Ylenia

Scritto da , il 2020-07-16, genere tradimenti

Ciao ragazzi sono Marco e oggi vi voglio raccontare un'altra storia realmente accaduta con Ylenia la barista del bar che frequentiamo sia io che la mia compagna. Ylenia è una ragazza, di 30 anni, alta 170cm per 50kg mora occhi verdi una bella terza di seno e un fondo schiena piccolo ma molto bello. Venerdì sera abbiamo fatto una cena io lei e la mia compagna a casa nostra e siccome avevamo un po alzato il gomito lei ha dormito da noi visto che aveva il turno di pomeriggio al bar. Alla mattina la mia compagna va a lavoro e rimaniamo io e Ylenia soli in casa, la guardo e le dico "colazione?" e lei "si volentieri prendo un caffè" così io metto su la moka e lei va in bagno. Lei torna in cucina e con un sorriso mi dice "ieri sera tu e Sara ci avete dato bene a letto" io la guardo e dico "perché si è sentito?" lei sempre col sorriso mi disse "ho sentito lei gemere e qualche cigolio del letto" io un po a disagio "no tranquilla il cigolio lo senti quando ti giri nel letto" e lei "si si non mi prendi in giro" io intanto le passo il caffè e le dico "vai nel letto e senti". Beviamo il caffè e lei mi dice "dai andiamo a provare" così andiamo in camera e lei si stende sul letto e sente il cigolio "davvero si sente se ti muovi" mi dice ed io sorrido dicendole "sei soddisfatta ora?" e lei "no, se vieni qui sarebbe meglio". Io la guardo sbalordito e lei mi dice "dai ieri sera mi fissavi sempre ed io ho voglia di gemere come la Sara ieri sera" io inizio a eccitarmi e avere una erezione e lei "dai non lo saprà mai nessuno" si avvicina a me e mi slaccia I jeans e mi abbassa gli slip "ecco i gemiti di Sara a cosa erano dovuti" disse iniziando a leccare il mio cazzo. Io intanto gli abbasso le spalline del vestito e le slaccio il reggiseno, lei smette di leccare si toglie vestito e mutandine e sdraiandosi mi dice "dai scopami". Io mi metto sopra lei e inizio a penetrarla, comincio a colpi lento e decisi e lei fin da subito inizia a gemere. "scopami scopami" inizia a dire ed io aumento il ritmo fino a farla esplodere di piacere, così la metto a 90 e ricomincio a stantuffarla e lei continua a gemere sempre di più fino a che entrambi veniamo. "sei maiale come avevo immaginato" mi dice e aggiunge "capisco ora i gemiti della Sara". Iniziamo a vestirci e lei se ne va

Questo racconto di è stato letto 4 2 7 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.