte le parti e ci accarezziamo eccitandoci ancor di più sentendo tutti i sapori dei nostri corpi sudati e ovviamente la lingua và sulle tete,sulla figa e anche sul culo.
Dopo quella prima esperienza il mio culo è il ricovero dei cazzi dei compagni di collegio,quando hanno i coglioni gonfi ci vengono a trovare e io con il culo Lucy con figa e culo li sistemiamo a dovere.
Arriva la fine dell’anno per fortuna sono promossa con voti abbastanza buoni e è tempo di vacanze,io ovviamente dovrò tornare a casa e così comincio a preparare la valigia,guardo con tristezza le mutande e il reggiseno che dovrò indossare dato che erano mesi che giravo senza intimo ma purtroppo mia madre è stata tassativa e così torno a casa vestita come ero partita.
A casa sono baci e abbracci e così vado in camera a disfare la valigia pensando all’altra camera dove andavo in giro nuda con la mia amica,mentre penso a quelle cose entra mia madre e mi dice che domani ha preso appuntamento con il dottore per la mia visita,cazzo, penso speriamo che non si accorga che ho il culo dilatato.
La mattina sono pronta e aspetto mia madre,eccola e mentre scende la scala mette un piede in fallo e casca urla e dolore si è slogata un piedo che subito diventa gonfio,ovviamente non se ne parla di uscire così chiede a mio padre ci accompagnarmi alla visita,con titubanza accatta e così andiamo dal dottore.
“Buongiorno dottore siamo qui per la visita a mia figlia possiamo entrare??”
“Ma scusi sta scherzando?? Un uomo anche se il padre in un ambulatorio dove si potrebbero vedere donne nude!!!!!la prego si sieda qui faremo presto vieni cara entra”
Entro con il dottore che mi dice di spogliarmi e di sdraiarmi sul lettino,io inizio a levarmi tutto mentre il dottore risponde al telefono,sono pronta e poco dopo finisce la telefonata
“Bene adesso vediamo cosa c’è ohhh perbacco ti sei depilata!!bene hai fatto bene adesso controlliamo il seno,perbacco ti sono cresciute sono sane e tenere bene adesso scusa ma devo toccarti lì uhhhh bene sei ancora vergine,ai tuoi sarà una bella notizia ma cosa fai????”
“Dottore mi ha messo i pantaloni quasi in bocca e ho sentito un profumo buonissimo di piscia,è vero che sei andato a pisciare poco tempo fa?? fammelo sentire meglio”
Mentre gli dico questo mi mette due dita nel culo
“Ahhhhh vergine si ma con il culo bello morbido e divaricato abbastanza adesso controllo ti dispiace???”
“Assolutamente no dottore il mio culo è suo”
Si slaccia i pantaloni e tira fuori un cazzo quasi il doppio di quelli che ho preso dai miei compagni,spalanco la bocca e lo infila,quasi mi soffoca ma riesco a leccarlo
“Siete tutte uguali per fare contenta la famiglia niente figa ma culi che sembrano gallerie e bocche allenate a ingoiare cazzi dai insalivalo bene che voglio assaggiare il culo”
Lo sfila e punta dritto al culo che ho spalancato come la figa dato che le gambe sono allargate sul lettino ginecologico
“Dai dottore fammelo sentire per farmi sbrodolare strizzami le tette dai siiiiii mi apri in due ahhhh che sberla che ricevo ahhhh che cazzo avrò un prolasso al culo tanto lo sento divaricato”
“Noooo cara vedrai che dopo l’inculata il tuo culetto tornerà normale e adesso cosa vuoi ti riempio il culo o lo vuoi in bocca dimmelo che stò per venire”
“Siiii dottore mi hai fatto venire dammelo in bocca voglio bere tutto uhhhhh siiiii”
In un attimo ho la bocca piena e ingoio a più non posso tutto quello che mi scarica in gola si sfila e io lo prendo in mano e lo struscio sulle tette per pulirlo
“Ahhh ecco così così avrò il tuo odore quando mi leccherò le tette sei stato splendido dottore”
“Bene adesso rivestiti e ho una idea,ti faccio venire fra una settimana con tua madre e vedrai che le farò capire che ti deve lasciare andare,anche tu cara devi provare il cazzo nella figa,sei pronta? Bene andiamo”
“Allora la ragazza è a posto ma ho prelevato un campione di sangue per fare delle analisi,niente di grave,ma solo controlli la faccia venire fra una settimana”
A casa è un tormento rimpiango il college dove giravo nuda,mi baciavo con Lucy e quasi ogni giorno mi godevo un pompino e una poderosa inculata,la sera a letto mi slaccio il reggiseno con le tette in bocca infilo la mano nelle mutande e mi sbatto la figa fino a godermi in mano che poi lecco con passione,insomma ho voglia di cazzo.
Passa una settimana e mia madre guarisce e così andiamo dal dottore per sapere delle analisi,ma dato che non aveva fatto nessun prelievo non capivo cosa voleva da me e mia madre.
Arriviamo in ambulatorio e ci fa subito entrare.
“Siediti Anna e tu è inutile che ti spogli prima devo parlare con tua madre e poi vedremo”
“Allora ho visto le tue visite cara è da dieci anni che non ti fai visitare è una vergogna allora adesso ti levi tutto e ti faccio una bella visita”
“Ma scusi dottore con mia figlia qui??non è meglio da soli!!!”
“No certo tua figlia deve vedere che sei a posto e mentre ti visito ti dico anche come stà tua figlia dai levati tutto”

Questo racconto di è stato letto 3 3 1 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.