Mia cognata e amica in vacanza 2

Scritto da , il 2020-05-05, genere etero

Dopo quell'inizio di vacanza eccitante che avevo avuto, con diverse situazioni eccitanti come da primo racconto quella sera ,tornammo a casa con il programma di cenare qualcosa e poi andare in un localino ad ascoltare un po' di musica e bere un drink.
L'atmosfera era un po' strana per gli sguardi complici tra me e mia cognata Paola , i sorrisetti dell'amica Stefania alla quale aveva sicuramente raccontato tutto ed in tutto questo mia moglie era anch'essa molto rilassata dall'atmosfera piacevole che si era creata e dalle splendide giornate che stavamo passando, mentre Paola si offri di cuninare un piatto veloce , notai come tutte e 3 andavano in giro con le sole mutandine quasi si fossero messe d'accordo, vi lascio solo immaginare trovarmi quei corpi praticamente nudi in giro per casa.....ve li descrivo:
Francesca mia moglie 27 anni mora mediterranea 1.72 longilinea una seconda piena da sballo e un culo a mandolino perfetto , capezzoli piccoli e scuri...
Paola mia cognata 24 anni castana con due occhi verdi , leggermente piu' bassa di mia moglie con tette appena piu' grandi con capezzolo largo e chiaro e il culo perfetto come quello di mia moglie come da marchio di famiglia..
Stefania l'amica invece e' di quelle ragazze che non passano assolutamente inosservate, stessa eta' di paola , pallavolista semi professionista, 1.80 capelli biondi lisci ,occhi azzurrissimi , una terza piena e due gambe toniche e chilometriche che finivano in un culo un po' pieno ma assolutamente duro come il marmo.
Mentre eravamo nella nostra camera , ed ero di nuovo eccitatissimo , abbraccio mia moglie da dietro facendogli sentire i miei onesti 18cm , le stuzzico i capezzoli e le tocco la fica che gia' era molto bagnata, lei si gira e si inginocchia per succhiarmelo, ma io troppo eccitato la metto a pecora sul letto e la posseggo selvaggiamente, lei gode tantissimo e quando sente che sto per venire mi supplica di venirle in faccia come le piace tanto, io la accontento e proprio mentre sto per sborrare mi accorgo della porta non chiusa abbastanza dove vedo Stefania che si stava godendo lo spettacolo non so da quanto e con la quale incrocio lo sguardo proprio nel momento cruciale...
Ceniamo in maniera abbastanza veloce con loro sempre seminude e ci andiamo a preparare , mia moglie con un vestitino color oro , cortissimo con le spalline minuscole ed uno spacco vertiginoso dietro che faceva intravedere il suo fondoschiena perfettamente abbronzato , Paola con shorts di jeans strappati e toppino bianco molto trasparente, Stefania invece aveva optato per un classico tubino nero senza spalline talmente corto che copriva a stento il suo gran culo.
Il locale era molto elegante , nelle viuzze di Bonifacio e con una splendida terrazza a picco sul mare , la musica piacevole , cocktail fantastici ed un venticello che faceva godere la serata .
Il locale era pieno di bella gente e praticamente tutte vestite provocanti e tante mi guardavano vedendomi con tre strafighe, io mi stavo godendo la serata bevendo e ballando , mi strusciavo sia con mia moglie che con Paola e Stefania , praticamente in estasi per la fantastica vacanza che stavo passando, alche' mentre Francesca e sua sorella andavano a prendersi da bere chiacchierando, siamo rimasti a ballare soli io e Stefania e ne ho approfittato per avvicinarmi un po' di piu' al suo meraviglioso corpo e mentre le ballavo dietro lei mi strusciava il culo sul mio cazzo gia' barzotto io le ho sfiorato un po' le tette , ed in quel momento lei si gira e mi dice :
"non vorrai dopo avere dato il tuo bel cazzo a tutte lasciare proprio a me senza? "
io compiaciuto dalla richiesta e sempre piu' eccitato le faccio un cenno di assenso e le sussurro all'orecchio " con molto piacere" mordicchiandole il lobo, lei con uno sguardo arrapatissimo mi guarda e poi si gira dandomi le spalle, intanto erano tornate dal bar le ragazze.....
Balliamo ancora un po' io poi vado sul terrazzo a godermi l'atmosfera , mentre la ragazze sono messe a chiacchierare sui divanetti, in quel momento mi arriva un messaggio sul cellulare da Stefania con le testuali parole " lo voglio adesso nel bagno delle donne , non ti preoccupare per Francesca ci pensa Paola ad intrattenerla tanto sono sicura che mi farai godere in 5 minuti e poi io la tua sborra a differenza di tua moglie la voglio ingoiare".
Alla lettura di quel messaggio mi e' diventato di pietra , immaginandomi di possedere quella grandissima troia , raggiungo il bagno e la trovo li' ci cominciamo a baciare voluttuosamente , con un solo gesto le scopro le tette e incomincio a toccaglierla e la trovo senza mutande e lei mi dice che non le aveva messe apposta per me, la trovo bagnatissima e questo mi eccita ancora di piu' , la giro e la prendo da dietro e dopo due minuti intensissimi lei stava per urlare ma riesco a metterle una mano sulla bocca , che lei mi morde intensamente proprio nel momento del suo orgasmo, subito dopo si inginocchia e comincia a succhiarmelo fino a che in 30 secondi le sborro copiosamente in bocca .......

Questo racconto di è stato letto 5 3 9 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.