Il forno di Patrizia

Scritto da , il 2020-06-26, genere tradimenti

Ciao a tutti mi chiamo Marco e oggi vi volevo raccontare ciò che mi è capitato sabato scorso. Io lavoro in un negozio di riparazione e vendita elettrodomestici e sabato mattina mi chiama Alfonso, un ragazzo che frequenta il bar dove vado io, dicendo che non funziona più il forno. Gli propongo di andarci al pomeriggio, fuori orario di lavoro, lui mi disse di sì e che se passavo alle 14 ci prendevamo un caffè insieme. E così fu, arrivai poco prima delle 14 e Alfonso subito mi disse che prendevamo il caffè poi lui doveva andare a finire un lavoro (fa l'imbianchino) e mi accompagnò in cucina dove c'era Patrizia, 46enne ben portati con una bella terza di seno un lato b ancora bello, rimasi qualche istante a guardala perché aveva una canotta e short di jeans. Prendiamo il caffè e fumiamo una sigaretta tutti e 3 insieme, Alfonso ci saluta e se ne va, io iniziai a lavorare e Patrizia si mise seduta sulla tavola a parlare con me. Io ogni tanto mi giravo per risponderle e rimanevo sempre più incantato nel veder quel bellissimo corpo, nonostante l'età, ancora giovanile e il mio cazzo iniziò a diventar duro. Fini il lavoro e collaudato mi alzai e lei felice mi disse"quanto ti devo" io sorridendo le risposi" facciamo caffè e amaro stasera" lei stupita mi disse che non era giusto ma io non accettai soldi. Allora lei mi disse "ok facciamo così, stasera ti paghiamo caffè e amaro ma adesso ci prendiamo un bicchiere di limoncino insieme intanto che fumiamo una sigaretta" io gli dissi " ok va benissimo" e così fu. Ci beviamo il bicchiere davanti alla porta della cucina guardando la campagna,lei ne verso un'altro goccio ad entrambi e continuando a parlare le dissi "qui si sta proprio bene" e lei"si Marco hai pienamente ragione ma a volte non è così bello"io la guardai con faccia stupita e lei continuò "è bello perché nessuno ti rompe puoi fare quello che ti pare a volte giro solo in intimo per casa a finestre aperte e nessuno mi vede, però a volte mi sento sola" io pensai subìto al fatto che girava in intimo per casa e lei continuò a dirmi"vedi se oggi non c'eri te ero qua da sola ed è un po triste passare il sabato pomeriggio sola" io replicai ridendo "rompi il forno ogni sabato" lei si mise a ridere e passo la sua mano sulla guancia per poi fermarsi sulla mia mano, io rimasi pietrificato da ciò che stava accadendo, lei con molta tranquillità mi baciò sulla guancia dicendo "ti aspetto sabato pomeriggio allora" e entrambi ci siamo messi a ridere. Io allora la guardai e lei mi baciò stavolta in bocca, dopo un attimo di imbarazzo le mie mani andarono lungo il suo corpo lei subito mi mise la mano sulla patta e slaggiando i jeans mi mise la mano sotto le mutande toccando a modo il mio cazzo. Gli tolsi la canotta e gli short e guardandola dritta negli occhi andai a mettere le mani nella sua bella figa che dopo pochissimo era già bella bagnata "ora Marco scopami" mi disse ed io non feci altro che aprirle le gambe spostare il tanga e mettere il mio cazzo piano piano dentro di lei iniziando, con movimenti lenti ma decisi, a scoparla . Lei mi sussurrò "continua così mi piace essere scopata così" e in effetti era vero, in poco tempo lei venne e dopo venni anche io."Bravo Marco ottimo lavoro" mi disse " grazie Patty, tu sei stupenda lo sai?" risposi e lei "Grazie ora però girati" andai a pancia in su e lei, si tolse il tanga, e salí sopra mettendo il mio cazzo dentro di sé. Io le tolsi il reggiseno e lei iniziò a scopami divinamente. Quasi contemporaneamente si venuti entrambi e lei si sdraiò a me. Qualche bacetto e inizia a rivestirmi, lei mi guardò e mi disse "la prossima volta lo faciamo sul letto" "quando vuoi" le risposi e me ne andai verso la macchina. Alla sera andai in bar e li trovai "ottimo lavoro" mi disse Alfonso, io pensai "
Anche Patrizia fa un ottimo lavoro".

Questo racconto di è stato letto 5 1 4 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.