Casa famiglia 5

Scritto da , il 2021-01-07, genere prime esperienze

Ritorno a casa e vedo Lucia ancora nuda che riassetta casa
“Ma cara cosa fai ancora nuda e bellissima in giro per casa??”
“Mauro ho voglia di te cosa è successo tra me te e la suora mi ha fatto desiderare te in ogni momento vieni caro ti insalivo per bene il cazzo e poi voglio collaudare il culo sperando di non sentire ancora dolore eccomi!!”
“Lucia oggi proprio non riesco devi sapere che la tua suora prima di arrivare a casa mi ha raccontato la vita delle due suore,mi sono eccitato e lei ha preso la palla al balzo e ha voluto essere chiavata a fondo,cosa dovevo fare??le ho riempito la figa e adesso il mio povero cazzo è scarico aspetta cara avremo tempo per controllare il tuo splendido culo”
Quasi si offende ma dopo una leccata di figa e tette ritorna felice e così andiamo a dormire,lei si addormenta come al solito con il mio cazzo floscio in mano e io le accarezzo delicatamente le tette.
Mi sveglio e non è nel letto mi metto le mutande e vado in cucina,stà facendo colazione ed è ancora nuda
“Vieni Mauro cosa fai con le mutande??dai levale voglio succhiarmi il cazzo e farmi una bevuta”
Non la facevo così affamata ma volentieri le do il cazzo da leccare e ciucciare cosa che fa con estrema passione massaggiandosi le figa,mentre stò per sborrare si stacca dal cazzo e mi fa sborrare nella tazza per poi leccarmi la cappella,incredibile si beve il caffè con la mia sborra dentro
“Ahhhh buonissima è anche dolce ma dimmi quando verranno le suore??”
“Non lo so cara mi deve telefonare per l’incontro e quel giorno inviterò un paio di amici,ovviamente un solo cazzo non riuscirà a soddisfarle non credi??”
“Affamate come saranno svuoteranno tutti coglioni in un attimo pensa che una sera ci siamo trovate in camera in tre,erano talmente piene di voglia che mi hanno fatto pisciare addosso poi non contente si sono leccate e mentre erano figa contro figa se la sono bevuta e io dovevo infilare le dita nei loro culi come vedi sono delle gran maiale di sicuro il tuo cazzo non basterà ma dimmi lo sai che hanno le fighe vergini??”
“Certo la suora mi ha detto tutto sono come te culi sderenati ma fighette pronte a essere sfondate basta dirmi queste cose ho già il cazzo in tiro e mettiti almeno le mutandine quel pelo biondo lo sai che mi fa tirare tutto”
La giornata passa tranquilla,la sera siamo davanti al televisore e Lucia infila la mano nelle mutande e tira fuori il cazzo
“Lo sai che mi piace vederlo specialmente la tua cappella aspetta che mi sfilo lo slip”
Rimane come al solito nuda gambe aperte,mi piglia il cazzo e inizia a menarlo e a dare colpetti di lingua
“Smettila lo sai che cos’ mi ecciti cosa vuoi da me??dai dimmelo”
“Stai fermo faccio tutto io”
Si alza e si mette a cavalcioni su di me e impugna il cazzo
“Mauro succhiami le tette come un bambino piccolo siiiii cosiii”
Mi attacco a lei che nel mentre si struscia il cazzo sulla figa e sul culo,la sento bagnatissima ma in un colpo lo appoggia sulla figa e con un grido si svergina da sola
“Luciaaaa cosa hai fatto ti sei sfondata la figa ti fa male sei proprio pazza”
“Ahhhh fermo aspetta voglio sentirmi piena davanti è bello quasi come nel culo no caro ho sentito un pò di dolore ma adesso mi piace stai fermo mi muovo io voglio sentire il tuo cazzo rovistarmi dentro uhhhh mi piaceee davvero”
Io me la stringo forte e le infilo la lingua in bocca,l’accarezzo le solletico le tette e le massaggio le chiappe pensando che una donna così è difficile trovarla,ingenua ma porca e me la sogno circondata da un paio di cazzi che la riempiono in tutti i buchi come la prenderebbe??non lo so di certo godrebbe.
Dopo Lucia inizia a muoversi e inizia a auto chiavarsi si solleva e ripiomba sul mio cazzo
“Ahhhhh che bello avevo un po’ di dolore ma adesso è piacere e basta ti stò lavando il cazzo dei miei umori ti piace???a me tantissimo”
Ovviamente non potevo resistere molto e poco dopo le riempio la figa di sborra bollente Lucia urla dal piacere e vuole lasciare il cazzo dentro fino a quando diventa moscio,allora si alza si tiene una mano nella figa e corre in bagno
Ritorna sorridente e profumata
“Adesso ti metti qualche cosa addosso altrimenti mi metti sotto pressione il cazzo e dopo vieni qui vicino”
Quando ritorna le chiedo se conosce le due suore e se sono state con lei,voglio capire che maiale sono per poter organizzare al meglio l’incontro.
Mi dice che da quando si era scoperto che aveva la figa bionda quasi tutte le suore e le ragazze avevano voluto vedere e controllare,si limitavano a carezze e baci,alcune me la leccavano e specialmente due suore che venivano sempre insieme la volevano nuda e iniziavano a leccare tutto,nel mentre si sditalavano a vicenda per finire poi tutti nudi a leccare e a infilare dita da tutte le parti.
“Ma Lucia non era una casa famiglia era una casa toiaggine,ma solo con te o c’erano altre”
“Non lo so ma di certo alla sera era un continuo vai e vieni nelle nostre camere”
“Bene devi capire che con te e le due suore io non riuscirò a soddisfarvi cosa ne dici se invitiamo un paio di miei amici così avremo cazzi a sufficienza ti và l’idea??”
“Ma Mauro io voglio il tuo e poi scusa dovrei farmi sbattere da altri e tutti mi vedono,ho timore di non godere come quando mi sbatte il tuo cazzo io e te soli”
“Cara sono sicuro che la tua suora a vedere tre cazzi si butterebbe addosso e pensa che la mia ex moglie una volta è stata sommersa da cinque cazzi uno in culo uno nella figa,uno in bocca e non contenta ne ha presi in mano due e li ha segati fino a farsi sborrare addosso come vedi tutto è possibile e per te con quella fighetta bionda saresti veramente sommersa da tutti quelli che sono nella stanza credimi!!!”
“Non lo so Mauro credo sia esagerato quello che mi dici ma se vuoi lo farò ovviamente ti vorrò vicino”
“ma certo Lucia credi che ti lascerò sola???mai la mia fighetta bionda sarà sempre mia anche dopo essere stata presa da altri vieni ho voglia di baciarti tutta”
Passano due giorni con Lucia che vuole sistemarsi per bene la figa e ogni momento è buono per sedersi sul cazzo e baciarmi in bocca mentre si auto chiava e arriva la telefonata della suora
“Certo suora saranno bene accolte ahh Lucia vuole sapere chi ci viene a trovare uhh ho capito va bene a domani ovviamente ci sarà anche lei?? Va bene la saluto caramente”
“Dunque oltre alla tua suora vengono Suor Franca e Anna sei contenta??”
“Ahhhh sono proprio le due che venivano sempre insieme pensa che una volta dopo avermi leccato da tutte le parti si sono messe sdraiate e mi hanno chiesto di pisciarle addosso mi è piaciuto tantissimo ma domani arriveranno anche i tuoi amici??”
“Certo cara e ci sarà da divertirsi oggi niente sborrate voglio i coglioni carichi anzi ho un idea vieni in bagno e spogliati”
La faccio sdraiare nuda e le sollevo le gambe
“La vedi la tua fighetta bionda??siiii bene allora inizia a pisciare voglio che tu ti faccia una bevuta della tua dai cara fammi vedere come ti lavi e bevi”
“Siiii porcello non l’ho mai fatto ma credo che mi piacerà aspetta non ho lo stimolo accarezzami il culo vedrai che inizio a pisciare eccooooo arrivaaaa uhhhh che bello calda e saporita”
Lucia si riempie la bocca e le cola sulle tette beve e sputa e mi sorride dicendomi che non ha mai goduto così finisce di pisciare e è tutta bagnata,si alza e vuole andare in doccia
“No cara rimani così devi avere il tuo odore addosso così li ecciterai ancor di più pensa alle due suore che ti leccheranno tutta mentre due cazzi ti riempiranno,uhh basta altrimenti sborro senza toccarmi”
Il giorno dopo vado a prendere le suore,sono sulla porta che mi aspettano,presentazioni e via!! Suor Franca si siede davanti e le altre dietro,poco tempo e sento una mano che mi palpa la patta,guardo nello specchietto e le due sono già lingua in bocca e mani sulle tette
“Basta dai ci sarà tempo”
“Certo caro ma prima fammi vedere cosa hai sotto sono mesi che non meno un cazzo fermati che lo voglio accarezzare”
A sentire i gemiti che vengono dalle due dietro che dopo le tette hanno le mani nelle fighe il cazzo si risveglia e così mi fermo,non faccio in tempo a spegnere la macchina che Franca mi apre la patta e tira fuori il cazzo che è già pronto
“Uhhh complimenti un signor cazzo sentiamo se è buono”
Lo ingoia fino ai coglioni e le altre due mi danno le tette da leccare,ovviamente non resisto e inizio a sparare schizzi di sborra in bocca a Franca che da porca quale è si solleva dal cazzo e a bocca aperta distribuisce la sborra alle altre due
“Basta non esagerate altrimenti siete sazie a casa cosa dirò ai miei amici che sono arrivati?che siete frigide??? Allora rivestitevi e andiamo”

Questo racconto di è stato letto 3 6 2 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.