Una calda serata salentina

Scritto da , il 2020-08-17, genere bisex

Sulle spiagge salentine è facile fare amicizia. Il nostro ombrellone era proprio accanto a quello di una coppia veneta, coetanei di circa 60 anni. Lei bionda, formosa con un bel seno abbondante, lui impiegato di banca un po’ riservato. Dopo giornate di chiacchiere varie ci invitano a cena nella loro villetta a Gallipoli. Accettiamo volentieri, poi Sara si ricorda di un precedente impegno – una noiosa presentazione di un libro di un’amica – e mi invita ad andarci da solo. Avverto i vicini di ombrellone che si dicono dispiaciuti dell’assenza di mia moglie ma mi assicurano “che ci divertiremo lo stesso”. Alle 20.30 in punto suono al loro villino. Mi apre lui, Giorgio, vestito con una paio di pantaloni bianchi stile indiano e una camicetta rossa. Mi accomodo al tavolo apparecchiato in giardino e arriva lei – Lucia – vestita con u gonnellino svolazzante , sandali tacco 12 e camicetta quasi trasparente sul seno nudo. Eccitante. Ceniamo parlando del più e del meno poi ci sediamo per un amaro sul divanetto in un angolo appartato del giardino, illuminato solo da torce. Mi mettono in mezzo e tra un bicchierino e l’altro il clima si fa piccante con ambedue che parlando mi toccano le gambe fino a farsi più audaci, carezzandole e risalendo con la mano verso il basso ventre. Li guardo un po’ stupito ma decisamente eccitato dalla piega che sta prendendo la serata. Il tema della conversazione diventa spinto e Giorgio racconta le sue esperienze bsx da passivo mentre io rivelo le mie. A quel punto Lucia si alza, sfila gonnellina e camicia e rimane con un perizoma bianco trasparente con filo dietro, tette al vento anche se un po’ cadenti e ci invita a farle vedere un 69 tra uomini. Sarà l’alcool o l’eccitazione ma accetto subito. Mi spoglio restando nudo con il cazzo già in tiro mentre il padrone di casa resta con l’intimo, uno jock ( perizoma che lascia scoperti i glutei ) nero. Mi corico sull’ampio divano, lui si mette sopra in posizione 69, gli scosto il perizoma e iniziamo a prenderci in bocca i rispettivi cazzi da bravi pompinari che siamo. Io gli carezzo le palle e i glutei, lui ingoia il mio cazzo fino alla base, lo inonda di saliva e mi stringe i capezzoli. Mentre noi continuiamo il nostro 69 Lucia entra un attimo in casa per uscire poco dopo indossando uno strap on abbastanza largo invitandoci a turno a prenderlo in bocca, cosa che facciamo ubbidendo. Poi si piazza dietro al marito e piano piano lo penetra, infilandogli nel culetto tutto il cazzo di gomma, come posso ben vedere mentre proseguo nel mio pompino. Giunta in fondo inizia a incularlo con forza mentre Giorgio mugola e mi scarica in gola il suo sperma che, vista la situazione sono costretto a ingoiare completamente. Il suo cazzo rimpicciolisce, Lucia si sfila e mi invita a prendere il suo posto. Mi sfilo da sotto il marito, che resta in posizione pecorina, e infilo il mio cazzo nel suo culetto, già aperto dallo strap on della moglie. Entra fino alle palle, Lucia le si piazza davanti e lo invita a leccargli la fighetta depilata mentre io lo scopo, apprendogli ancora di più le chiappe e schiaffeggiandole. Lui mugola compiaciuto mentre la moglie gode dandogli della troia. In poco tempo anche io sono pronto a sborrare e scelgo di svuotarmi dentro il suo culetto, con lo sperma che inizia a colargli sulle gambe. Mi alzo ma Lucia mi dice che i giochi non sono finiti. Ora tocca a me provare il suo strap on. Mi appoggio con il petto al tavolo, allargo le gambe e la invito a entrare. Sento il cazzo di plastica aprirmi con un po’ di dolore – sono abbastanza stretto non avendo molte esperienze anali – ed entrarmi nel culetto. Mi scopa con decisione mentre il marito si gode lo spettacolo seduto su una poltrona. Poi è il suo turno. Lucia si impala sul cazzo del marito nuovamente in tiro e mi invita a entrare nel suo culetto. Una splendida doppia, con tanto di sborrate in faccia alla troietta, conclude la serata. Ah cara mogliettina così ti sei persa!

Questo racconto di è stato letto 4 6 0 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.