In vacanza è successo con papà

Scritto da , il 2009-12-25, genere incesti

Sono Ife. Ho scritto poco tempo fa. Se ricordate ciò che mi era successo lo avevo spiegato nel racconto "In macchina con papà". Io pensavo dopo quella sera che non succedesse più nulla. Il giorno dopo con papà ero ovviamente troppo imbarazata e apparte dei grandi abbracci non c'è stato niente di niente. Siamo partiti poi per il nostro paese di origine e siamo stati una settimana. Evitavo di stargli troppo vicina perché vedevo la sua tristezza con mamma e pensavo di ricadere nella tenerezza, nella pene e fargli quello che gli avevo fatto in auto. Così passava un giorno, due, tre giorni, ma io stavo male perché non avevo più quel bel rapporto che ho sempre avuto con mio padre. Solamente che poi l'ultimo giorno che eravamo là, mia mamma e i miei nonni sono usciti e mio padre era rimasto a casa. Io ero uscita prima e tornando ho visto che c'era solo papà. Lo giuro è successo tutto senza pensare. Quando ho visto che eravamo soli ci siamo abbracciati forte e io ho pianto tanto. Dopo un poco però l'ho guardato e mi sono abbassata mentre lui era in piedi e ho abbassato la cerniera dei pantaloni suoi e l'ho preso di nuovo dentro la bocca, questa volta però in modo veemente che mi ha meravigliata. Più che altro dopo un po' mi sono alzata e siamo andati in cantina di sotto, così se tornavano non ci vedevano e là abbiamo fatto l'amore...più che altro è stato molto sesso perché era uno sfogo, un grandissimo sfoto.

Come per l'altro raconto se mi dovete inviare le email non fate gli scemi e siate intelligenti.

inviate a dolce_piccoletta@libero.it

Questo racconto di è stato letto 2 4 2 3 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.