Lo trovi quando non lo cerchi

Scritto da , il 2020-07-09, genere gay

era un giorno caldo di agosto,e stavo cercando un oggetto su vari siti di vendita online,l'oggetto in questione lo cercavo da un mese o poco piu',e aveva un prezzo abbastanza elevato,dai 200 ai 150,dopo l'ennesima ricerca,lo trovai,trovai l'oggetto in questione,ma non era specificato il prezzo,contattai subito il venditore,e gli chiesi "buongiorno,sono interessato al suo annuncio messo sul sito...",dopo qualche minuto mi arrivo' la risposta: "si tranquillo lo vendo a 180 euro",ed io gli scrissi che non avrei mai potuto permettermi una cifra simile per quell'oggetto,e lui:"ok,allora potrei arrivare ai 100",io rimasi stupito,ma anche insospettito e gli chiesi: "come mai il prezzo e' cambiato drasticamente?" e lui mi spiego' che era un uomo a cui soldi non mancavano,mi fidai,e ci mettemmo d'accordo,decidemmo di farci trovare a casa sua,il giorno dopo andai a casa sua,mi disse che poteva arrivare a farmi pagare l'oggetto 100 euro,ma per sicurezza in tasca ne avevo 120,suonai il campanello e mi disse di salire,accettai,una volta salite le scale,mi aprii la porta,ci demmo i saluti e le vare presentazioni,e gli diedi i €100,lui disse "no scusa avevo detto che forse avrei potuto arrivare a 100,ma a cento non posso proprio",io rimasi stranito e gli dissi "quindi?,che facciamo?,lasciamo perdere?" e lui:"no,no tranquillo se mi fai un favore te lo vendo a 100",io gli chiesi cosa volesse in cambio,e lui:"sai,mia moglie ed io non abbiamo piu' un buon rapporto,neanche ci parliamo piu',e ovviamente non abbiamo neanche rapporti sessuali",io rimasi letteralmente stupito ma lui non si vergogno' per nulla e gli dissi "quindi?",e trovo' il coraggio di abbassarsi i pantaloni,era senza mutande,e aveva un cazzo davvero spesso,ma quello che mi impressionava (in modo anche positivo) era la cappella,grossa e gonfia,io ho sempre avuto un debole per i trans ma il corpo maschile non mi ha mai attratto,pero' quel cazzo...,mi piaceva molto,si stava avvicinando mentre io ero fermo e mi sedetti sul divano,(lui aveva sui 40 anni,io 19,finche non si avvicino' e mi sfrego' il cazzo in bocca,e fui costretto ad aprire la bocca,era davvero una bella sensazione,ogni tanto mentre lo succhiavo lo tiravo fuori e lo segavo,usciva tantissimo presborra colava (il presborra e' il liquido trasparente che esce dalla cappella quando l'eccitazione e' alta),finito di succhiare mi disse "vuoi sborrare pure tu?",io dissi "ok",pensavo mi volesse segare ma mi prese il culo e mi mise il cazzo a secco,c'era il presborra a lubrificarlo,ma faceva un male enorme,non mi ero mai fatto inculare prima di quel momento,gridavo e mi mettevo i cussini davanti alla bocca,perche' fidatevi di come urlavo qualcuno avrebbe potuto pensare che qualcuno fosse in pericolo,inculava benissimo,con quel cazzone mi stimolava la prostata fino al punto che non mi divento' durissimo,io con poca voce gli dissi "segami ti prego" mi sego' e dopo neanche 10 secondi che mi inculava mentre mi segava,e sono venuto,ma degli schizzi potentissimi,sul pavimento,era cosi', tanta che si formo' una chiazza davvero grossa,lui vedendomi venire si eccito' troppo e lo tiro' fuori dal mio culetto giovane e me lo diede,e segandolo mi venne in faccia e sul petto,la sborra era ancora piu' della mia,ma la mia era piu' trasparente,la sua era bianca densa,e molta,da quel giorno non lo vidi piu'

Questo racconto di è stato letto 2 8 5 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.