Suora laica 7

Scritto da , il 2020-10-31, genere orge


“certo che è un problema senti facciamo così,per prima mi confesso io,gli dico che sei impegnata e inizio a dirgli che sono stata con uomini vediamo cosa fa,sono laica e di sicuro non mi scomunica al massimo mi darà una penitenza esagerata ma voglio capire come la prende”
“siiii hai ragione dai facciamo così io esco”
Aspetto e entra il frate
“Buongiorno dov’è Suor Vanda la devo confessare”
“Oggi è molto impegnata ma dato che sono libera può confessare me va bene??”
“Ma certo cara siediti e incominciamo”
Inizio a dirgli cose banali e lui gentilmente mi rincuora dicendomi belle parole ma alla fine devo dirgli cosa ho fatto
“Oltre a questo che ho detto ho fatto una cosa un po’ esagerata anche se sono solo laica,insomma sono stata con un uomo,anzi con due”
“Ma cosa dici!!!!con due uomini!!!!! Va bene che sei laica ma questo è troppo e cosa hai fatto????? Spero niente di fuori dal normale avanti dimmi tutto!!!!”
“A dire il vero è iniziato con l’accoppiamento normale ma poi abbiamo esagerato”
“Allora!!!mi dici cosa hai fatto o ti devo picchiare,ricordati che per questo ti posso frustare per questo peccato allora sbrigati!!!!!”
“Ebbene Anselmo ti dirò tutto,prima mi sono spogliata e ho preso in bocca uno mentre l’altro mi chiavava,non contenti mi hanno girato e mi hanno sfondato il culo con sempre uno in bocca per poi riempirmi la bocca e il dietro”
Mentre proseguo a raccontare vedo che Anselmo si accarezza la tonaca e noto che insiste nelle parti del cazzo e si avvicina a me.
“sei stata schifosa e spero che dopo questo ti sei pentita vero???”
“A dire il vero oltre a due uomini è entrata anche una donna e mentre mi prendevano mi ha fatto leccare il seno e altro e posso assicurarti che non sono pentita anzi solo al pensiero mi bagno”
“Basta non ne posso più voglio vedere se mi hai detto la verità ecco guarda e piglialo in bocca ti basta questo o vuoi tutti frati ?”
Si solleva la tonaca e mi presenta un cazzo già pronto e me lo sbatte in faccia
“Ecco peccatrice ingoialo sino ai coglioni e poi voglio controllare se anche il tuo culo è aperto dai”
Mentre ingoio il cazzo inizia a spogliarmi e mi strizza le tette dicendomi che sono una troia e dovrò fargli tutto altrimenti verrò espulsa dal convento,infatti sfila il cazzo dalla bocca e mi fa metter in ginocchio,non faccio in tempo a appoggiarmi che sento il cazzo farsi strada nel mio culo
“Uhhhhh hai un culo caldo e tenero è un piacere incularti e mentre ti sbatto dimmi chi era la donna che ti ha fatto leccare tutto?? Comincio a pensare che in convento ci siano molte troie come te è vero???
Mentre parla mi sbatte i coglioni nella figa tanta è la forza che ci mette a incularmi quel trattamento mi fa venire orgasmi a ripetizione ma non lo voglio nel culo voglio bere la sua sborra
“Ahhhh mi dilati il culo sbattimi ma non mi venire dentro voglio che mi fai bere tutto quello che esce da questo cazzo che mi sfonda”
“Ahhhh sei proprio troia non nel culo ma in bocca adesso ti accontento poi mi dovrai pulire cazzo e culo siiiii ecco arrivo tieni beviiiii”
Mi fa fare indigestione di sborra ma riesco a ingoiare tutto anche perché mi ha cacciato il cazzo in gola e mi blocca la testa
“Brava troia adesso mi pulisci e mi lavi anche il culo con la lingua e poi voglio sapere quali suore si sbattono tra di loro così organizziamo un incontro nel nostro convento ,anche noi siamo stufi di seghe i miei confratelli mi chiedono fighe fresche e credo che li farò contenti non credi?? Allora dimmi quali sono disponibili”
Dopo aver ingoiato quel fiume di sborra mi rilasso con il cazzo floscio in mano mentre Anselmo mi accarezza le tette e mi infila la lingua in bocca e sul collo.
“dunque hai capito che mi piacciono le ammucchiate e di sicuro suor Carla è disposta a farsi fare da tutti i frati ma pensa che addirittura suor Vanda pochi giorni fa si è fatta sfondare il culo e riempire la figa credi che bastiamo noi tre a soddisfarvi??”
“Adesso vado a confessare le altre e spero per voi di trovare altre suore affamate di cazzo altrimenti preparatevi figa,culo e bocca perché vi sfonderemo da tutte le parti adesso dammi una ultima leccata di cazzo e poi vestiamoci e vado”
Mi rivesto e vado subito da suor Vanda entro e chiudo la porta
“Allora cosa è successo !!ti ha distrutto con le penitenze??”
“Noooo cara mi ha distrutto ma con il cazzo ha voluto un pompino poi mi ha controllato il culo e per ultimo mi sono bevuta una bella carica di sborra,pensa che ci ha invitate in convento con tutti i frati a disposizione”
“Davvero???!!!vieni cara voglio leccarti tutta fammi sentire il sapore di cazzo che hai in bocca ahhhh che buono non resisto spogliati dammi le tette brava siiii godooooo aspetta mi levo tutto e leccami anche il culo voglio godere”
Siamo nude con le mani sulle tette e nelle fighe quando rientra Anselmo
“Braveee vi state allenando i buchi prima di essere spalancati??!!! Allora nel vostro convento oltre a voi tre c’è un'altra disponibile e scaricare i coglioni a i frati è suor Maria che appena le ho chiesto di parlarmi delle sue voglie mi ha sollevato la tonaca e si è ingoiata il cazzo,le ho detto di spogliarsi e subito ha levato tutto e mi ha dato in bocca le tette mentre si sditalava come una forsennata,allora come vedete siete in quattro per soddisfare i nostri fratelli”
“Siiii bene e quanti saranno quelli che ci sfondano,aspetta dammi il cazzo da leccare uhhh che buon sapore hai pisciato vero???”
“Cazzo Vanda sei incredibile dunque siamo in 18 ma il priore ha 80 anni e il campanaro ne ha 85 credo che ormai il cazzo li ha salutati perciò saremo in 16 a spaccarvi in tutte le posizioni praticamente 4 a testa allora siete convinte??!!!!”
“se tutti hanno un cazzo come il tuo siamo pronte a essere sfondate in tutti i buchi”
Eccitate al massimo aspettiamo la chiamata di Anselmo che arriva due giorni dopo,ci appartiamo insieme in un bagno e facciamo a vicenda la depilazione delle fighe e dei culi,poi due litri di clistere a testa per pulirci le budella e una spalmata di crema davanti e dietro ci vestiamo senza intimo e saliamo in macchina per l’avventura.
Arrivate apre il priore,vecchietto con un bel sorriso che ci invita a entrare,arriviamo al refettorio dove troviamo tutti i frati con il saio ma si nota u rigonfiamento vicino al cazzo ma non si avvicinano.
“Alloraaa cosa aspettate io hai vostri tempi mi facevo una suora quasi ogni giorno dai care fate vedere come siete fatte forse si scateneranno,e tu cara dopo mi succhi un po’ il cazzo??siiii perfetto dai fatevi vedere”
Ci leviamo tutto e allora i frati si scatenano,da quel momento non capisco cosa è successo ma in un momento sono circondata da cazzi e da mani che palpano e infilano dita nei buchi,ho subito la bocca piena e le tette succhiate e leccate poi inizia la prova buchi.
Sono messa in tutte le posizioni,sdraiata a carponi addirittura in piedi con cazzi che si scaricano nella figa e nel culo,non so quanti pompini ho fatto ma mi fa male addirittura la mascella e mentre sono piena sento una che dice,nooooo due cazzi nel culo non riesco smettetela,un'altra invece dice che vuole essere riempita nella figa da due cazzi,insomma tutto quello che possiamo prendere prendiamo.
L’orgia dura circa un ora ma alla fine siamo riuscite a svuotare tutti i coglioni e piene di schizzi di sborra ci sediamo affrante,ci hanno riempite talmente tanto che senza muoverci la sborra ci esce dal culo e dalla figa ma siamo soddisfatte.
Mentre siamo così si avvicinano i due anziani si levano il saio e ci presentato i loro cazzi flosci
“Certo non riusciremo a fare quello che vi hanno fatto loro ma fateci una bella ingoiata”
“Ma sicuro vieni qui caro oltre al cazzo ti succhio anche i coglioni ti piacerà”
Io e Vanda ci pigliamo i due cazzi in bocca mentre Carla e Maria danno le loro tette per farle leccare
“Siete bravissime e gentili adesso vi facciamo un regalo”
Quasi in simultanea ci bloccano le taste e con il cazzo tutto dentro iniziano a pisciarci in gola
“Ecco il regalo bevete troiette bevete e se vi piace ci sono litri di piscia che vi aspettano ahhh bevi cara bevila tutta”
Quasi ci strozziamo ma riusciamo a berla anche se molta esce e ci lava le tette,appena sfilano il cazzo arrivano gli altri che con in mano i loro cazzi ormai flosci li scappellano e iniziano a farci la doccia di piscia e praticamente ci lavano tutte,tette facci e capelli insomma siamo inondate.

Questo racconto di è stato letto 5 1 9 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.